3 medaglie per i cadetti nel martello!

10 Ottobre 2015

Il sangiorgese Olivieri campione italiano a Sulmona, bronzo per l’ascolano Hazisllari e la fabrianese Zuccaro

di Marche


 

Parte alla grande l’avventura degli atleti marchigiani al Campionato italiano cadetti individuale e per regioni “Kinder+Sport Cup” di Sulmona (L’Aquila), con due medaglie nella prima gara in programma. Sulla pedana del martello, Giorgio Olivieri conferma i favori del pronostico e conquista il titolo nazionale con 64.98. Il portacolori dell’Atletica Sangiorgese R. Rocchetti, cresciuto sotto la guida tecnica di Alfio Petrelli, riesce a dominare fin dall’inizio: sempre in testa piazzando subito un notevole 63.03, poi incrementa con il miglior risultato al secondo tentativo. Ma tutti i suoi lanci sono oltre i 60 metri e quindi superiori alla concorrenza: infatti prosegue con 62.93, 63.94, 64.34 e 63.51. Non ha ancora compiuto 15 anni, visto che è nato il 5 novembre 2000, però in questa stagione ha già realizzato quattro volte il record regionale (e sette in carriera) per arrivare a 66.02 un mese fa. Nella scorsa edizione il ragazzo di Porto San Giorgio si era classificato quinto, all’esordio nella categoria “under 16”, ed è un figlio d’arte perché il papà Luigi nel 1988 è stato vicecampione italiano juniores del giavellotto. Le Marche dell’atletica festeggiano anche la medaglia di bronzo nella stessa gara per Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) con 56.91, terzo dopo essere stato a lungo secondo in graduatoria prima di essere superato nel turno conclusivo dal veneto Nicola Longhi, autore di un 58.74. Allenato da Massimo Marussi e Nicola Silvaggi, il martellista ascolano ha iniziato a praticare la specialità convinto dal fratello maggiore soltanto nel 2014 (quando fu sesto nella rassegna tricolore): è nato in Albania, vive in Italia dall’età di due anni e studia all’Ipsia del capoluogo piceno. “Sono riuscito a gestire bene la gara - commenta il neocampione italiano Olivieri - con i primi due lanci sulla pedana bagnata per l’acqua caduta in precedenza, anche se durante la competizione non pioveva. Poi non mi sono migliorato ancora, comunque la soddisfazione è grande. Dedico questo successo al tecnico Alfio Petrelli e alla mia famiglia”. Studente del liceo scientifico, fin da piccolo frequenta l’impianto di Porto San Giorgio, ma ha praticato anche nuoto e ormai da quattro anni si dedica a questo sport.

La stessa specialità vede un brillante terzo posto al femminile per merito di Sara Zuccaro (Atl. Fabriano). Al primo anno di categoria, l’atleta seguita dal tecnico Pino Gagliardi realizza un formidabile progresso con 45.78 al secondo turno, in un pomeriggio caratterizzato dalla pioggia: esattamente due metri e mezzo di incremento sul precedente record personale. E pensare che la 14enne fabrianese, studentessa all’istituto agrario, ha iniziato soltanto da pochi mesi a praticare il lancio del martello. Nel disco la compagna di allenamenti Irene Rinaldi (Atl.

Fabriano) si piazza quarta nel disco con 28.37, quinto invece con 35.38 Thomas Cipriani (Atl. Fabriano), di Albacina, che ha iniziato tre anni fa su consiglio del medico per irrobustirsi, e adesso coglie un risultato significativo a livello nazionale. Sugli 80 metri si migliora due volte Livia Moretti (Atl. Chiaravalle): la sprinter allenata da Mario Pistoni corre in 10”44 (-0.5) la batteria per guadagnarsi la qualificazione alla finale in cui ottiene una notevole sesta posizione con 10”38 (0.0), per abbassare complessivamente il personale di ben 15 centesimi. Abita nella frazione di Grancetta e in passato ha praticato anche l’equitazione, attualmente frequenta il liceo linguistico a Jesi. Nel triplo arrivano quindi due ottavi posti. Tra i cadetti Marco Mancini (Collection Atl. Sambenedettese) con 12.65 (-0.1) aggiunge dieci centimetri al personal best: allievo di Adalgisa Vecchiola e Giuseppe Giorgini, è figlio di un ciclista vincitore di titoli giovanili. Al femminile anche Sofia Di Castri (Atl. Avis Macerata), 15enne di Pollenza che segue i consigli tecnici di Franco Lorenzetti, riesce a centrare lo stesso piazzamento grazie a un hop-step-jump da 10.85 (+0.7). Due decimi posti per altrettante portacolori dell’Asa Ascoli Piceno: sui 2000 metri 6’48”66 di Francesca Vallorani, allenata da Angelo Angeletti, e sulla pedana del lungo 4.97 (+1.2) di Allegra Albertini, che proviene dalla ginnastica artistica ed è cresciuta sotto la guida di Marco De Santis. Negli 80 ostacoli si migliora Micol Zazzarini (Atl. Avis Macerata), ex pallavolista di Cingoli seguita da Sergio Biagetti: 12”30 (+1.1) in batteria, 12”42 (+1.1) in finale B per l’undicesimo posto complessivo. Stesso piazzamento e record personale della marciatrice Ludovica Ruzzetta (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti), figlia del mezzofondista Ivan e seguita da Pasquale Del Moro, con 15’24”18. Rinviato a causa della pioggia l’alto cadette che si svolgerà domani, quando andrà in scena la seconda e conclusiva giornata della manifestazione tricolore dedicata agli under 16.

DIRETTA VIDEO - L’intera manifestazione tricolore di Sulmona viene trasmessa in diretta video sul web all’indirizzo fidal.idealweb.tv per entrambe le giornate.
 
RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI (prima giornata)
1° Giorgio Olivieri (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) martello 64.98
3° Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) martello 56.91
3. Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) martello 45.79 pb
4. Irene Rinaldi (Atl. Fabriano) disco 28.37
5° Thomas Cipriani (Atl. Fabriano) disco 35.38
6. Livia Moretti (Atl. Chiaravalle) 80 metri 10”38 (0.0) pb fin. A, 10”44 (-0.5) pb batt.
8. Marco Mancini (Collection Atl.

Sambenedettese) triplo 12.65 (-0.1)
8. Sofia Di Castri (Atl. Avis Macerata) triplo 10.85 (+0.7)
10. Francesca Vallorani (Asa Ascoli Piceno) 2000 metri 6’48”66
10. Allegra Albertini (Asa Ascoli Piceno) lungo 4.97 (+1.2)
11. Micol Zazzarini (Atl. Avis Macerata) 80 ostacoli 12”42 (+1.1) fin. B, 12”30 (+1.1) pb batt.
11. Ludovica Ruzzetta (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 3000 marcia 15’24”18 pb
14° Niccolò Giacomini (Sef Stamura Ancona) 80 metri 9”56 (-0.9) fin. B, 9”49 (+0.2) batt.
14. Melissa Amati (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) martello 35.45
16° Ionut Manolache (Atl. Osimo) asta 3.00 =pb
17° Alessio Costantini (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 5000 marcia 26’01”11
18. Caterina Stimilli (Atl. Chiaravalle) 300 ostacoli 48”68
19° Tommaso Riva (Sport Dlf Ancona) 300 ostacoli 45”08
20° Vincenzo Croce (Asa Ascoli Piceno) 100 ostacoli 15”30 (+0.5)
21° Francesco Zallocco (Atl. Elpidiense Avis Aido) lungo 5.41 (-0.5)
25° Matteo Coppari (Atl. Avis Macerata) 2000 metri 6’17”42
 
80 extra: Matteo Bernocchi (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) 9”65 (+1.1); Aurora Olivetti (Atl. Chiaravalle) 10”46 (-0.2) pb
 
Esathlon:
Alessandro Caccini (Collection Atl. Sambenedettese) 100hs: 15”92 (-0.9); alto: 1.44; giavellotto 35.38 pb
 
Pentathlon:
Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) 80hs: 13”85 (+0.8) pb; alto: 1.41 pb; giavellotto: 30.63
 
Turni eliminatori:
qual. Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo) 300 metri 37”66
qual. Elisabetta Vandi (Atl. Avis Fano-Pesaro) 300 metri 41”44
qual. fin. B Marica Gigli (Sef Stamura Ancona) 300 metri 42”87


Giorgio Olivieri (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)


Hazisllari e Olivieri con le medaglie


Sara Zuccaro e il tecnico Pino Gagliardi

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: