A RECANATI SETTIMO MEETING NEL SEGNO DELLA VELOCITA?




 

La settima edizione del ?Meeting Nazionale Citt? di Recanati? entrer? negli annali dell?atletica marchigiana e non solo, soprattutto per le ottime prove realizzate sul rettilineo dello stadio ?Nicola Tubaldi?. L?evento, organizzato dall?Atletica Recanati, ? stato, tra l?altro, un ottimo banco di prova per molti atleti di vertice a caccia di una buona performance in vista degli imminenti appuntamenti tricolori ed internazionali.

 

La gara dei 100 m maschili, come da pronostico, ? stata quella che ha espresso il pi? elevato livello tecnico con tutti e sei i finalisti al traguardo sotto gli undici secondi. Il pi? veloce ? stato il portacolori delle Fiamme Oro Maurizio Checcucci (fin.10.42 ? batt. 10.50), davanti al marchigiano dell?Atletica Avis-Macerata Marco Scalpelli (10.58 ? 10.69) e a Damiano Cecalupo dell?ASI Campidoglio Palatino (10.77-10.79). Al quarto posto Enrico Pra?Floriani dell?Assindustria Sport Padova (10.84 ? 10.85), seguito da Fiorenzo Moscatelli dell?Aeronautica (10.86-10.84) e Mirko Turri della Jager Atletica (10.90-10.81). Ma, purtroppo, poco dopo, per il nostro Marco Scalpelli, la festa per l?ottima prestazione realizzata aveva, con comprensibile rabbia e delusione, un sfortunatissimo epilogo. Nell?ultima frazione della 4x100, infatti, il forte velocista dell?Avis Macerata, finiva rovinosamente a terra, bloccato da uno strappo muscolare alla gamba destra. Un infortunio che gli coster? la partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti in programma a Torino il prossimo week-end, evento su cui Scalpelli puntava per rifarsi dopo lo stop gi? subito quest?inverno a causa di un analogo problema fisico.

 

Protagonista della velocit? a livello femminile ? stata, invece, la junior fermana Francesca Ramini (Sport Atletica Fermo) che, grazie al crono di 12.06 in batteria e di 12.09 in finale, ? andata davvero molto vicina al suo primato personale di 12.04. Alle sue spalle, in finale, la senior dell?Aeronautica Maria Teresa Schutzmann (12.13) e l?anconetana compagna di squadra Claudia Vissicchio (12.51). Bene, con 12.81 in batteria, anche l?allieva marchigiana Ilaria Giretti (Sport Atletica Fermo).

 

Nei 400 m maschili alla vittoria di Marco Moraglio (Aeronautica ? 47.76) ha fatto eco la bella sfida, spalla a spalla, tra i due junior Alessandro Berdini (Atl. Avis Macerata) e Mark Nalocca (Atl. Collection Sambenedettese), rispettivamente al traguardo in 49.48 e 49.66. Per Nalocca da segnalare anche il suo 11.09 nei 100 m. Sempre nel giro di pista, con 49.58, si ? migliorato ancora Carlo Foresi (Sacen Corridonia), davanti a Simone Mar? (Sport Atletica Fermo ? 49.63).

Ma i 400 m a Recanati,  hanno rappresentato anche un?altra ottima prova dell?allieva Lara Corradini della Sacen Corridonia che ha fermato il cronometro a 57.11, dietro soltanto alla promessa dello Sport Atletica Fermo, Alessia Tomasetti (56.66). Amal Essaki (GS Cologna Spiaggia) non ha avuto, quindi, rivali negli 800 m, facilmente vinti in 2:09.25.

 

I 110 m/hs ostacoli hanno, invece, visto il successo con 13.99 del recanatese dell?Aeronautica Andrea Cocchi sul sangiorgese e compagno di squadra Giorgio Berdini (14.19). Sul gradino pi? alto del podio dei 400 m/hs ?, quindi, salito con 51.71 Federico Rubeca (Fiamme Gialle), seguito da Giovanni Diamanti (Aeronautica ? 52.54) e dalla promessa Leonardo Loddo (Sport Atletica Fermo ? 52.95).

 

Volando a 5,21 m, l?astista Matteo Rubbiani dell?Aereonautica ?, invece, riuscito nella doppia impresa di abbattere il record della manifestazione e di mettere a segno una delle migliori prestazioni italiane stagionali della specialit?.

 

Nel salto in lungo ad imporsi sulla pedana dello stadio ?Tubaldi? ? stato il favorito della vigilia Francesco Agresti (Fiamme Oro), grazie alla misura di 7,61 m. Secondo, con 7,36 m, Marco Tremigliozzi (Lib. Pol. Atl. Benevento). Tra i marchigiani il migliore ? stato lo junior Eraldo Xhiveshi (Nuova Atl. Panda Pesaro ? 6,88), davanti alla promessa Riccardo Palmieri (6,79) e all?allievo Matteo Prencipe (6,73) dell?Atletica Sangiorgese  e allo junior anconetano Luca Marsigliani (Atl. TreValli ? 6,70).

 

Senza storia, infine, il getto del peso maschile dove a farla da padrone ? stato l?ascolano delle Fiamme Oro Paolo Capponi, capace di scagliare il proprio attrezzo a 18,30 m.

 

  



Condividi con
Seguici su: