Ancona: Tamberi 2.29 nell’alto

27 Agosto 2014

Il campione italiano assoluto protagonista nella sua città

 

Brillante prestazione di Gianmarco Tamberi, che supera la quota di 2.29 in una gara di salto in alto disputata questo pomeriggio al campo Italico Conti di Ancona. Per lui una progressione priva di errori fino a quella misura: 2.14, 2.20, 2.25 tutte valicate alla prima prova, poi un pregevole 2.29 alla seconda dopo un primo tentativo solo abbozzato, proseguendo con due salti non riusciti a 2.32, ma il secondo molto convincente e mancato di poco, fino all’ultimo errore a 2.34. Tanto pubblico a bordo pedana, e anche la musica ad accompagnare i salti di ogni atleta coinvolgendo gli spettatori. Il 22enne marchigiano delle Fiamme Gialle, campione italiano assoluto in carica della specialità, migliora così di tre centimetri il suo primato stagionale che era di 2.26 saltato agli Europei di Zurigo dove si è piazzato settimo nella terza finale continentale della carriera dopo i due precedenti quinti posti, ottenuti all’aperto nel 2012 e indoor nel 2013.

“Era da tempo che non saltavo su queste misure”, commenta Gianmarco Tamberi che ha un record personale di 2.31 (primato italiano under 23) realizzato nel 2012, e che non superava l’asticella a 2.29 dal marzo 2013. “Non ero sicuro di essere ancora così carico mentalmente, ma ringrazio i miei amici che mi hanno sostenuto. Credo di valere di più, devo riabituarmi a gestire queste misure. Per farlo ci vuole tempo e c’è bisogno di trovare la gara giusta. Il prossimo appuntamento dovrebbe essere tra pochi giorni, domenica in Olanda”. La manifestazione di oggi è stata organizzata per festeggiare il rientro post-Europei dell’anconetano di Offagna, sulla pedana in cui abitualmente si allena sotto la guida tecnica del papà Marco Tamberi nonostante le condizioni non ottimali dei sacconi di ricaduta. Nella classifica di oggi, secondo posto al carabiniere Nicola Ciotti con 2.12.


La pedana del campo Italico Conti ad Ancona durante la manifestazione

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: