Ancona, arriva il week-end dei Tricolori giovanili




 

Sono tanti i motivi di interesse per i Campionati italiani giovanili indoor, sabato 18 e domenica 19 febbraio al Banca Marche Palas di Ancona. L’edizione numero 37 della rassegna è dedicata quest’anno alle categorie allievi (under 18) e juniores (under 20), per un totale di 46 maglie tricolori in palio, mentre i titoli per le promesse (under 23) saranno assegnati nel successivo fine settimana, insieme a quelli assoluti. Grandi numeri anche stavolta, con oltre mille atleti iscritti provenienti da tutta Italia, in rappresentanza di oltre 240 club, a garantire l’ennesimo tutto esaurito negli alberghi della zona. E per la diciottesima volta, Ancona ospita la manifestazione che più di ogni altra la vede come sede preferenziale. Un appuntamento utile per definire la squadra azzurra in vista del tradizionale triangolare under 20 Italia-Francia-Germania, in programma il 3 marzo a Val-de-Reuil (Francia): test importante per un settore in grande crescita, che all’aperto vivrà il clou con i Mondiali juniores di Barcellona (10-15 luglio). Nonostante le difficoltà climatiche di questa stagione, si sono già messi in luce alcuni dei protagonisti principali, con i nuovi primati italiani under 20 siglati nell’alto dalla friulana Alessia Trost (1.91 per la neo-finanziera, ex iridata allieve e vicecampionessa olimpica giovanile) e nell’asta dalla reatina Roberta Bruni (4.25 a Fermo per la portacolori della CaRiRi). Già brillante il lunghista piacentino Stefano Braga (bronzo mondiale allievi), che con 7.54 insegue il 7.63 di Andrew Howe nella lista di sempre riservata agli juniores del primo anno. Ad Ancona si terrà il primo, attesissimo duello sui 400 metri tra i massimi alfieri della staffetta 4x400 d’oro agli Europei juniores, Marco Lorenzi e Michele Tricca, entrambi approdati a fine 2011 nelle Fiamme Gialle. Da seguire poi il giovane azzurro di origine somala, Mohad Abdikadar (Aeronautica), che proprio ieri sulla pista dell’impianto dorico ha firmato la migliore prestazione italiana under 20 sui 1000 metri. Al femminile, sfida incerta nello sprint fra Anna Bongiorni (Forestale) e la reggiana Judy Ekeh, nigeriana in attesa di cittadinanza italiana.

LE MARCHE IN GARA - Tra le allieve spicca la “gazzella” marchigiana Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), subito scesa a 2’11”57 sugli 800 metri tre settimane fa, dopo aver dominato fra le cadette. La giovane pesarese figlia d’arte, sedici anni ancora da compiere, si presenta da favorita sui 1000 metri anche nella nuova categoria. Ma in tutto saranno ben 70 gli atleti delle Marche in gara, con buone possibilità di podio. Ad esempio la velocista elpidiense Roberta Del Gatto (Sport Atl. Fermo), già argento nell’ultima edizione sui 60 metri allieve, e l’omonimo Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche), lanciatore di Montegiorgio, due volte campione italiano del peso nel 2011 tra gli under 18 e adesso al suo esordio da junior. In questa stagione poi si è già messo in evidenza l’allievo osimano Manuel Nemo (Tecno Adriatletica Marche), con l’argento nel pentathlon tricolore e due primati regionali nel salto in alto fino alla quota di 2.02, che lo vede al secondo posto tra gli iscritti. In lotta per le posizioni di vertice sui 1000 metri allieve anche la mezzofondista Elisa Copponi (Atl. Maxicar Civitanova), campionessa italiana in carica dei 3000 all’aperto, e inoltre fra gli juniores il marciatore Michele Antonelli (Atl. Avis Macerata), già argento nella finale nazionale dei Giochi sportivi studenteschi di Roma, dove la sprinter Martina Piergallini (Sef Stamura Ancona) conquistò la medaglia d’oro. Per tutti i giovani marchigiani, un motivo in più sarà dato dal Trofeo Banca Marche, che andrà alla migliore società della regione in base ai risultati ottenuti durante i Giovanili indoor.

PREMIAZIONE AZZURRA - Per alcuni degli atleti che animeranno la due giorni tricolore, sabato (ore 14.30) ci sarà un momento speciale. Al centro dell’anello coperto del Banca Marche Palas, i riflettori saranno infatti puntati sui protagonisti della stagione internazionale 2011. Un’annata scintillante quella trascorsa che, in chiave giovanile, ha regalato grandi soddisfazioni all’Italia dell’atletica per un totale di 16 medaglie (3 ori, 6 argenti e 7 bronzi) collezionate dagli azzurrini tra Mondiali allievi, Europei juniores e il Festival olimpico della gioventù europea (EYOF). Senza contare il bel numero di finalisti e gli svariati primati di categoria che sono stati riscritti. Risultati che la FIDAL ha voluto celebrare con una cerimonia che avverrà, appunto, nel cuore della rassegna nazionale in sala e nel contesto della quale il presidente Franco Arese premierà tutte le giovani stelle del 2011. Presenti nella loro speciale veste di "tutor" anche tre grandi campioni azzurri di sempre come Stefano Baldini, Gabriella Dorio e Fabrizio Mori. Si parte dai medagliati dei Mondiali allievi, Anastassia Angioi (Cus Sassari) e Stefano Braga (Atl. Piacenza), rispettivamente argento e bronzo nel lungo a Lille (Francia), per poi passare a Daniele Secci (Fiamme Gialle), vicecampione europeo junior del peso a Tallinn (Estonia) dove hanno conquistato un prezioso terzo posto continentale l’altista Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle), anconetano di Offagna, poi il quattrocentista ad ostacoli José Bencosme (Fiamme Gialle) e Michele Tricca (Fiamme Gialle) nei 400, stabilendo anche il nuovo record italiano (46”09). Proprio Tricca è stato uno degli assi portanti della 4x400 che sempre in Estonia ha regalato all’Italia, insieme a Marco Lorenzi (Fiamme Gialle), Alberto Rontini (Atl. 85 Faenza), Paolo Danesini (Atl. Cento Torri Pavia) e al “quinto uomo” Vito Incantalupo (Enterprise Sport & Service) l’oro e il primato nazionale (3’06”46) della 4x400. Podio d’argento e record italiano (44”52) in Europa anche per le under 20 della 4x100, Gloria Hooper (Forestale), Anna Bongiorni (Forestale), Oriana De Fazio (Enterprise Sport & Service) e Irene Siragusa (Atletica 2005). All’EYOF i metalli più preziosi sono finiti al collo dell’astista Roberta Bruni (Studentesca CaRiRi) e dell’ostacolista Lorenzo Perini (Osa Saronno Libertas). Due allievi che, l’anno scorso, hanno stampato il loro nome accanto alle migliori prestazioni italiane di sempre delle loro specialità: 4.20 per la Bruni e 13”44 sui 110hs per Perini. Idem per Martin Pilato (Atl. Ravenna), bronzo a Trabzon e record nel disco con 59.63. Nello stesso evento - dove sempre il lunghista Braga era giunto secondo - i gemelli dell'Atletica Livorno Samuele e Lorenzo Dini avevano portato a casa l'argento dei 1500 e il bronzo dei 3000. Dalla Turchia medaglie anche per Italo Quazzola (Atl. Piemonte), argento dei 2000 siepi, e per la calabrese Monia Cantarella (da quest'anno in forza alla Studentesca CaRiRi), bronzo nel peso. Premiati sabato ad Ancona anche gli altri componenti del Progetto Azzurro 2012 a partire dall'altista Alessia Trost (Fiamme Gialle), iridata allieve nel 2009 e vicecampionessa olimpica giovanile, che ha appena portato a 1.91 il record italiano indoor delle juniores. Con lei la marciatrice Anna Clemente (Fiamme Gialle), oro olimpico giovanile a Singapore, lo sprinter Giovanni Galbieri (Insieme New Foods Bussolengo), i mezzofondisti Emilio Perco (Ana Atl. Feltre) e Mohad Abdikadar (Aeronautica) e la martellista Francesca Massobrio (Cus Torino). Fanno parte del progetto anche tre ragazzi in attesa di cittadinanza italiana come la sprinter nigeriana Judy Ekeh (Reggio Event's), la lunghista/triplista ucraina Dariya Derkach (Audacia Record Atl.) e il velocista Eseosa Desalu. Tra l'altro proprio "Fausto" Desalu, nigeriano di Casalmaggiore, arriverà domenica 19 febbraio al traguardo della maggiore età e, al termine della cerimonia di premiazione, pronuncerà simbolicamente alla presenza del Sindaco della sua città, l'istanza di richiesta di cittadinanza italiana che poi formalizzerà nei giorni seguenti. La possibilità di vestire la maglia azzurra per lui ora è più vicina.

IL PROGRAMMA - Si comincia sabato mattina alle ore 9.00 con le gare dei Campionati italiani giovanili, poi alle ore 14.30 la premiazione degli azzurri e poi le finali su pista fino alle 19.00 circa. Anche domenica l’inizio è previsto alle ore 9.00 per circa dieci ore di gare non-stop. Nei prossimi week-end andranno in scena al Palas marchigiano anche gli Assoluti, evento clou dell’intero calendario invernale, e i Tricolori master.

INGRESSO A COSTO ZERO - Sarà uno spettacolo per tutti, e senza dover pagare il biglietto. Infatti l’entrata è completamente gratuita, per scoprire i volti dei campioni di domani e tifare per i giovani atleti delle Marche. Nelle intere giornate di sabato 18 e domenica 19 febbraio, al Banca Marche Palas di Ancona in via della Montagnola, zona Palombare, tra il comando provinciale dei Carabinieri e lo stadio Italo Conti.

 

PROGRAMMA ORARIO SINTETICO (con l’indicazione di alcune delle gare principali)

Sabato 18 febbraio
9.00 Salto in alto allievi, con Manuel Nemo
14.30 Premiazione azzurri
15.15 Marcia 5000 metri juniores, con Michele Antonelli
17.00 Salto in lungo juniores maschile
18.40 Finale 400 metri juniores maschili

Domenica 19 febbraio
9.50 Batterie 60 metri allieve, con Roberta Del Gatto
10.40 Getto del peso juniores, con Lorenzo Del Gatto
12.30 Salto in alto juniores femminile
15.20 Finale 60 metri allieve
15.40 Salto con l’asta juniores femminile
16.00 Finale 1000 metri allieve, con Eleonora Vandi ed Elisa Copponi
e dalle 17.00 tutte le staffette 4x200 metri

 

ATLETI MARCHIGIANI (presenti nell’elenco degli iscritti)
Atl. Fabriano
: Ilaria Bonafoni (60 allieve)
Sef Stamura Ancona
: Tommaso Costantini, Lorenzo Lucarini (1000 allievi); Alessandro Cenci (alto allievi); Lambert Marsigliani, Leonardo Quarticelli, Vasile Santaniello, Andrea Savolini (4x200 allievi); Jean Colmenarez Feliz (60 juniores); Arianna Carbonari (400 allieve); Eleonora Luini (lungo e 4x200 allieve); Grazia Cortellino, Rebecca Fiorini, Erika Innominato (4x200 allieve); Martina Buscarini, Martina Piergallini (60 juniores)
Asa Ascoli Piceno
: Francesco Botti (60 allievi)
Mezzofondo Club Ascoli
: Zakaria Rouimi (1000 allievi)
Tecno Adriatletica Marche
: Manuel Nemo (60hs e alto allievi); Andrea Pacitto (60hs allievi); Vittorio Santori (60hs e 4x200 allievi); Livio Santarelli (triplo e 4x200 allievi); Francesco Cappanera, Daniele Corazza (4x200 allievi); Tommaso Giuliodori (400 juniores); Lorenzo Del Gatto (peso juniores); Matteo Rogante (5000 marcia juniores); Luca Binci, Andrea Ghergo, Davide Romandini, Marco Severini (4x200 juniores); Valentina Attorri (lungo e triplo allieve); Arianna Biondi, Monica Foglia, Valeria Marcozzi, Alessia Marinucci (4x200 allieve); Lucia Paternesi Meloni (800 e 4x200 juniores); Veronica Botticelli (3000 marcia juniores); Arianna Biondini, Elena Bruni, Anna Persiani (4x200 juniores)
Sport Atl. Fermo
: Marco Capitanelli, Giovanni Cataldi, Rodolfo Sorcinelli, Gabriele Tozzi (4x200 allievi); Nicolò Marinelli (400 juniores); Roberta Del Gatto (60 e 4x200 allieve); Sofia Piergallini (asta allieve); Lara Becci, Carolina Concettoni, Valeria Spinelli (4x200 allieve); Eleonora Brodoloni, Barbara Donzelli, Marina Santarelli (asta juniores)
Atl. Avis Macerata
: Marco Montani (60hs e alto allievi); Alessandro Cavalieri (peso allievi); Andrea Corradini (400 juniores); Nicola Pasquali (800 juniores); Michele Antonelli (5000 marcia juniores); Mamadou Binta Diallo, Eleonora Vandi (1000 e 4x200 allieve); Chiara Cesca, Giorgia Micheli (4x200 allieve); Paola Spina (60 juniores); Ilaria Sabbatini (800 juniores); Maria Lina Antinori (60hs juniores)
Atl. Recanati
: Genny Caporalini (60hs allieve)
Atl. Montecassiano
: Tonino Giordani (asta allievi)
Atl. Maxicar Civitanova
: Gian Marco Cacciamani (peso allievi); Elisa Copponi (1000 allieve)

 

TUTTI GLI ISCRITTI

 

PROSSIME DATE STAGIONE INDOOR - ANCONA 2012
18-19 febbraio: Campionati Italiani allievi e juniores
25-26 febbraio: Campionati Italiani assoluti e promesse

3 marzo: Campionati regionali open ragazzi
4 marzo: Incontro per rappresentative cadetti “Ai confini delle Marche”
9-10-11 marzo: Campionati Italiani master

17-18 marzo: Campionati italiani paralimpici


Nell'immagine in alto, la velocista Roberta Del Gatto (FotoGP.it); in basso, la mezzofondista Eleonora Vandi (foto di Maurizio Iesari) e il saltatore in alto Manuel Nemo (foto di Giovanni Beccerica)






Condividi con
Seguici su: