Ancona, grandi gare ai CIP Indoor 2009




 

Si sono chiusi questa mattina al palaindoor Banca Marche Palas di Ancona i Campionati Italiani di atletica indoor per disabili, una “due giorni” di grandi gare e di sport  interpretato nell’accezione più autentica da tanti atleti diversamente abili provenienti da molte zone d’Italia.

Organizzati dal Comitato Paralimpico Marche del presidente Luca Savoiardi in collaborazione con il dipartimento 3 del Cip (Comitato Italiano Parallimpico), alla manifestazione hanno dato la loro preziosa collaborazione la Protezione Civile, l’Ersu di Ancona, la Federazione medici sportivi e le strutture alberghiere coinvolte nella ricezione e nell’accoglienza degli atleti e dei loro staff.  Soddisfatto il presidente Savoiardi per un’edizione dei Campionati che non ha deluso né dal punto di vista organizzativo né sotto il profilo sportivo.

Tra ieri pomeriggio (sabato 4 aprile) e stamattina, hanno gareggiato 50 atleti in rappresentanza di 17 società sportive proveniente da molte zone d’Italia. 8 le discipline su cui i migliori atleti disabili si sono contesi le ambite medaglie.

Nel complesso più che buono il livello della manifestazione che ha fatto registrare ben 24 nuovi record italiani: Elisabetta Stefanini (60 e 200 metri cat 12, Polisportiva Uic Roma), Lorella Berardo (60 metri cat11, Ascci Roma Onlus), Stefano Gori (60 e 200 metri cat11, Gs Uic Pisa), Biagio Carrubba (60, 200 e 400 metri cat 36, Pol. Aspet Siracusa), Ignazio Fontana (200 metri cat 13, Gs Brixia Asd), Lorenzo Baldini (60 metri cat 38, As Anthropos Civitanova Marche), Claudio Fralleone (400 e 800 metri cat11, Ascci Roma Onlus), Roberto La Barbera (400 metri, lancio del peso e salto in lungo cat 44, Scanavino Team), Samuele Gobbi (200 e 400 metri cat46, Aspea Padova), Cristian Bonaccina (800 metri cat37, Gsh Sempione 82), Andrea Cionna (1500 metri cat 11, Asd Atletica Amatori Osimo), Fabrizio Cocchi (1500 metri cat 12, Athletic Terni), Roberto Bellingaro (1500 metri cat 44, Scanavino Team), Giancarlo Ferretti (lancio del peso cat 11, Ascci Roma Onlus), Giancarlo Fiore (peso cat 37, Asd Handy Sport Ragusa) e Marco Venturelli (salto in alto cat 13, Gs Brixia Ads).
Le numerose gare hanno visto impegnati atleti anche di fama internazionale. Tra questi alcuni protagonisti delle paralimpiadi di Pechino come il marchigiano Andrea Cionna (Amatori Osimo), Samuele Gobbi (Aspea Padova), Roberto La Barbera (Scanavino Team), Paolo Barbera (Gs Orobico Villa d’Ogna), Matteo Tassetti (Gs Orobico Villa d’Ogna), Fabrizio Cocchi (Athletic Terni), Heros Marai (Atletica Insieme New Food Bussolegno) e la protagonista del mondiale di Hassen 2006 Elisabetta Stefanini (Polisportiva Uic Roma).

I risultati dei marchigiani
2 nuovi record italiani per gli atleti “di casa”
 

Tra i 50 atleti provenienti da molte zone d’Italia che si sono contesi le ambite medaglie al Banca Marche Palas, anche 10 marchigiani in rappresentanza delle 4 società sportive “di casa” (A. S. Santo Stefano Sport di Porto Potenza Picena, A.S. Anthropos di Civitanova Marche, Asd Atletica Amatori di Osimo e Cavalluccio Marino di San Benedetto del Tronto).
Due i nuovi record italiani conquistati con Andrea Cionna (Amatori Osimo) con 4’47’’99 nei 1500 metri e Lorenzo Baldini (As Anthropos Civitanova Marche) con 10’’99 nei 60 metri.
Di seguito gli altri bravissimo atleti marchigian che hanno gareggiato: Vicenzo Campione, Michele Macellari, Luca Caioricci, Elisio Torresi, Angelo Merlo (Anthropos Civitanova Marche), Sergio Greci e Fabio Staffolani (S.Stefano Sport Porto Potenza Picena) e Marino Collini (Cavalluccio Marino S. Benedetto del Tronto).

(articolo di Nico Coppari - ufficio stampa CIP Marche)



Condividi con
Seguici su: