Ancona, pioggia di record personali

19 Gennaio 2013

Nel triplo 16.65 per Michele Boni, mentre lo junior Lorenzo Del Gatto fa 15.40 con il peso da 7,260 kg

 

Entra nel vivo la stagione dell’atletica indoor al Banca Marche Palas di Ancona con il meeting nazionale di oggi, sabato 19 gennaio. Diversi risultati interessanti e molti record personali: nel triplo maschile spicca il 16.65 di Michele Boni (Aeronautica), ottenuto al quinto salto e poi avvicinato con 16.62 nel sesto e ultimo turno. Il 31enne veronese sale così all’ottavo posto nelle liste italiane al coperto di sempre, ritoccando i suoi precedenti limiti di 16.61 (nel 2007 all’aperto) e 16.48 (in sala nel 2009). Gli 800 metri femminili vedono l’esordio per la campionessa italiana under 18 Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) che si piazza seconda con 2’11”98 nella gara vinta da Erica Franzolini (Atl. Brugnera Friulintagli) in 2’10”75. Tra gli uomini Mohad Abdikadar (Aeronautica), al primo anno di categoria under 23, abbassa il proprio limite indoor con 1’50”67.

Lo junior Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche), nel getto del peso, si cimenta di nuovo con l’attrezzo senior da 7,260 kg e avvicina il primato regionale di categoria: 15.40 nel quinto tentativo, a soli dieci centimetri dal record di Aldo Apolito. Tra gli allievi, 14.22 di Gian Marco Cacciamani (Atl. Civitanova).

La più veloce sui 200 metri è la promessa Irene Siragusa (Atl. 2005), che in 24”70 precede l’allieva Ayomide Folorunso (Cus Parma), seconda con 24”82, poi l’altra under 23 Roberta Albertoni (Gs Valsugana Trentino), 24”95, e la junior Martina Buscarini (Sef Stamura Ancona), quarta in 25”44. Al maschile, 21”85 di Marco Emilio Gai (Pol. Rocco Scotellaro Matera).

Nelle batterie dei 60 ostacoli femminili c’è il record personale di Giulia Tessaro (Fiamme Oro) con 8”57, successivamente la veneta corre 8”67 in finale. Affermazione tra le allieve di Rebecca Sartori (Ga Bassano), che ferma due volte il cronometro su 9”13, anche se il miglior tempo è ottenuto da Alessia Marinucci (Tecno Adriatletica Marche) al personal best di 9”03 in qualificazione. Sui 60 ostacoli maschili vince la promessa Luca Trgovcevic (Atl. Studentesca CaRiRi) con 8”17 davanti al sangiorgese Giorgio Berdini (Tecno Adriatletica Marche), secondo con 8”35 dopo aver corso 8”27 in batteria. Tra gli juniores, 8”36 nella qualificazione e poi 8”37 in finale per Alessandro Faragona (La Fratellanza 1874 Modena), mentre ad aggiudicarsi la prova degli allievi è Leonardo Bizzoni (Atl.

Studentesca CaRiRi) in 8”36 nei confronti del sambenedettese Andrea Pacitto (Tecno Adriatletica Marche), che si migliora con 8”47. In programma altri due concorsi: 5.84 nel lungo femminile per Valeria Canella (Fiamme Azzurre) e 2.01 nell’alto della promessa sammarinese Eugenio Rossi (Olimpus), con lo junior osimano Manuel Nemo (Tecno Adriatletica Marche) al secondo posto saltando 1.95.


Giulia Tessaro nei 60 ostacoli femminili (foto di Maurizio Iesari)

L'ampia sintesi del meeting a cura di Mario Giannini

Il servizio video sul week-end

File allegati:
- RISULTATI

L’arrivo degli 800 metri vinti da Mohad Abdikadar (foto di Maurizio Iesari)


Condividi con
Seguici su: