Ancona veloce: Borsi ok, Gambelli-record

12 Gennaio 2013

Buon esordio dell'ostacolista nello sprint e un altro primato italiano master sui 60 metri. Nel lungo 7.86 di Tremigliozzi

 

Tanti progressi in pista al Banca Marche Palas di Ancona, sabato 12 gennaio, nel terzo meeting nazionale dell’anno. A partire dall’ostacolista Veronica Borsi che, in versione velocista, si aggiudica i 60 piani ritoccando per due volte il record personale (il precedente era di 7”63): per lei 7”47 in finale dopo aver corso 7”49 in batteria, dove invece viene squalificata Maria Aurora Salvagno (Aeronautica) per falsa partenza. Nella finale si piazza al secondo posto la junior Caterina Bagli (Acsi Italia Atletica) con 7”84, terza la marchigiana Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo) in 7”86, davanti alla neoallieva Annalisa Torquati (Tecno Adriatletica Marche), quarta con 8”01 mentre nel turno precedente è riuscita a scendere fino a 7”96. In batteria, arriva una nuova miglior prestazione italiana master MF50 ad opera di Annalisa Gambelli (Sef Stamura Ancona) che ferma il cronometro su 8”41, abbassando il precedente limite di 8”57 che apparteneva a Daniela Ferrian (realizzato nella rassegna tricolore di due anni fa, il 5 marzo 2011 sul rettilineo dell’impianto marchigiano).

E’ il secondo primato nazionale del 2013 per la Gambelli, visto che sabato scorso si era impadronita di quello sui 200 metri con 27”62.

Nel lungo maschile si mette in evidenza Stefano Tremigliozzi (Aeronautica), che salta 7.86 al primo tentativo e avvicina quindi il minimo richiesto di 7.90 per i prossimi Europei indoor di Göteborg (Svezia, 1-3 marzo). Dietro di lui, balzo in avanti per Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle) che si migliora a 7.72. Sui 400 metri si impone Lucia Pasquale (Olimpia Club Molfetta) in 55”22 all’esordio tra le juniores: per la giovane pugliese, oro tricolore allieve della passata stagione, è il miglior crono in assoluto da lei realizzato tra indoor e all’aperto, un risultato che ne fa l’ottava junior italiana di sempre (nella lista guidata da Alexia Oberstolz, 54”64 nel 1999 a Genova). Alle sue spalle nei 400 di Ancona c’è la pluricampionessa italiana delle prove multiple Francesca Doveri (Esercito) con 56”06. Vittoria e personal best in sala anche al maschile con il 47”63 centrato dalla promessa Eusebio Haliti: il 22enne di origine albanese della Pol. Rocco Scotellaro Matera, che ha finalmente ottenuto la cittadinanza italiana, precede gli under 23 marchigiani Tommaso Giuliodori (Tecno Adriatletica Marche), 50”41, e Leonardo Zucchini (Atl.

Civitanova), 50”46.

Il pesista junior Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche) inizia la stagione lanciando 14.76 con l’attrezzo senior da 7,260 kg, la gara under 20 va a Rocco Caruso (Atl. Gran Sasso) con 16.07, tra gli allievi 14.52 per Gian Marco Cacciamani (Atl. Civitanova). Successo marchigiano sui 1000 metri con Gianmarco Ceresani (Atl. Avis Macerata) in 2’28”30, terzo lo junior Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli), 2’35”12. Nei 60 maschili Enrico Cioli (Toscana Atl. Caripl) si aggiudica la finale in 7”03, davanti a Marco Vescovi (Atl. Avis Macerata), secondo in 7”05. Nelle altre gare, 3’23”82 dell’allieva Carlotta Borghini (Olimpus San Marino), 12.30 per la triplista Elena Zaniboni (Atl. Lugo), 10.93 nel peso della junior Caterina Borella (Cus Bologna) e 11.32 dell’allieva Laura Savigni (Lib. Rimini).

In programma inoltre la prima giornata dell’eptathlon maschile: tra i vari risultati, 15.12 di Michele Calvi (Esercito) nel peso, mentre il campione tricolore juniores Vincenzo Vigliotti (Studentesca CaRiRi) corre in 6”95 sui 60 metri. Domani la seconda giornata, che prevede anche il pentathlon femminile, all’interno di un nuovo meeting nazionale.


Lucia Pasquale davanti a Francesca Doveri sui 400 metri (foto di Maurizio Iesari)

Il servizio video sul week-end a cura di Mario Giannini

File allegati:
- Risultati

Il quattrocentista Eusebio Haliti (foto di Maurizio Iesari)


Condividi con
Seguici su: