Atletica Sangiorgese in festa verso il novantesimo




 

Un peso di 5 chilogrammi vola per 18 metri e 61 centimetri: solo pochi attimi e Lorenzo Del Gatto scrive il suo nome nella storia dell’atletica marchigiana. È lui, il diciassettenne lanciatore di Montegiorgio, l’atleta dell’anno 2011 della Sangiorgese, il simbolo di una società che alla soglia dei novant’anni di vita è proiettata verso il futuro con la grinta e l’entusiasmo dei suoi giovani. Allievo dall’indiscutibile talento, Lorenzo ha siglato il nuovo record regionale, ha vinto due titoli nazionali, quello al coperto ad Ancona e quello all’aperto a Rieti, ha dominato la specialità in Italia e ha proseguito la sua avventura in campo internazionale, prima ai Campionati mondiali di Lilla, poi al Festival olimpico della gioventù europea a Trebisonda, in Turchia. Risultati strepitosi per un ragazzo solare, dotato di un’allegria contagiosa, che in pedana si trasforma in un grande atleta, determinato e pronto a lavorare duramente. E non potrebbe essere diversamente, considerata la severità del suo maestro, il tecnico Alfio Petrelli, gigante burbero ma buono che è allenatore, oltre che papà, anche dell’atleta giovanile dell’anno, Federico Petrelli: cadetto classe 1996, interpreta con successo una tra le specialità tecnicamente più difficili, il lancio del martello, nel quale si è imposto come uno dei migliori atleti italiani. La sua stagione, apertasi a Fermo con un lancio di 55,31 metri, si è chiusa a Jesolo, con il quarto posto ai campionati italiani cadetti. Proprio i cadetti sono stati premiati, nel corso della tradizionale festa dell’8 dicembre, come squadra dell’anno, per aver vinto il campionato regionale di società su pista e quello di prove multiple. Nella rassegna tricolore c’erano anche Livio Santarelli, saltatore poliedrico che non disdegna incursioni più che convincenti nella velocità e nelle prove multiple, ma che ama soprattutto il salto triplo, nel quale vanta il record regionale indoor; Luca Soriani, giavellottista quinto ai campionati italiani, capace di migliorarsi proprio nell’appuntamento più importante dell’anno; Marco Angelici, saltatore in alto. E poi Nicolò Ziosi, Andrea Astelli, Riccardo Ciabò, Alessandro Cadelli, Alfredo Mercuri.

È tornata alla vittoria e al sorriso, dopo un lungo stop, anche la velocista Annalisa Torquati, che proprio nell’ultimo scorcio della stagione ha partecipato a Jesolo negli 80 metri e nella staffetta 4x100, così come la marciatrice Giorgia Moriconi, nettamente migliorata. Non dimentichiamo poi i 37 titoli regionali conquistati da atleti sangiorgesi, molti dei quali under 16, e le coppe e i trofei, tra i quali il Gran Prix di marcia, che ragazzi e cadetti hanno collezionato nel 2011. Da citare, inoltre, i pluri-vincitori della marcia: Veronica Botticelli, Matteo Rogante, Maria Sofia Matteucci tutti al primato personale. Se le categorie giovanili rappresentano il cuore pulsante dell’attività della Sangiorgese Tecnolift, un meritato applauso va tributato alla TAM, che unisce gli atleti della categoria assoluta di Porto San Giorgio, San Benedetto e Osimo. La squadra femminile ha centrato, unica tra le società marchigiane, le tre possibili finali nazionali: Argento per le assolute, Argento under 23 e A1 allieve. Il quinto posto alla finale Argento assoluta rappresenta certamente il momento più esaltante di una stagione straordinaria. E l’unione fa davvero la forza, perché anche la neonata TAM maschile ha iniziato il suo cammino con la finale A2.

Nel corso della XLV festa dell’Atletica Sangiorgese nel giorno dell’Immacolata, è stato poi assegnato il Premio alla carriera Renato Rocchetti, per ricordare uno dei più grandi personaggi dello sport sangiorgese ed un pioniere dell’atletica marchigiana. Un riconoscimento che quest’anno è andato a Romano De Angelis, per tutto il lavoro da lui svolto in favore del movimento. Anconetano, presidente del Comitato regionale per otto anni (1964-72) e subito dopo consigliere nazionale per ben quattro mandati, in seguito componente del Collegio federale dei revisori dei conti, di cui è stato presidente dal 2001 al 2008.

(da comunicato Atletica Sangiorgese Tecnolift - Monica De Angelis)

Nelle immagini: l'atleta dell'anno Lorenzo Del Gatto; l'atleta giovanile dell'anno Federico Petrelli; i cadetti, squadra dell'anno (foto di Nicoletta Di Ruscio); Romano De Angelis con il premio Renato Rocchetti




Condividi con
Seguici su: