Azzurra si veste di azzurro

27 Settembre 2016


 

(questo articolo ci è stato mandato dalla società Atletica Amatori Bracaccini Osimo)

Azzurra si veste di azzurro

A Rennes in Francia vestirà la sua prima maglia azzurra

E' bello sognare, ancor più quando un grande sogno può diventare realtà” 

E così che la giovane mezzofondista marchigiana Azzurra Ilari, portacolori del settore giovanile dell’Atletica Bracaccini, è riuscita a coronare il suo sogno, quello di poter indossare la maglia della Nazionale italiana.

Giusto riconoscimento per questa ragazza, già campionessa italiana nella categoria allieve di corsa su strada, titolo conquistato l’anno scorso a Trecastagni (Catania), quest’anno al suo esordio nella categoria juniores diventa vicecampionessa italiana e soprattutto vestirà la sua prima maglia azzurra.

Già protagonista sin dagli inizi di quest’anno, nel corso del quale ha conquistato ben 7 titoli regionali in gare indoor, cross, pista e strada.

Passione, impegno, gioia, sogni... questo è il mix vincente presente nel DNA di questa ragazza appena 18enne, alla continua ricerca di superare i propri limiti, che vuole mettersi alla prova, con il sano istinto di competizione e tanta voglia di vincere.

Questa sua innata passione per l’atletica leggera, cresciuta nel tempo, l’ha portata dopo una decina di anni di attività a coronare il suo sogno, quello di far parte della squadra nazionale italiana di atletica leggera under 20, che il 9 ottobre a Rennes (Francia) in una gara su strada di 10 chilometri sarà opposta a quella transalpina.

Appresa la notizia dell’ufficializzazione della sua convocazione in Nazionale, Azzurra ha così commentato: Sento di avere una grande responsabilità, perché partecipo per la prima volta a una grande manifestazione rappresentando il mio Paese. Ancora non riesco a credere che tra meno di due settimane indosserò la maglia azzurra. Da sempre è stato il mio sogno nel cassetto e finalmente si è realizzato. Sono molto entusiasta e gli allenamenti stanno riuscendo alla grande. Sono davvero motivata. Tutto questo lo devo anche al mio tecnico Giuseppe Carbonari che mi segue ormai da cinque anni. Ce la sta mettendo tutta per prepararmi al meglio al grande evento. Difenderò la maglia azzurra con la testa, gambe e cuore e la stessa determinazione che mi ha portato ad avere questi risultati. Comunque vada farò il mio meglio! “

In bocca al lupo Azzurra!

Gianni Le Moglie

 



Condividi con
Seguici su: