Barontini superstar: oro e record nei 1000

15 Febbraio 2015

L’anconetano trionfa in casa nei Campionati italiani allievi indoor con la miglior prestazione nazionale under 18

 

Da record nel pomeriggio dei record. Il marchigiano Simone Barontini protagonista tra gli applausi della seconda giornata dei Campionati Italiani Allievi Indoor conclusi oggi ad Ancona con la bellezza di quattro nuove migliori prestazioni nazionali under 18. A sedici anni non è da tutti poter dire di avere già un curriculum con due titoli e altrettanti record italiani. Barontini sì. Il giovane mezzofondista della Sef Stamura Ancona - nel 2014 già tricolore e primatista nazionale cadetti dei 1200 siepi - oggi domina i 1000 metri al coperto in 2’28”75 e manda in archivio il vecchio record nazionale di categoria, 2’29”36 di Paolo Zanchi a Genova nel 2004. Dopo 11 anni, un miglioramento di mezzo secondo che ha scatenato un “terremoto” sulla tribuna del Banca Marche Palas dove il tifo - compreso quello di nonno Giuseppe - era tutto per lui. L’allievo di Fabrizio Dubbini oggi in pista ha probabilmente messo a frutto anche le sue qualità tattiche di appassionato di softair (una battaglia simulata all’aria aperta).

La sua serie, quella dei migliori parte subito a ritmo forsennato: 27”58 ai 200 metri con davanti il pugliese Vincenzo Grieco, a metà gara si porta in testa il partenopeo Andrea Romani, campione italiano cadetti sulla distanza, poi quando manca un giro e mezzo c’è il sorpasso del marchigiano, ben riconoscibile dalla fascia bianca sui capelli, che si esalta e arriva a braccia alzate. “Go Baro Go”, recita lo striscione preparato dai suoi supporter sugli spalti. Secondo Romani in 2’30”91 e terzo il veneto Alberto Dal Sasso (2’32”50). “O la va o la spacca, mi sono detto - queste le parole dell’anconetano campione tricolore - quando ho sentito il mio nome annunciato dallo speaker e gli applausi del pubblico, mi sono caricato al massimo. Però ho provato a gestire la gara nel miglior modo possibile dal punto di vista tattico, e ora mi godo questa grande soddisfazione ottenuta in casa”. Brillante risultato anche per la velocista Elisa Maggi (Atl. Fabriano), sesta sui 200 metri con il record personale di 25”58, con lo stesso piazzamento della Sport Atletica Fermo nella staffetta 4x200 maschile: Riccardo Mari, Riccardo Flamini, Vittorio Massucci e Lucian Chiriac riescono a chiudere in 1’35”09 per eguagliare il primato marchigiano di categoria.

Sui 1000 metri di Barontini, finisce ottavo Riccardo Rocchi: 2’39”55 per il mezzofondista di Sarnano che gareggia con l’Atletica Avis Macerata.

Entusiasmo alle stelle per un pomeriggio di atletica esaltante sotto gli occhi dell’olimpionico di maratona Stefano Baldini, oggi direttore tecnico azzurro delle squadre giovanili quest’anno proiettate sui Campionati Mondiali under 18 di Cali, in Colombia dal 15 al 19 luglio, e il Festival olimpico della gioventù europea (EYOF) di Tbilisi (Georgia, 27-30 luglio). Insieme a Barontini salgono, infatti, al numero uno di sempre per la categoria anche il lombardo Vladimir Aceti, 48”86 nei 400 metri, la bergamasca Marta Zenoni, 2’45”89 nei 1000 metri (crono inferiore anche alla MPI under 20!), e l’emiliana di genitori nigeriani Desola Oki, 8”38 nei 60 ostacoli. Proprio dalle barriere del rettilineo centrale arriva l’amara uscita di scena di un altro giovane marchigiano. Loris Manojlovic dopo aver vinto la prima semifinale con il record regionale portato a 8”04, poteva puntare al podio. Ma in finale il talentuoso ostacolista della Collection Atletica Sambenedettese, allenato da Adalgisa Vecchiola, è messo fuori gioco da una falsa partenza che in un attimo annulla le sua ambizioni da medaglia. Vittoria al lombardo Marco Bigoni in 7”93.

RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI - SECONDA GIORNATA
1° Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) 1000 metri 2’28”75 (MPI)
6. Elisa Maggi (Atl. Fabriano) 200 metri 25”81 batt., 25”58 pb finale B
6. Sport Atl. Fermo (Riccardo Mari, Riccardo Flamini, Vittorio Massucci, Lucian Chiriac) 4x200 metri 1’35”09 (primato regionale eguagliato)
8° Riccardo Rocchi (Atl. Avis Macerata) 1000 metri 2’39”55
13° Lucian Chiriac (Sport Atl. Fermo) 200 metri 23”35 batt.
15° Mirco Capponi (Asa Ascoli Piceno) peso 13.20
18. Nikita Lanciotti (Team Atletica Marche) asta 2.90
18. Atl. Avis Macerata (Daniele Cingolani, Jacopo Tasso, Andrea Ciferri, Nicola Bordi Gaye) 4x200 metri 1’37”11
18. Atl. Avis Macerata (Valentina Gallucci, Francesca Bray, Samira Amadel, Giulia Antonelli) 4x200 metri 1’49”70
20° Marco Balloni (Asa Ascoli Piceno) peso 12.88
22° Simone Sabbatini (Team Atletica Marche) 60 ostacoli 8”70 batt., 8”67 semifinale
22° Lorenzo Quintabà (Team Atletica Marche) peso 11.88
26. Team Atletica Marche (Andrea Fossati Pesaresi, Simone Sabbatini, Fabio Santarelli, Riccardo Natali) 4x200 metri 1’38”64
28. Collection Atl. Sambenedettese (Alessia Corradetti, Paola Guidotti, Rebecca Dondoni, Martina Aliventi) 4x200 metri 1’51”37
32° Nicola Bordi Gaye (Atl. Avis Macerata) 60 ostacoli 8”71 batt.
33. Sef Stamura Ancona (Elisa Paladini, Sofia Maraschio, Eugenia Linternari, Sara Piersigilli) 4x200 metri 1’57”59
36. Rebecca Dondoni (Collection Atl. Sambenedettese) 60 ostacoli 9”72 batt.
squal. Loris Manojlovic (Collection Atl. Sambenedettese) 60 ostacoli 8”21 batt., 8”04 semifinale (primato regionale)

STAGIONE INDOOR 2015 AD ANCONA: PROSSIME DATE PRINCIPALI
27-28 febbraio, 1° marzo: Campionati italiani master indoor e di lanci invernali master all’aperto
8 marzo: Trofeo “Ai confini delle Marche” per rappresentative regionali cadetti
21-22 marzo: Campionati italiani paralimpici

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: