CIAK, SI GIRA! IL PALAINDOOR DI ANCONA DEBUTTA AL CINEMA




 
Non solo ha la straordinaria peculiarità di essere l’unico impianto al coperto in Italia interamente dedicato all’atletica leggera, ma presto il Palaindoor di Ancona sarà al centro anche di un’altra avventura, raccontata, stavolta, sul grande schermo. In occasione dei Campionati Italiani Assoluti (17-18 febbraio 2007), infatti, il Palas dorico diventerà il set di un’importante pellicola prodotta dalla nota casa cinematografica Fandango, fondata nel 1989 da Domenico Procacci e che ha al suo attivo oltre 40 lungometraggi d’autore tra i quali “La Stazione” e “La Terra” di Sergio Rubini, “Bad Boy Bubby” di Rolf De Heer, “Il Partigiano Johnny” e “Lavorare con lentezza” di Guido Chiesa, “L’ultimo bacio” e “Ricordati di me” di Gabriele Muccino, “Radio Freccia” di Luciano Ligabue, “L’imbalsamatore” e “Primo Amore” di Matteo Garrone, “Respiro” di Emanuele Crialese e “Le conseguenze dell’amore” di Paolo Sorrentino.  Il titolo provvisorio del film, diretto dal regista Carlo Mazzacurati e realizzato in co-produzione con RAI Cinema, è “La Giusta Distanza” e la scena finale sarà ambientata proprio nel corso della massima rassegna tricolore. L’ultimo ciak vedrà, quindi, il protagonista del film, seduto tra il pubblico, mentre osserva la sua fidanzata, una giovane campionessa di salto in alto, durante la gara dei Campionati Italiani Indoor. Da segnalare che il progetto, in considerazione delle tematiche trattate, ha già ricevuto il conoscimento di “Film di Interesse Culturale e Nazionale” da parte del Ministero per i Beni Culturali.

Condividi con
Seguici su: