Brilla La Normanna di Mileto

16 Agosto 2019

In uno scenario unico e in una vetrina spettacolare, a tagliare per primi il traguardo sono Ayoub Idam e Palma De Leo.


 

Domenica 11 Agosto 2019, è andata  in scena l' VIII edizione della Normanna coni preparativi iniziati già dai due giorni precedenti con l'allestimento del palco e di tutta la scenografia che poi ,è quella che è stata da cornice ed ha arricchito questa splendida manifestazione. Come tutti gli anni, la festa in piazza Pio XII è iniziata alle 14:30 quando hanno incominciato a confluire i bambini per la mini gara e tutti gli atleti della non competitiva e successivamente sono arrivati i Top Run insieme a tutti gli altri master, pronti a provare a fare il personale su un circuito molto veloce. La gara dei bambini, come al solito è stata affascinante ed emozionante, perchè fa sempre un certo effetto vedere tanti bambini vogliosi di confrontarsi con le loro piccole-grandi possibilità. Subito dopo è partita la non competitiva di 3 km, che è stata arricchita dalla presenza di Francesco, un ragazzo in carrozzina che è stato accompagnato da un suo amico ed hanno concluso i 3 km passando tra un corridoio di applausi e l’incitamento del pubblico e dello speaker, che in questa edizione è stato il Consigliere Regioanle Fidal nonchè Presidente Libertas, Santino Mineo. Concluse queste due gare, è iniziato a salire il fermento per i preparativi della gara clou, con gli amici della Miletomarathon che insieme al Presidente Salvatore Auddino, si sono dati da fare per preparare lo scenario della competitiva. Quest'anno, come la scorsa edizione, il patron Salvatore Auddino, ha deciso di fare partenza unica per uomini e donne, così alle 19.00, dopo che il mitico speaker Ludovico Nerli Ballati ha presentato le società, tutti gli atleti si sono portati sotto l'americana e si sono preparati per la partenza. Dato il via, lo speaker Ballati ha fatto vivere al pubblico, ogni giro in modo affascinante, sottolineando ogni passaggio con enfasi e partecipazione.

In questa edizione, per una scelta societaria, sono stati assenti gli atleti stranieri quali keniani, ruandesi ecc., che nelle passate edizioni hanno dominato e questo ha reso la gara ancora più competitiva, perchè, quasi tutti gli atleti erano allo stesso livello e hanno combattuto ad armi pari. Tra tutti,  ha onorato con la sua presenza Alberico Di Cecco, grande Campione, azzurro dal 1989 al 2014, vincitore della maratona di Roma nel 2005 con il suo record personale di 2h08'02" e dal 2011 anche ultramaratoneta; un atleta speciale ed anche un uomo speciale dotato di grande umiltà.

Partita la gara, gli atleti si sono lanciati nella loro avventura, in una serata di Agosto con temperature record ed una elevata umidità che hanno condizionato non poco  le prestazioni, ma lo spettacolo non è mancato e giro dopo giro si è delineata quella che sarebbe stata la classifica finale. A tagliare per primo il traguardo è stato il giovane atleta della Cosenza K42 Ayoub Idam che ferma il cronometro a 31:34, secondo è Balduino Scarfone della DK Runners Milano in 32:02, terzo il campionissimo Alberico Di Cecco dell'ASD Vini Fantini che chiude in 32:56, quarto Edoardo Misurelli della Cosenza K42 33:12, quinto Luigi Altomare dell'ASD Dojo Judo Running 34:04.

La gara al femminile è stata sempre condotta dalla magistrale  Palma De Leo della Caivano Runners che ha chiuso in 38:22, seconda è Gaetana Scionti della Cosenza K42 38:57, terza è  Francesca Paone della Hobby Marathon 39:30, quarta Angela Martinelli della Purosangue Athletics Club 42:56 e quinta si è piazzata Concetta Saffioti della Corri Con Noi Palmi 43:12. A fine gara gli atleti insieme a tutto il pubblico presente sono stati rinfocillati da un sostanzioso buffet ricco frutta e dolci.

La bella serata miletese è andata avanti con le premiazioni a cui erano presenti Il Presidente Regionale Fidal Ignazio Vita,il Vice Presidente Regionale Fidal Bruno Neri, il Delegato Fidal di Vibo Valentia Pasquale Mazzeo, il Sindaco del Comune di Mileto Fortunato Salvatore Giordano, il Vice Sindaco Domenico Puntoriero, l'Assessore Rosalba Gangemi ed il Consigliere Elisa Galloro. Tutti gli atleti sono stati premiati con prodotti calabresi e con una bellissima medaglia ideata  e creata da Salvatore Auddino che, anche quest'anno, ha voluto essere un omaggio a Mileto Capitale Normanna.

Grazie a Salvatore Auddino che, con la sua passione, tenacia e caparbietà, riesce a creare ogni anno un evento unico e memorabile; grazie a tutti i suoi collaboratori che con impegno lo aiutano a realizzare tutto ciò, grazie a tutti gli sponsor che permettono che questa manifestazione esista e grazie al numeroso pubblico che ha dato quel tocco in più.

 

Redazione Correre.org - Rossella Artusa    



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 VII^ La Normanna