Cesca ok sugli ostacoli di Ancona

23 Gennaio 2016

Lo junior dell’Atletica Avis Macerata a un solo centesimo dal primato regionale under 20 con 8.06 sui 60hs


 

Entra nel vivo la stagione al Palaindoor di Ancona, con il meeting di sabato 23 gennaio che apre il terzo weekend di gare. Notevole partecipazione e diversi risultati interessanti: sui 60 ostacoli juniores Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) corre la finale in 8.06. Un centesimo meglio del primato personale, realizzato un anno fa quando conquistò l’argento tricolore con 8.07, ma uno in più rispetto al record regionale che per ora rimane a Giovanni Mantovani, autore di un 8.05 nel 2009. Ma il 18enne maceratese, campione italiano allievi nel 2014, ribadisce in questo modo il suo stato di forma. Nei 60 ostacoli femminili, la campionessa italiana assoluta Giulia Pennella (Esercito) per due volte precede la primatista nazionale Veronica Borsi (Fiamme Gialle): in batteria 8.20 contro 8.28, mentre in finale entrambe non riescono a migliorarsi per chiudere rispettivamente in 8.27 e 8.30. Al maschile, successo del marchigiano John Mark Nalocca (Carabinieri) con 8.05 e poi 8.21, in batteria personal best della promessa Andrea Pacitto (Collection Atl. Sambenedettese) che scende a 8.40. Bella gara sui 3000 metri, vinta dall’azzurrino Yassin Bouih (Fiamme Gialle) in un notevole personal best di 8:06.40, all’età di 19 anni e 2 mesi. Per il giovane reggiano, appena entrato nella categoria under 23 e finalista con l’ottavo posto nella scorsa stagione sui 1500 agli Europei juniores, era soltanto la seconda esperienza sulla distanza più lunga. Successo marchigiano nei 1500 metri femminili per merito della pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata), prima in 4:40.40.

Molto combattuta la prova sui 200 donne con il 25.38 della promessa Elisabetta De Andreis (Acsi Italia Atletica), secondo crono di giornata per Elena Ricci (Atl. Libertas Arcs Cus Perugia) a 25.39, invece finisce terza Sonia Kebe (Tam): 25.49 per la junior di Corridonia, seguita da Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo) con 25.60. Tra gli uomini, disputate ben 25 serie con un totale di 124 atleti al via in questa gara: successo e record personale del ventenne Alessandro Galati (E Servizi Atl. Futura Roma) con 21.85. Sulla pedana del peso, il discobolo Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) lancia 16,89 e tra le donne la junior Francesca Raffaello (Alteratletica Locorotondo) con 11,95 supera Ornella Kelly Nya Yanga (Atl. Avis Macerata), seconda con 11,52.

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: