CinqueCerchi, seconda prova a Castelfidardo

02 Giugno 2013

Prosegue il Campionato di società della categoria ragazzi, all’insegna del fair play

 

Bella giornata di sport giovane allo stadio Mancini di Castelfidardo (AN), che ha ospitato la seconda tappa del Campionato regionale di società “Cinque Cerchi” per la categoria ragazzi (under 14). E’ stata una vera e propria festa, con ben 310 atleti-gara solamente in questa fascia di età, e tanti partecipanti anche fra gli esordienti (under 12), che hanno potuto avvicinarsi all’atletica in modo giocoso e piacevole attraverso le prove sui 50 metri, 400 metri, lancio del vortex, percorso di destrezza e staffetta a navetta. Invece i ragazzi si sono cimentati nelle 9 gare in programma: 60 piani, 60 ostacoli, 1000 metri, alto, lungo, peso, vortex, marcia sui 2000 metri e staffetta 4x100.
Nella classifica per club della seconda prova del Campionato “Cinque Cerchi”, è al comando l’Atletica Sangiorgese Tecnolift Renato Rocchetti che si aggiudica quindi il Trofeo Roberto Criminesi intitolato al fondatore dell’Atletica Castelfidardo, società organizzatrice dell’evento. Secondo posto per l’Atletica Avis Macerata, davanti all’Atletica Fabriano. Premiato inoltre il miglior risultato tecnico maschile con il Memorial Christian Natalini, assegnato a Diego Caporicci (Atl. Fabriano), vincitore del salto in alto ragazzi con 1.53, mentre il Memorial Gianfranco Foglia per il miglior risultato femminile è andato a Nicole Chiappini (Atl.

Chiaravalle), prima nei 60 ostacoli ragazze in 10”1.
Il Campionato “Cinque Cerchi”, oltre all’aspetto tecnico simboleggiato dalle tre tipologie di gare (corse, salti, lanci), tiene in grande considerazione anche due valori: l’impegno e il fair play. Nell’appuntamento inaugurale della scorsa settimana a Recanati si è puntato sull’importante gesto della stretta di mano, segno di amicizia e rispetto verso gli altri partecipanti, invece stavolta il cammino è proseguito stimolando i ragazzi sul modo di vivere la competizione, gareggiando contro i propri limiti, senza ritenere la sconfitta come un evento disonorevole, ma come insegnamento per riflettere e trovare nuovi stimoli. Il percorso comportamentale andrà avanti anche nelle prossime manifestazioni: Montecassiano (15-16 giugno), Macerata (22-23 giugno), Ancona (13 ottobre).
 
RISULTATI (Castelfidardo, 1° giugno)
Ragazzi. 60: Matteo Bernocchi (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 8”0; 1000: Paolo Pennacchietti (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 3’22”5; 60hs: Tommaso Riva (Sport Dlf Ancona) 10”3; alto: Diego Caporicci (Atl. Fabriano) 1.53; lungo: Michele Diletti (Atl. Recanati) 4.37; peso: Giorgio Olivieri (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 13.17; vortex: Yulian Gomez Armenteros (Atl. Fabriano) 53.00; marcia 2000: Alessio Costantini (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 11’33”6; 4x100: Atl. Sangiorgese Tecnolift (Andrea Palmieri, Giacomo Giannetti, Simone Pierantozzi, Giovanni Palmieri) 57”8.
Ragazze. 60: Elisabetta Vandi (Atl. Avis Fano-Pesaro) 8”1; 1000: Letizia Masini (Sef Stamura Ancona) 3’35”6; 60hs: Nicole Chiappini (Atl. Chiaravalle) 10”1; alto: Teresa Grandoni (Atl.

Sangiorgese Tecnolift) 1.28; lungo: Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) 4.64; peso: Irene Rinaldi (Atl. Fabriano) 9.03; vortex: Arianna Bruno (Collection Atl. Sambenedettese) 28.49; marcia 2000: Giulia Miconi (Atl. Avis Macerata) 12’37”5; 4x100: Atl. Fabriano (Marika Giacometti, Gaia Gagliardi, Irene Rinaldi, Martina Ruggeri) 56”2.

(foto di Maurizio Iesari)

 
CAMPIONATI ITALIANI - Nella rassegna tricolore juniores e promesse di prove multiple a Busto Arsizio (VA), ottavo posto nel decathlon juniores dell’osimano Manuel Nemo (Tecno Adriatletica Marche), che al primo anno di categoria totalizza 5643 punti, mentre chiude 16° a quota 5006 punti il coetaneo e compagno di squadra Sasha Tirabassi, di Corridonia. L’eptathlon promesse vede ottava anche Ornella Kelly Nya Yanga (Atl. Avis Macerata) con 3854 punti, dopo aver chiuso la prima giornata al sesto posto grazie a tre record personali (100 ostacoli, alto e 200 metri). Al Campionato italiano assoluto sui 20 chilometri di marcia, sabato 1° giugno a Molfetta (BA), nona posizione finale per Federico Boldrini (Atl. Recanati) che ha completato la prova in 1h38’13”.
 
MODENA - Sabato 1° giugno, al 3° Memorial Goldoni Benetti di Modena, il marchigiano Lorenzo Veroli ha realizzato il record personale sui 400 ostacoli con il tempo di 51”93. Il 20enne di Montefiore (MC) ottiene quindi un risultato che è inferiore allo standard di partecipazione per i prossimi Europei under 23 di Tampere (Finlandia, 11-14 luglio), anche se la squadra azzurra sarà definita dopo i Campionati italiani di categoria che si disputeranno fra due settimane a Rieti. Da quest’anno Veroli, allenato dal tecnico Giuseppe Pigliacampo, gareggia per il club campano Enterprise Sport & Service.

File allegati:
- RISULTATI (Castelfidardo 1° giugno)


Condividi con
Seguici su: