Cross Valmusone, ultima tappa verso gli Europei

21 Novembre 2019

Domenica 24 novembre, a Osimo, in palio le maglie azzurre per la rassegna continentale di Lisbona, con diretta video streaming


 

Torna un grande evento nazionale di atletica nelle Marche. Domenica 24 novembre a Osimo va in scena il Cross Valmusone, seconda e ultima prova indicativa per la composizione della squadra italiana che parteciperà ai Campionati Europei di corsa campestre dell’8 dicembre a Lisbona. Attesi molti dei candidati alla maglia azzurra in ogni categoria: senior, under 23 e under 20, oltre che nel cross corto in vista della staffetta alla rassegna continentale. Negli spazi verdi circostanti la pista di atletica della Vescovara, si svolgerà anche la quinta prova dei campionati di società regionali master e anche del Grand Prix giovanile di corsa campestre, con circa 600 iscritti in totale. Sarà la settima edizione della manifestazione organizzata dall’Atletica Amatori Osimo Bracaccini. Per le Marche in gara tra gli altri l’anconetano Simone Barontini (Fiamme Azzurre) nel cross di 2 chilometri, invece nelle prove più lunghe sono attesi gli atleti di casa Azzurra Ilari e Massimiliano Strappato. Si comincia dalle ore 9.00 con i master e il settore promozionale, quindi le sfide assolute alle ore 12.00 (7 km femminili) e alle 12.35 (10 km maschili) seguite dal cross corto, mentre le prove giovanili per allievi e juniores scatteranno alle ore 13.30 (4 km femminili) e alle 13.50 (6 km maschili).

Annunciato l’esordio stagionale per il carabiniere toscano Stefano La Rosa, oro a squadre di maratona negli Europei del 2018, opposto tra gli altri al lombardo Michele Fontana (Aeronautica), quarto nell’appuntamento inaugurale, e al trentino Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe), argento iridato di corsa in montagna nello scorso weekend. Tra le donne sui 7 km probabile rientro della 21enne veneta Francesca Tommasi (Esercito), tricolore assoluta nella campestre, e della siepista azzurra Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana), per sfidare le due migliori italiane nel primo round: Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) e Martina Merlo (Aeronautica), entrambe piemontesi. Al via nelle competizioni giovanili Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra), non ancora 19enne trentina, pochi giorni dopo essersi laureata campionessa mondiale under 20 della montagna in Argentina.
 
UOMINI - Ritorna in gara Stefano La Rosa (Carabinieri). Il maratoneta grossetano cerca le prime risposte nella nuova stagione, in una specialità che l’ha visto protagonista più volte in maglia azzurra, a due mesi dalla partecipazione alla maratona di Berlino chiusa in 2h13:48 con una flessione nel finale. Tra gli atleti già entrati in azione, da seguire Michele Fontana (Aeronautica) che si è piazzato quarto al Carsolina Cross e proverà quindi a confermarsi. È iscritto anche il vicecampione mondiale di corsa in montagna Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe), appena rientrato dalla lunga trasferta nell’altro emisfero, senza dimenticare Omar Bouamer (Pol. Sant’Orso Aosta), nono nella prova triestina, e due portacolori dell’Aeronautica come Giuseppe Gerratana, in caccia del riscatto dopo il ritiro nell’ultimo giro a Sgonico, e Alessandro Giacobazzi. Molto combattuta si preannuncia la lotta tra gli under 23, perché sono attesi di nuovo alla partenza i migliori del primo round: dal friulano Jacopo De Marchi (Trieste Atletica) al bergamasco Sebastiano Parolini (Ga Vertovese), quindi il pugliese Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto) e i tre piemontesi Pietro Arese (Safatletica Piemonte), Francesco Breusa (Cus Torino) e Sergiy Polikarpenko (Carabinieri), con il possibile inserimento di altri atleti a cominciare dal brianzolo Riccardo Mugnosso (Dk Runners Milano), autore di un recente progresso sulla mezza maratona in 1h03:20 a Valencia.

DONNE - Ha vinto la scorsa edizione del Valmusone, prima di conquistare il titolo assoluto a Venaria Reale, e potrebbe ripartire da Osimo la stagione di Francesca Tommasi. Ma è possibile un nuovo match tra le prime due dell’ultima Festa del Cross: infatti, oltre alla giovane veronese dell’Esercito ha intenzione di esserci al via anche Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana Rovereto), campionessa italiana dei 3000 siepi, a sua volta per il debutto. Le principali avversarie saranno Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), capitana azzurra nelle edizioni più recenti degli Europei di campestre, e Martina Merlo (Aeronautica), tricolore nel 2018, che hanno primeggiato tra le italiane a Sgonico. Almeno quattro le pretendenti al successo, ma è previsto l’esordio anche della pugliese Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena), azzurra in estate a Londra nella Coppa Europa dei 10.000 metri su pista come Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), e della siciliana Federica Sugamiele (Caivano Runners), dopo il secondo posto nella mezza maratona tricolore di Palermo (1h14:43 al debutto sulla distanza). Di nuovo in gara Silvia Oggioni (Pro Sesto Atletica) e Chiara Spagnoli (Atl. Brescia 1950 Ispa Group), che due settimane fa erano state precedute dalla 22enne Federica Zanne (Esercito). Tra le promesse apre la sua stagione Elisa Cherubini (Atl. Brescia 1950 Ispa Group), finalista nei 1500 agli Europei under 23, poi sono iscritte anche l’azzurra della montagna Gaia Colli (Atl. Valle Brembana) e Micol Majori (Pro Sesto Atletica), seconda al Carsolina Cross in questa fascia di età.

UNDER 20 - Attesa una campionessa mondiale, nella prova juniores di 4 chilometri. È la trentina Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra), due volte d’oro nella rassegna iridata di corsa in montagna a Villa La Angostura, in Argentina: individuale e a squadre, con il team che comprendeva tra le altre Giovanna Selva (Sport Project Vco) e Anna Arnaudo (Dragonero), anche loro iscritte al cross di Osimo. Ma la genovese Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure) proverà a ribadire la supremazia dimostrata nella prima uscita, in cui si era lasciata alle spalle Giada Licandro (Atl. Canavesana) e Laura Pellicoro (Bracco Atletica). Attenzione quindi al debutto stagionale di Martina Cornia (La Fratellanza 1874 Modena). Sei chilometri da percorrere per i giovani al maschile: fari puntati sul brianzolo Luca Alfieri (Pbm Bovisio Masciago), dominatore della prova inaugurale. A sfidarlo ancora, tra gli altri, Marco Fontana Granotto (Expandia Atl. Insieme Verona) ed Enrico Vecchi (Atl. Rodengo Saiano Mico), ma anche Alain Cavagna (Atl. Valle Brembana), che sui prati triestini era stato costretto al ritiro per un contatto in partenza, con Marco Zoldan (Atl. Rodengo Saiano Mico) e l’allievo Massimiliano Berti (Valchiese), ambedue bronzo mondiale a squadre del mountain running.

CROSS CORTO - La gara di 2 chilometri, indicativa per la staffetta che si svolgerà agli Europei, ripropone i vincitori di Sgonico: Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) ed Elisa Bortoli (Esercito). Al maschile cercherà di farsi largo l’anconetano Simone Barontini (Fiamme Azzurre), tricolore degli 800 metri, con Edoardo Melloni (Cus Pro Patria Milano), secondo al Carsolina Cross, Soufiane El Kabbouri (Cus Torino) e Riccardo Tamassia (Trevisatletica). Tra le donne ritornano in gara anche Joyce Mattagliano (Esercito), Serena Troiani (Cus Pro Patria Milano) e Giulia Aprile (Esercito), finite nell’ordine due settimane fa.

DIRETTA STREAMING - Prevista la trasmissione in diretta video streaming del 7° Cross Valmusone a questo LINK.

(foto di Sauro Strappato e Sandro Quercetti)



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate