Da giovedi' gli Europei juniores




 

Appena archiviati gli appuntamenti che hanno animato le scorse settimane, come i Mondiali allievi di Bressanone e gli Europei under 23 di Kaunas, l’atletica internazionale propone subito un’altra importante rassegna: i Campionati Europei juniores a Novi Sad (Serbia), da giovedì 23 a domenica 26 luglio, dove saranno coinvolti ben quattro atleti marchigiani “under 20”. Come noto, saranno l’ostacolista Giovanni Mantovani (Sport Atletica Fermo), il discobolo Eduardo Albertazzi (ASA Ascoli Piceno), il giavellottista Gianluca Tamberi (Bruni Vomano) e infine Enrica Cipolloni (Tecno Adriatletica Marche), impegnata nel salto in alto.

Questo il programma dettagliato delle loro gare:

Giovedì 23 luglio:
ore 15.45 qualificazioni lancio del disco maschile (Albertazzi)
ore 18.15 qualificazioni lancio del giavellotto maschile (Tamberi)

Venerdì 24 luglio:
ore 9.50 batterie 110 ostacoli maschile (Mantovani)
ore 11.10 qualificazioni salto in alto femminile (Cipolloni)
ore 16.15 semifinali 110 ostacoli maschile (ev. Mantovani)
ore 18.30 finale lancio del disco maschile (ev. Albertazzi)

Sabato 25 luglio:
ore 16.50 finale 110 ostacoli maschile (ev. Mantovani)
ore 18.50 finale lancio del giavellotto maschile (ev. Tamberi)

Domenica 26 luglio:
ore 15.45 finale salto in alto femminile (ev. Cipolloni)

Di seguito le schede biografiche degli atleti, redatte da Raul Leoni.

ALBERTAZZI Eduardo (Disco/DT)
Nato a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) il 14/9/1991 (2.01m/98kg)
Società: Asa Ascoli
Allenatore: Armando De Vincentis
Curriculum: (NC) U18 DT (07-08), U20 DT (inv. 09),U20 DT (09); WJC: 2008 (13Q/DT)
PB/SB: (DT/1.75kg) 59.87 Rieti 13/6/09, (DT/2kg) 53.84 Fabriano 16/5/09
Considerata la struttura fisica, era logico che si dedicasse al basket come prima attività sportiva: ma l’esperienza vissuta presso l’Olimpia Villa Pigna non l’ha assolutamente soddisfatto. Consigliato dall’ex primatista italiano Armando De Vincentis, nel settembre 2006 si è presentato a provare con il disco al Campo Scuola di Ascoli: e in pochi mesi ha bruciato le tappe, stabilendo i primati italiani allievi con l’attrezzo della categoria (58.51) e con quello degli juniores (54.60, minimo per i Mondiali “under 20”: a Bydgoszcz ha poi sfiorato l’ingresso in finale). Anche al debutto tra gli juniores ha continuato a progredire, migliorando il limite italiano di categoria due volte: prima con 58.59 a Bari, poi con 59.87 a Rieti. Risiede ad Ascoli e frequenta il Liceo classico. 

MANTOVANI Giovanni (110hs)
Nato a Macerata l’ 8/1/1990 (1.82m/68kg)
Società: Sport Atl. Fermo
Allenatore: Alberto Andruszkiewicz
Curriculum: (NC) U20 60hs ind. (09), U20 110hs (09); EYOF: 2007 (5/110hs, 5/4x100m)
PB/SB: (110hs/1.00m) 14.04 (+1.5) Rabat 2/8/08 – 14.15 (+0.2) Rieti 13/6/09, (110hs/1.06m) 14.66 (+1.8) Fabriano 16/5/09
Ha iniziato solo nel 2005, portato all’atletica dal suo professore di educazione fisica Sergio Catasta (già ostacolista azzurro e papà dei due nazionali giovanili dell’asta Silvia e Lorenzo). L’ancor giovane esperienza porta Giovanni a compiere talvolta errori tecnici, sui quali sta per ora lavorando: nell’inverno 2007 è stato per un paio d’ore primatista italiano dei 60hs allievi, correndo in batteria ad Ancona la distanza in 8.09, poi superato in finale da Lucchi Casadei. Vive a Porto Sant’Elpidio, studente di Liceo Classico, ma si allena a Fermo: da ragazzo giocava a calcio, attaccante nella Robur Macerata. 

TAMBERI Gianluca (Giavellotto/JT)
Nato ad Ancona l’ 1/7/1990 (1.90m/84kg)
Società: Bruni Atl. Vomano
Allenatore: Marco Tamberi
Curriculum: (NC) U20 JT (inv. 09), U20 JT (09)
PB/SB: (JT) 70.99 Pescara 23/5/09
Come per il fratello minore Gianmarco – azzurro nell’alto in occasione dei recenti Mondiali allievi di Bressanone – la grande passione è stata riservata al basket. Solo nel luglio 2006 il ragazzo ha cominciato a dedicarsi all’atletica, a seguito di esperienze in ambito scolastico: a quel tempo lo hanno seguito tecnici come  Sergio Sampaoli e Claudio Lazzari. La scelta di Gianmarco non è però andata al salto in alto, specialità di famiglia per via dei precedenti di papà Marco (a lungo azzurro, con un personale di 2.27 nel 1983): bensì al giavellotto. Nella categoria allievi è stato l’autentica rivelazione del settore e si è confermato anche a livello juniores: già nel 2008 aveva ottenuto il minimo di partecipazione per i Mondiali, ma appena troppo tardi per essere convocato in azzurro a Bydgoszcz. Risiede a Offagna, in provincia di Ancona, e i suoi impianti di allenamento sono stati quelli di Osimo e di Ancona. 

CIPOLLONI Enrica (Alto/HJ)
Nata a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) il 19/10/1990 (1.79m/58kg)
Società: Tecno Adriatletica Marche
Allenatore: Francesco Butteri
Curriculum: (NC) U20 HJ ind.
(09), U20 Hep (09)
PB/SB: (HJ) 1.84 S.Benedetto del Tronto 25/4/09, (Hep) 4.992 Grosseto 21/6/09
Ragazza dotata di eleganza e prestanza fisica, ha praticato a lungo – fino all’autunno 2005 - soprattutto discipline artistiche come la marcia e la ginnastica, anche ritmica. Poi ha trovato un punto di riferimento nel Campo Scuola di San Benedetto del Tronto, la sua città: dove operano il tecnico federale delle prove multiple Francesco Butteri e l’ex eptatleta azzurra Karin Periginelli. Per Enrica è stato abbastanza naturale rivolgersi verso la pratica dei multipli, anche se ha sempre mostrato spiccate attitudini per il salto in alto: sia da allieva (1.78) sia da juniores (1.84) ha ottenuto i suoi personali in pedana proprio durante l’esathlon e l’eptathlon. Ha studiato al Liceo scientifico.


Nella foto in alto, il discobolo Eduardo Albertazzi; in basso, Enrica Cipolloni (Giancarlo Colombo per Omega/Fidal)

Enrica Cipolloni



Condividi con
Seguici su: