Daniela Reina ok al meeting di Recanati




 

Anche quest’anno alcuni “big” dell’atletica italiana hanno nobilitato il Meeting Nazionale “Città di Recanati – Memorial Nicola Tubaldi”, giunto alla decima edizione. Nei 400 metri, protagonista una delle marchigiane più rappresentative, la pluricampionessa italiana Daniela Reina. Per la camerte delle Fiamme Azzurre, che di recente ha conquistato la medaglia d’argento ai Giochi del Mediterraneo di Pescara, un tranquillo 53”24 sulla pista dello stadio di Recanati, davanti alla toscana Chiara Bazzoni (54”29) e alla primatista italiana dei 400 ostacoli, Benedetta Ceccarelli (54”75), per l’occasione impegnata sulla distanza piana. Nella gara maschile, buona prova di Mathieu Gnanligo, quattrocentista del Benin di alto livello, che è stato terzo ai Giochi Africani due anni fa. Per lui 46”96, davanti al maceratese Marco Salvucci che realizza 47”55 e da segnalare il primato italiano nella categoria master M45 ottenuto da Enrico Saraceni, che lo migliora di 34 centesimi con 50”27. Altre vittorie straniere a dare significato internazionale al meeting arrivano con il keniano Joseph Boit sui 1500 corsi in 3’46”04, il cubano Aramis Diaz, primo sui 400 ostacoli in 51”19, e il nigeriano Deji Musa a sfrecciare sul traguardo dei 100 metri in 10”55. Sui 110 ostacoli, successo di Stefano Petrolli in 14”24 e nell’alto Michele Pruscini vince saltando 2.00, mentre Gianmarco Tamberi, reduce dalla brillante partecipazione ai Mondiali allievi di Bressanone, è terzo con 1.90. Bella gara nel getto del peso: Marco Dodoni si impone con 18.18, su Andrea Ricci e Paolo Capponi. Per completare un'ottima edizione del meeting, i 100 ostacoli femminili, dove la friulana Marzia Caravelli sfiora di un centesimo il primato personale, realizzando 13"42.

RISULTATI

Maschili.
100 (vento -0.6): 1. Deji Musa (Nigeria/Pol. APB) 10”55; 2. Mario Brigida (Olimpus San Marino) 10”93.

400: 1. Mathieu Gnanligo (Benin/Atl. Cento Torri Pavia) 46”96 SB; 2. Marco Salvucci (Carabinieri) 47”55 SB; 3. Marco Perrone (Sef Virtus Emilsider) 48”03; 4. Filippo Michele Reina (Atl. Avis Macerata) 48”14 SB. 12. assoluto Enrico Giorgio Saraceni (Atl. Riccardi Milano) 50”27 miglior prestazione italiana MM45.
1500: 1. Joseph Boit (Kenya/Virtus CR Lucca) 3’46”04; 2.
Tiziano De Marco (Aeronautica) 3’47”92; 3. Fabio Cesari (Carabinieri) 3’54”07; 4. Yassine Kabbouri (Marocco/Atl. Recanati) 3’55”87; 5. Massimiliano Strappato (Atl. Amatori Osimo) 3’56”57; 6. Stefano Massimi (ASA Ascoli Piceno) 3’59”00.
110 ostacoli: 1. Stefano Petrolli (Fiamme Gialle) 14”24; 2. Elton Bitincka (Albania/Acsi Campidoglio Palatino) 14”29; 3. Nicola Comencini (Atl. Cento Torri Pavia) 14”39; 4. Andrea Cocchi (Aeronautica) 14”44. Altra serie (+0.9): Aramis Diaz (Cuba/Bruni Vomano) 14”38.

400 ostacoli: 1. Aramis Diaz (Cuba/Bruni Vomano) 51”19; 2. Francesco Cavazzani (E-Servizi Atl. Futura Roma) 52”48; 3. Marco Cappetti (Atl. Firenze Marathon) 52”82 PB; 4. Federico Rubeca (Fiamme Gialle) 53”37.

Alto: 1. Michele Pruscini (Sangiorgese Tecnolift) 2.00; 2. Luca Pontone (Cus Foggia) 2.00.
Lungo: 1. Francesco Agresti (Fiamme Oro) 7.22 (+0.4); 2. Stefano Lisi (Sport Club Catania) 7.12 (+0.1).
Peso: 1. Marco Dodoni (Forestale) 18.18; 2. Andrea Ricci (Libertas Catania) 17.87; 3. Paolo Capponi (Fiamme Oro) 17.83; 4. Marco Carlini (Atl. Avis Macerata) 16.55.
4x100: Atl. Recanati (Conti, Capeci, Pellicani, Astuti) 45”66.

Femminili.

100: 1. Antonia Rinaldi (Cus Foggia) 12”52 (batt. 12”51).
400: 1. Daniela Reina (Fiamme Azzurre) 53”24; 2. Chiara Bazzoni (Esercito) 54”29; 3. Benedetta Ceccarelli (Carabinieri) 54”75; 4. Donata Piangerelli (Fondiaria Sai) 55”21 SB; 5. Lara Corradini (Atl. Montecassiano) 56”43. Altra serie: Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo) 56”15.
100 ostacoli (-0.5): 1. Marzia Caravelli (Cus Cagliari) 13"42; 2. Flavia Arcioni (Forestale) 14"13; 3. Silvia Franzon (Esercito) 14"24.
Lungo: 1. Anna Visibelli (Policiano Atl.) 5.91 (+0.9); 2. Marta Bianchini (Atl. Avis Macerata) 5.78 (+0.1).
4x100: 1. Cus Perugia (Cenci, Coacci, Feliciani, Mariano) 49”41.

 

Nella foto, Daniela Reina (Giancarlo Colombo per Omega/Fidal); in basso, il video realizzato da Mario Giannini


 

SITO DEL MEETING

BIOGRAFIE DEGLI ISCRITTI



Condividi con
Seguici su: