Del Gatto tricolore, giornata da record

07 Febbraio 2015

Due medaglie marchigiane nel peso, con il bronzo di Cavalieri. Subito due migliori prestazioni italiane al Banca Marche Palas di Ancona.

 

Partenza super dei Campionati italiani juniores e promesse indoor al Banca Marche Palas di Ancona. Gli atleti marchigiani conquistano due medaglie nella giornata di apertura, entrambe nel getto del peso under 23 maschile con il successo di Lorenzo Del Gatto (Tam) e il terzo posto di Alessandro Cavalieri (Atl. Avis Macerata). Una gara dominata dal ventenne di Montegiorgio, cresciuto nell’impianto di Porto San Giorgio sotto la guida di Alfio Petrelli: infatti tutti i suoi lanci validi sono superiori a quelli degli avversari, con la miglior misura di 16.58 ottenuta alla terza prova. E così indossa la sesta maglia tricolore in carriera, la prima nella categoria promesse. Da quest’anno, una settimana al mese, il portacolori del Team Atletica Marche si allena a Schio con la supervisione di Paolo Dal Soglio. “Puntavo ai 17 metri - commenta Del Gatto - magari arriveranno di nuovo all’aperto, ma la soddisfazione per la vittoria è tanta”. A fargli compagnia sul podio (dietro al 15.09 di Rocco Caruso) c’è quindi l’avisino Cavalieri, che all’ultimo lancio coglie il bronzo con 14.72 per un solo centimetro. Quanto basta per festeggiare il secondo bronzo tricolore della carriera, dopo quello ottenuto da junior nella passata stagione. Vent’anni non ancora compiuti, di San Claudio di Corridonia, è allenato da Lucio Piermarini. In evidenza poi l’astista Luca Rongoni (Asa Ascoli Piceno), allievo di Natalino Angelini, che si migliora di ben 20 centimetri con 4.60 e centra il quarto posto fra gli juniores. Brillante piazzamento anche della pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata), quinta sui 1500 promesse come Samuele Grasselli (Sef Stamura Ancona) nei 1500 under 20 e il marciatore Elio Orazi sui 5000 di marcia juniores, invece Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli) è sesto nei 1500 promesse.

Esordio stagionale travolgente per Federica Del Buono nei 1500 metri: a quasi due anni di distanza dalla sua ultima gara in sala, a sei mesi dal quinto posto agli Europei di Zurigo, la vicentina della Forestale oggi è stata autrice di una gara corsa tutta contro il cronometro e chiusa in 4’08”87. In testa dal primo all’ultimo metro, l’azzurra ha preso subito il largo e fatto il vuoto sul resto delle avversarie che nel finale dell’ultimo giro ha persino doppiato. Con questo crono diventa la terza italiana di tutti i tempi al coperto dietro soltanto a nomi del calibro di Gabriella Dorio (4’04”01 nel 1982) e Agnese Possamai (4’06”83 nel 1984). Battuta ovviamente anche la migliore prestazione nazionale indoor under 23 di Giulia Viola (4’13”80 il 1° marzo 2013 a Goteborg). Scorrendo le liste stagionali 2015 la ventenne veneta - allenata da mamma Rossella Gramola e figlia di un altro big del mezzofondo azzurro come Gianni Del Buono - si colloca attualmente al terzo posto nel mondo e al secondo in Europa. Inutile dire che per lei oggi lo standard di iscrizione (4’12”00) indicato dalla Direzione Tecnica Federale per i prossimi Europei Indoor di Praga (6-8 marzo) è stata una pura formalità.

Significativo anche il raffronto cronometrico con il suo personal best outdoor, inferiore di poco più di 3 secondi (4’05”32 al meeting di Rovereto 2014). Protagonista della prima giornata anche l’azzurrina della marcia, bronzo ai Mondiali under 18 e ai Giochi Olimpici giovanili, Noemi Stella. La 18enne pugliese fa il suo esordio nella categoria junior impossessandosi subito della migliore prestazione italiana dei 3000 metri in 12’53”32. Demolito di oltre mezzo minuto il personal best (13’24”21) e il precedente limite nazionale under 20 che apparteneva a un’altra marciatrice sbocciata nell’Atletica Don Milani, Antonella Palmisano che il 6 marzo del 2010, sempre ad Ancona, aveva fermato il cronometro a 13’07”91. Domani il gran finale di una manifestazione con più di 1100 atleti-gara in rappresentanza di oltre 200 società italiane, anche in diretta video su http://fidal.idealweb.tv.

La prima giornata dei Campionati italiani juniores e promesse indoor

Sintesi weekend 6-8 febbraio: 10 anni Palaindoor, Campionati italiani juniores e promesse indoor



(foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)

RISULTATI ATLETI MARCHIGIANI
1° Lorenzo Del Gatto (Team Atletica Marche) peso promesse 16.58
3° Alessandro Cavalieri (Atl. Avis Macerata) peso promesse 14.72
4° Luca Rongoni (Asa Ascoli Piceno) asta juniores 4.60
5° Samuele Grasselli (Sef Stamura Ancona) 1500 juniores 3’57”93
5° Elio Orazi (Sportiamo Trieste) marcia 5000 juniores 23’57”07
5. Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) 1500 promesse 4’42”58
6° Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli) 1500 promesse 3’59”17
9° Manuel Nemo (Team Atl. Marche) alto promesse 1.96
9. Martina Piergallini (Atl. Brescia 1950) 60 promesse 7”84 batt.
12. Barbara Donzelli (Sport Atl. Fermo) asta promesse 3.00
13. Elena Bruni (Collection Atl. Sambenedettese) 400 promesse 1’01”21
14. Annalisa Torquati (Team Atletica Marche) 60 juniores 7”85 batt., 7”92 semifinale
16. Genny Caporalini (Atl. Recanati) lungo juniores 5.14
squal. Michele Antonelli (Atl. Recanati) marcia 5000 promesse
rit. Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi) 5000 promesse

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: