Donato trova subito i 17 metri ad Ancona




 

Prima gara dell’anno sopra i 17 metri per Fabrizio Donato. Il campione europeo indoor di salto triplo, nel meeting di sabato 5 febbraio al Banca Marche Palas di Ancona, è protagonista di una serie in crescendo, che culmina con 17.03 all’ultimo turno. Primatista italiano della specialità, il finanziere apre con 15.96, poi 16.45, 16.78, 16.83. Passa il quinto, prima di migliorarsi nel sesto. La misura realizzata da Donato vale ampiamente il minimo (16.80) per la prossima rassegna continentale al coperto di Parigi (4-6 marzo). Nel lungo, 6.42 al primo salto per Tania Vicenzino (Esercito), campionessa italiana all’aperto, che realizza così la miglior prestazione italiana dell’anno (incrementando il suo 6.28 dello scorso 22 gennaio a Saronno).

Ancora una doppia sfida sui 60 ostacoli tra Giorgio Berdini e John Mark Nalocca: stavolta finisce in parità il derby marchigiano. Vittoria parziale in batteria a Berdini (8”00 contro 8”03), invece la finale è per il carabiniere Nalocca in 7”96, tre centesimi meglio rispetto all’aviere sangiorgese. Tra gli juniores, 8”42 di Michele Faragona (La Fratellanza 1874 Modena), mentre il miglior allievo è Ludovico Quarticelli (Sef Stamura Ancona), 8”62. Sui 200 maschili, con un enorme campo di partenti (105 atleti in 23 diverse serie), il più veloce è ancora una volta lo junior pesarese Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) in 22”13. Bella gara nel salto in alto, vinto dal carabiniere Nicola Ciotti con 2.17 alla prima prova, sullo junior Gianmarco Tamberi (Bruni Atl. Vomano), secondo con la stessa misura, ma al terzo tentativo, che vale il record personale. Gli 800 metri vanno alla promessa Mario Scapini (Cus Pro Patria Milano) in 1’49”02, davanti all’aviere Livio Sciandra, 1’51”28, e allo junior somalo Mohad Abdikadar Sheik Ali (Studentesca CaRiRi), 1’53”11. Di scena anche i 60 ostacoli femminili, che vedono il successo della campionessa italiana assoluta, Marzia Caravelli (Cus Cagliari): corre due volte in 8”51, sia in batteria che in finale, dove precede la forestale Giulia Latini, 8”78. La Caravelli si afferma poi anche sui 200 metri con 24”65, davanti alla promessa Chiara Natali (Sport Atl. Fermo), 24”97, e alla junior Flavia Battaglia (Audacia Record Atletica), 24”98. Nell’ultima serie, la velocista master Annalisa Gambelli (Sef Stamura Ancona) corre in 27”82, che abbassa la miglior prestazione italiana MF45 sulla distanza, il 28”16 di Rosa Marchi ottenuto agli Europei master indoor 2009, proprio ad Ancona. Per la Gambelli è il secondo primato nell’arco di una settimana, dopo quello di domenica scorsa sui 60 metri. Negli 800 femminili, prima la forestale Elisabetta Artuso con 2’09”86 e infine, nel salto con l’asta, si impone Angela Sterpetti (Studentesca CaRiRi) con 4.10.

Domani, sempre ad Ancona, Andrew Howe è iscritto nei 60 piani (con Roberto Donati e Giovanni Tomasicchio) e nel lungo (con Emanuele Formichetti e Stefano Tremigliozzi). Da seguire anche i 400 femminili dove sono annunciate tre delle staffettiste della 4x400 azzurra da record a Barcellona: Marta Milani, Chiara Bazzoni e Maria Enrica Spacca.


TUTTI I RISULTATI


PROSSIME DATE STAGIONE INDOOR 2011

6 febbraio: Meeting Nazionale giovanile
6 febbraio: Banca Marche Meeting
12-13 febbraio: Campionati Italiani allievi-juniores-promesse
19-20 febbraio: Campionati Italiani Assoluti

26-27 febbraio: Campionati regionali open, ragazzi e cadetti
4-5-6 marzo: Campionati Italiani master (con Trofeo Romcaffè)

12-13 marzo: Campionati italiani paralimpici Fispes


Nell'immagine in alto, il triplista Fabrizio Donato al Banca Marche Palas di Ancona (foto di Claudio Petrucci/FIDAL); in basso, ancora Donato in azione (foto sottostante e successive di Maurizio Iesari)

L'esultanza di Fabrizio Donato


Un momento della batteria dei 60 ostacoli, con Giorgio Berdini e John Mark Nalocca


Tania Vicenzino nel salto in lungo


L'arrivo di Marzia Caravelli sui 200 metri




Condividi con
Seguici su: