EVENTI INTERNAZIONALI: IN EVIDENZA I BIG DELLE MARCHE




 
La stagione dell’atletica leggera all’aperto è entrata ufficialmente nel vivo e anche tutti i big delle Marche sono, ormai, in piena attività in vista del traguardo più importante dell’anno: i Mondiali di agosto ad Osaka. Il week-end appena trascorso ha così visto all’opera alcuni dei migliori assi della nostra regione.  

Nella magica notte dell’8° Meeting Internazionale “Primo Nebiolo” di Torino, infatti, oltre alla stellare salto da record di Antonietta Di Martino nell’alto, anche la fermana Clarissa Claretti (Aeronautica) si è dimostrata in forma smagliante nella sua specialità: il lancio del martello. Il suo 69,38 le è così valso il terzo gradino del podio dietro alla croata Ivana Brkljacic (72,30) e alla cubana Yipsi Moreno (71,46). Senza dimenticare che la Claretti è reduce anche dall’avventura in Coppa Europa per club di Albufeira, in cui ha regalato al suo club, la Fondiaria Sai, una bella vittoria individuale grazie ad un’imbattibile martellata da 68,75 m. 

Sempre a Torino, invece, la camerte, primatista italiana dei 400 m, Daniela Reina (Fiamme Azzurre) si è dovuta accontentare di un quinto posto con un discreto 52.95 che, dopo l’eccellente 52.14 del suo esordio stagionale a Rieti, la conferma, comunque, sui livelli conquistati nel giro di pista.  

In Svizzera, quindi, in un Meeting Internazionale di Ginevra veramente all’insegna della velocità, lo sprinter sangiorgese, campione d’Italia 2006, Luca Verdecchia (Fiamme Oro) ha stoppato il cronometro dei 100 m a 10.28 (vento +1.5). Prestazione notevole, poi, confermata dal marchigiano anche nella 4x100 maschile, in un’inedita formazione con gli azzurri Cerutti, Collio e Riparelli, al traguardo in 38.63, ovvero l’attuale miglior crono europeo e terzo mondiale dell’anno.  

Bene, infine, anche il carabiniere maceratese Marco Salvucci che ha corso i 400 m in 46.86.

Condividi con
Seguici su: