Seconda giornata della Festa della Endurance a Modena: titoli per Bertini, Casati e Orsoni

18 Ottobre 2020

Seconda giornata della Festa dellìEndurance a Modena con le gare di 3000, 5000 e marcia.

 
Seconda giornata della Festa dell'Endurance a Modena, con organizzazione della Fratellanza1874 Modena, con le gare di marcia lungo viale Autodromo e le gar su pista di 3000 e 5000 metri.
Anche la seconda giornata di gara è stata fruttuosa per l'atletica della nostra regione, che conquista altri 3 titoli nazionali, 2 medaglie d'argento e 4 medaglie di bronzo.
Prima di tutto però segnaliamo la grande prestazione dell'atleta italiana che a livello internazionale ha conseguito negli ultimi anni i migliori risultati fra tutti. E' Antonella Palmisano (Fiamme Gialle), quarta alle Olimpiadi di Rio 2016 e terza nei 2 anni successivi ai Mondiali ed Europei nella 20 km di marcia, che oggI ha stabilito la miglior prestazionale nazionale nella marcia su strada 10 km con il tempo di 41.28, anche miglior tempo stagionale a livello mondiale e addirittura sesta prestazione al mondo all time.
Ritorniamo ai risultati degli atleti della nostra regione: dopo il titolo vinto ieri da Alessandro Pasquinucci nei 1500 metri allievi, nella giornata odierna sono stati vinti altri 3 titoli nazionali: Simona Bertini nei 10 km di marcia juniores, Emma Casati nei 3000 metri e Riccardo Orsoni nei 10 km di marcia promesse.
Aveva iniziato subito Simona Bertini (Francesco Francia) ad aggiudicarsi il titolo juniores della marcia 10 km: con una gara sempre di testa ha vinto con buon margine di vantaggio, segnando il tempo di 46.59, che migliora di quasi 3 minuti il suo precedente primato personale (49.41 a Podebrady il 6/4/19), nettamente meglio anche del suo miglior tempo sulla marcia 10000 metri su pista che è 50.41.48 (Rieti 8/6/19). A livello regionale è la seconda prestazione juniores di sempre dopo il 45.55 di Noemi Stella, realizzato il 7/5/16 a Roma e la quarta assoluta dopo Santa Compagnoni con 43.50 nel 1998, il 43.55 ottenuta oggi, come vedremo successivamente, di Nicole Colombi e la citata prestazione di Noemi Stella.
Nella gara di oggi Simona Bertini ha distanziato di quasi un minuto la seconda classificata, Sara Buglisi (Sportclub Merano), che ha chiuso la gara in 47.51; al 3° posto Martina Casiraghi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) in 48.24, incappata nella penalità di 60 secondi, quando si trovava in seconda posizione, ma già a distanza dalla bolognese. 
Ci spostiamo da Viale Autodromo dove si stavano disputando le gare di marcia alla di fronte pista di atletica. Nei 3000 metri allieve Emma Casati (Atl. Piacenza) vince per il 2° anno consecutivo il titolo nazionale, prerogativa di altre 8 atlete nella storia di questa specialità.

Per l'Emilia Romagna, tra l'altro, è il 3° titolo consecutivo vinto nei 3000 metri di allieve, in quanto nell'anno precedente al primo titolo vinto da Emma Casati c'era stata la vittoria della modenese Martina Cornia.
Per Emma Casati anche il primato personale con 9.51.36 (precedente 10.01.02, Modena 6/9/20) che le vale la terza prestazione regionale all time under 18, dopo Stefania Basile cpn 9.46.1 (1982) e Martina Cornia con 9.50.46 (2018).
Il successo della Casati è maturato con una gara in progressione e con ultimo km in circa 3'12" è riuscita a staccare la toscana Greta Settino (Toscana Atl. Empoli Nissan), seconda in 9.55.29.
Il 3° titolo della giornata, 4° in questi Campionati delle gare di endurance, è arrivato ancora dalla marcia. Per Riccardo Orsoni (Cus Parma) c'è stato l'ennesimo titolo nazionale, questa volta nelle promesse, distanza 10 km, in 41.02. Orsoni vince con oltre un minuto di vantaggio nei confronti di Juriy Micheletti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), 2° in 42.28.
E' invece medaglia d'argento, con primato regionale sfiorato per soli 5 secondi, per Nicole Colombi (Carabinieri) nella gara di marcia 10 km assoluta femminile. Con il 2° posto dietro Antonella Palmisano, in 43.55, è il primato personale migliorato di oltre 1 minuto, rispetto al 45.16 ottenuto nel 2019, prima di entrare nel G.S. Carabinieri.
In pista intanto Alessandro Pasquinucci (Fratellanza 1874 Modena), dopo il titolo nazionale vinto nella prima giornata della Festa della Endurance nei 1500 metri allievi, ritorna sul podio nei 3000 metri, aggiudicandosi la medaglia di bronzo, piazzandosi al 3° posto nella serie che doveva essere intermedia come valori e che invece diventa la più veloce per il clamoroso tatticismo della prima serie (3.01.0 ai 1000 e 6.00.2 ai 2000), che ha indotto gli atleti della seconda serie a prendere subito l'iniziativa (passaggi in 2.50.4 ai 1000 e 5.47.7 ai 2000). Per Pasquinucci il tempo di 8.44.54, pur staccato dai primi 2 atleti della serie, che gli ha consentito di prendersi la terza piazza per soli 21/100 rispetto al vincitore della "apparente" serie più veloce. Primato personale strabattuto, visto che era 8.57.33.
Per l'imprevisto andamento lento della prima serie ne ha fatte le spese Riccardo Ghinassi (Atl. Imola Sacmi Avis) che si presentava con il 2° miglior tempo di accredito (8.40.74). Con 8.54.26 si è piazzato al 10° posto nella prima serie e al 16° complessivo. Nei 3000 metri allievi si piazzano anche Nicolò Cornali (Atl. Reggio) al 22° posto (8.56.75 in prima serie), Davide Lanconelli (Atl. Imola Sacmi Avis) al 24° (8.57.41 in seconda serie, primato personale), Nicolò Astori (Atl.

Estense) al 27° (8.58.48 in seconda serie, primato personale), Mattia Marazzoli (Rcm Casinalbo) al 35° (9.12.15 in seconda serie) e Omar Oussama Almesmari (Corradini Rubiera) al 37° (9.13.63 in terza serie, primato personale).
Altri podi arrivano dai 5000 metri maschili: fra gli assoluti, 1° posto per Ala Zoghlami (Fiamme Oro) che oggi ha bissato il titolo vinto ieri nei 3000 siepi, con il tempo di 14.04.44; al 3° posto assoluto e 2° fra le promesse (quindi 2 podi per lui) Pasquale Selvarolo (Atl. Casone Noceto) in 14.08.81, primato personale migliorato di circa 16 secondi; al 5° posto assoluto e 3° fra le promesse per un altro atleta della Casone Noceto, Nfamara Njie, con il tempo di 14.11.13, primato personale (precedente 14.16.09). Fra Selvarolo e Njie si è piazzato un altro atleta della Casone Noceto, Francesco Carrera, seniores e 4° assoluto in 14.09.19.
Un'altra medaglia di bronzo è stata vInta nei 5000 metri juniores femminili: per Sara Nestola (Self Montanari Gruzza) 3° posto in 17.39.48, che migliora il primato personale di oltre 4 secondi.
Nella gara di marcia 10 km su strada assoluta maschile, vinta da Francesco Fortunato (Fiamme Gialle) in 39.06, 4° posto per Stefano Chiesa (Carabinieri) con 40.41, primato personale. Fra gli atleti della regione, poi il 6° posto, ma 1° fra le promesse, per Riccardo Orsoni in 41.02, 12° Luca Montoleone (Virtus Emilsider Bologna) in 43.16 e 17° Cesare Cozza (Fratellanza 1874 Modena) in 45.37.
Nei 5000 metri junior maschili 14° posto per Federico Rondoni (Corradini Rubiera) in 15.30.30.
Gli atleti della categoria juniores hanno disputato anche i 3000 metri: si è piazzato al 9° posto Giuseppe Gravante (Atletica Guastalla Reggiolo) in 8.48.31 (primato personale), mentre Gian Marco Ronchetti (Fratellanza 1874 Modena) è 18° in 9.12.36.
Nella marcia 10 km junior maschile 17° posto per Alessandro Zacchino (Cus Parma) in 51.09.
Nella marcia 10 km allievi in gara i 2 atleti della Pontevecchio Bologna, Daniele Colonnello e Jacopo Varignana, che si sono piazzati rispettivamente al 17° posto in 53.03 e al 19° in 53.21, entrambi al 1° 10 km su strada "in carriera".
Nei 5000 metri assolute femminili, gara vinta da Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre), prima anche fra le promesse, con il tempo di 15.46.26, l'unica atleta emiliana in gara era Giulia Vettor (Cus Parma), che si è piazzata all'8° posto nella seconda serie e al 25° complessivo con il tempo di 17.39.02 (primato personale).
Nei 5000 metri promesse femminili 15° posto per Caterina Mangolini (Atl. Estense) in 18.26.07 e 20° posto per Alice Sgarbi (Fratellanza 1874 Modena) in 20.46.47.
Nei 3000 metri juniores femminili 7° posto per Costanza Sackett (Atl. Lugo) in 11.09.44.
Nella marcia 10 km su strada assoluta femminile, la bellissima gara in cui Antonella Palmisano e Nicole Colombi hanno ottenuto prestazioni cronometriche di grande rilievo, 6° posto per Sara Vitiello (Self Montanari Gruzza) in 47.56 e 10° posto per Alessia Zapparoli (Cus Bologna) in 49.32, per entrambe primato personale miglorato ampiamente. Nella gara di marcia hanno preso parte anche atlete concorrentI solo per il C.d.S.: fra queste Lucia Battaglia, master sf35 della Acquadela Bologna, che si è piazzata al 28° posto con il primato personale in 56.41.
Nella marcia 5 km su strada allieve 6° posto per Letizia Gavioli (Fratellanza 1874 Modena) in 26.05, primato personale.

Risultati in aggiornamento

Giorgio Rizzoli


Emma Casato (foto di FIDAL GRANA/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: