Eyof: Barontini out in finale

01 Agosto 2015

A Tbilisi (Georgia) il mezzofondista anconetano non porta a termine la gara

 

Nel Festival olimpico della gioventù europea a Tbilisi, in Georgia, poca fortuna per Simone Barontini. Il mezzofondista della Sef Stamura Ancona è costretto al ritiro nella finale degli 800 metri, debilitato da un virus intestinale che lo ha colpito giovedì, come accaduto ad altri atleti presenti nella manifestazione. Dopo una prova convincente nella batteria di martedì, con il terzo crono complessivo, il 16enne marchigiano non riesce quindi a giocarsi le proprie carte sino in fondo. La gara è tattica e per l’oro c’è una sorpresa: in pochi avrebbero pronosticato un successo del croato Marino Bloudek. Tra i grandi sconfitti, il belga Elliott Crestan salva almeno l’argento (1’54”02 contro 1’53”76 del vincitore), ma il polacco Szymon Zieba, miglior iscritto, finisce mestamente fuori dal podio. Era il debutto in azzurro per il due volte campione tricolore (1200 siepi nel 2014 tra i cadetti e 1000 allievi indoor quest’anno), allenato da Fabrizio Dubbini.
 
La staffetta 4x100 femminile italiana viene eliminata al primo turno. Con la cadetta pesarese Elisabetta Vandi in seconda frazione, le azzurre chiudono in 48”85 per il quinto posto nella propria batteria e l’undicesimo nel riepilogo dei tempi. Un quartetto lanciato dalla milanese Arianna De Masi, mentre la marchigiana dell’Atletica Avis Fano-Pesaro ha passato il testimone alla varesina Rebecca Gennari con la friulana Sara Di Benedetti al traguardo. Nella finale del disco, svolta giovedì, quarta posizione per Marco Balloni (Asa Ascoli Piceno). A far parte della rappresentativa italiana all’Eyof (European Youth Olympic Festival) anche il sangiorgese Robertais Del Moro, tecnico dei salti, come nella precedente edizione dell’evento.


La 4x100 azzurra con Elisabetta Vandi, prima da destra

File allegati:
- Risultati

Il gruppo dei marchigiani con Marco Balloni, Elisabetta Vandi, Simone Barontini e Robertais Del Moro


Condividi con
Seguici su: