Cross: Carsolina nel segno di Dini e La Barbera

12 Novembre 2017

Sui prati di Sgonico (Trieste), il toscano delle Fiamme Gialle e la siciliana del Cus Palermo conquistano il successo nella seconda prova indicativa per gli Europei in Slovacchia


 

Secondo appuntamento nella stagione nazionale della corsa campestre con le vittorie di Lorenzo Dini (Fiamme Gialle) e Silvia La Barbera (Cus Palermo) al 43° Carsolina Cross di Sgonico, in provincia di Trieste. Al maschile il 23enne livornese chiude in 27:20 sui 9 km del percorso, seguito a dieci secondi dal gemello e compagno di club Samuele Dini (Fiamme Gialle, 27:30). Per il terzo posto riesce a spuntarla nel finale il veneto Paolo Zanatta (Fiamme Oro, 27:35) davanti a Michele Fontana (Aeronautica, 27:46) che nello scorso weekend si era aggiudicato la prova inaugurale di Levico Terme (Trento). Nella gara femminile di 7 chilometri la 33enne siciliana, tricolore assoluta nel 2016, supera in 25:01 con una progressione nella parte conclusiva la piemontese Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), a lungo in testa ma poi seconda in 25:11 dopo il successo di una settimana fa in Trentino. Completa il podio la 22enne emiliana Christine Santi (Esercito), terza con 25:37 su terreno compatto, in una mattinata fresca con cielo coperto. Le sfide giovanili vedono invece le affermazioni dell’atleta di casa Jacopo De Marchi (Trieste Atletica, 16:28 sui 6 km) e della 17enne trentina Nadia Battocletti (Atl. Valli Di Non e Sole), 4 km in 12:01 per il bronzo europeo under 20 dei 3000 su pista. Domenica 26 novembre a Osimo (Ancona) andrà in scena la terza e ultima prova indicativa per gli Europei di cross del 10 dicembre a Samorin, in Slovacchia.

UOMINI - Dopo il quarto posto nel cross corto ai Mondiali militari di sette giorni fa in Ungheria, conferma il suo buon periodo di forma Lorenzo Dini (Fiamme Gialle) che al terzo dei cinque giri si porta al comando del gruppo sino a quel momento guidato da Pietro Riva e Paolo Zanatta nelle fasi iniziali di studio. Il 23enne toscano riesce a fare selezione e all’arrivo c’è una doppietta in famiglia, con la seconda posizione per il gemello Samuele Dini (Fiamme Gialle). L’ultimo a cedere ai due fratelli livornesi è il lombardo Michele Fontana (Aeronautica), che però viene sorpassato da Paolo Zanatta (Fiamme Oro) nella parte finale. Quinto l’under 23 sloveno Jan Kokalj (28:18) davanti a Paolo Turroni (Cus Torino, 28:23), mentre chiude settimo il ventenne Pietro Riva (Fiamme Oro) in 28:29 con l’altra promessa Nicola Bonzi (Atl. Valle Brembana) ottavo in 28:50.

DONNE - Partenza subito decisa nella gara femminile, con Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) a dettare il ritmo.

Però tutto si risolve all’ultimo giro: protagonista Silvia La Barbera, che in quest’occasione torna a difendere i colori del Cus Palermo dopo aver militato nella Forestale e successivamente nei Carabinieri. La palermitana di Altofonte recupera terreno in salita e poi si lancia verso il traguardo per festeggiare la vittoria, terza invece Christine Santi (Esercito) che per un tratto è stata anche al secondo posto provvisorio, come prima inseguitrice della Roffino. Più dietro le altre under 23 Federica Sugamiele (Cus Palermo, 26:07) e Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina, 26:13), quarta e quinta assoluta sui prati all’interno dell’aerocampo di Prosecco.

UNDER 20 - Per la gioia del pubblico di casa, nella prova juniores maschile è il giorno di Jacopo De Marchi. Il mezzofondista della Trieste Atletica, società organizzatrice della manifestazione, realizza l’allungo vincente nel finale e completa i 6 chilometri in 16:28. Alle sue spalle Sergiy Polikarpenko (Cus Torino), vicecampione europeo under 20 dei 10.000 su pista, conquista il secondo posto superando con una volata di forza il non ancora 18enne pugliese Pasquale Selvarolo (Barile Flower Terlizzi), che sale sul terzo gradino del podio al termine di una gara coraggiosa, vissuta al comando fino alle ultime battute. Per entrambi il crono di 16:31, quindi Massimo Guerra (Atl. Vicentina, 16:36) e Giovanni Gatto (Us Quercia Trentingrana Rovereto, 16:47), mentre l’azzurrino Mustafà Belghiti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), non al meglio della condizione per un contrattempo avuto all’inizio della settimana, guida in avvio ma si ferma dopo il secondo giro. Sotto lo sguardo del direttore tecnico del settore giovanile e allo sviluppo Stefano Baldini, al femminile Nadia Battocletti (Atl. Valli di Non e Sole) dimostra grande padronanza della situazione e scava un netto margine fra sé e le avversarie. Fino al terzo chilometro prova a starle dietro Laura De Marco (Fiamme Oro), prima di una crisi che la costringe al ritiro. Il secondo posto va così alla slovena Karin Gosek (12:23), settima quest’anno ai Mondiali U18 sui 2000 siepi, che precede Micol Majori (N. Atl. Fanfulla Lodigiana, 12:30), Elisa Palmero (Atl. Pinerolo, 12:33) e Michela Cesarò (Cus Torino), quinta in 12:37.

Luca Cassai

(ha collaborato Emanuele Deste - Trieste Atletica)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results

Jacopo De Marchi e Nadia Battocletti (foto Parlante/Organizzatori)


Condividi con
Seguici su: