Grecia: vince Bellò, secondo Ojiaku

19 Giugno 2019

La mezzofondista conquista il successo nei 1500 a Kalamata, dove il lunghista salta 7,77 e incrementa il primato stagionale


 

Secondo posto dell’azzurro Kevin Ojiaku sulla pedana di Kalamata, in Grecia. Al meeting Papaflessia, il trentenne delle Fiamme Gialle atterra a 7,77 (vento +1.3) nel salto in lungo per migliorare il primato stagionale all’aperto, undici centimetri in più rispetto all’esordio di Savona (7,66) nel mese di maggio. Finalista agli Europei di Berlino nella scorsa estate, il piemontese durante l’inverno ha vinto il tricolore indoor con 7,87 ad Ancona. Successo oggi al greco Michail Mertzanidis con un balzo a 7,86 (+0.3). 

Nei 1500 metri vittoria per Elena Bellò, davanti a tutte con il tempo di 4:17.99. È il terzo risultato in carriera sulla distanza per la veneta delle Fiamme Azzurre, che nel 2018 a Lignano Sabbiadoro è scesa a 4:12.31. Quest’anno la 22enne mezzofondista ha già conquistato tre titoli italiani nella sua specialità preferita, gli 800 metri, con due affermazioni nella categoria under 23 (in sala e all’aperto) oltre a quella negli Assoluti indoor. Tra gli uomini, sempre nei 1500 metri, invece Mohad Abdikadar (Aeronautica) che preferisce fermarsi in una gara lanciata su ritmi non troppo veloci, in vista dei prossimi impegni agonistici.

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 OJIAKU KEVIN
 BELLO' ELENA