Indoor: debutti azzurri nel weekend di Tortu

18 Gennaio 2019

Ad Ancona, oltre al ventenne sprinter atteso domenica a due volate sui 60 metri, apre la stagione anche la velocista Siragusa. Dieci sedi e un totale di 6200 atleti-gara nelle due giornate.


 

La stagione dell’atletica indoor si fa sempre più intensa, con un fine settimana che annuncia più di 6200 presenze-gara in dieci impianti italiani e il debutto di Filippo Tortu nei 60 metri di Ancona, domenica 20 gennaio. Per l’azzurro più veloce di sempre, dopo il 9.99 da record nazionale sui 100 all’aperto, due sprint in programma: batteria alle ore 17.45 circa e poi la finale alle 19.05 che verrà trasmessa in diretta tv su Italia 1. Il meeting andrà in diretta video streaming su atletica.tv e prevede tante sfide interessanti. Tra gli avversari del ventenne brianzolo delle Fiamme Gialle, che punta ad avvicinare il primato personale di 6.62, saranno sui blocchi di partenza il coetaneo siciliano Nicholas Artuso (Fiamme Gialle) e il sardo Luca Lai (Atl. Cento Torri Pavia), protagonista due settimane fa con 6.69 sul rinnovato rettilineo del Palaindoor nel capoluogo marchigiano, con 211 iscritti soltanto in questa gara. Al femminile la toscana Irene Siragusa (Esercito), a sua volta all’esordio stagionale, correrà i 60 metri dopo i 200 di sabato pomeriggio, mentre sui 400 saranno al via l’oro continentale under 18 Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa), 48.53 per diventare il secondo allievo italiano alltime nello scorso weekend, e tra le donne Chiara Bazzoni (Esercito) con le azzurrine Rebecca Borga (Fiamme Gialle) ed Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre). Un campione europeo indoor in carica sulla pedana del lungo: l’albanese Izmir Smajlaj, opposto al siciliano Antonino Trio (Athletic Club 96 Alperia), tricolore assoluto della specialità.

Nel pomeriggio di sabato 19 gennaio, sempre ad Ancona, da seguire anche Luminosa Bogliolo (Cus Genova), che domenica ad Aosta è scesa a 8.24, contro Nicla Mosetti (Bracco Atletica) sui 60 ostacoli, oltre al debutto dell’astista Roberta Bruni (Carabinieri). A Padova invece si ripresenta in gara nel peso Leonardo Fabbri (Aeronautica), con il 16enne Federico Guglielmi (Atl. Biotekna Marcon) al via nei 200 dopo la recente migliore prestazione italiana under 18 sui 60 metri (6.78 a Udine) e negli 800 inizia la stagione del tricolore Enrico Brazzale (Atl. Vicentina). Apre le porte anche l’impianto di Modena con i 60 in cui sarà impegnata la sprinter Audrey Alloh (Fiamme Azzurre), alla sua prima uscita del 2019, e al maschile Alex Zlatan (La Fratellanza 1874 Modena). Altri esordi domenica a Bergamo, con il velocista Roberto Rigali (Bergamo Stars) nei 60 metri, Giulia Pennella (Esercito) sui 60 ostacoli e Desirée Rossit (Fiamme Oro) nel salto in alto. Si gareggia anche a Saronno (Varese), Parma, Firenze, Aosta, Udine e Formia (Latina).

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: