Multiple: a Firenze sfide tra i migliori azzurri

06 Luglio 2020

Nasce il Meeting 12+12 Epta-Deca, in programma il 1° e il 2 agosto. In gara i ventiquattro italiani più forti del decathlon e dell’eptathlon

 

I migliori specialisti italiani di prove multiple si ritroveranno a Firenze il 1° e il 2 agosto, pronti a sfidarsi in un nuovo evento interamente dedicato al decathlon e all’eptathlon. L’impianto sportivo Bruno Betti ospiterà la prima edizione del Meeting 12+12 Epta-Deca, dove 12+12 sta per il numero di partecipanti (a invito), equamente divisi tra uomini e donne. La due giorni fiorentina costituirà un nuovo capitolo della ripresa agonistica dell’atletica italiana, e una forte accelerata per il mondo delle multiple, dopo il lungo periodo di stop causato dal Covid-19. E certamente sarà il banco di prova per i migliori interpreti azzurri, in un periodo di ritrovata vitalità per il settore, in vista degli Assoluti in programma a fine agosto a Padova (dal 28 al 30). L’organizzazione è a cura della Pro Sport Firenze, con la regia del direttore tecnico dell’evento Riccardo Calcini, in collaborazione con il settore tecnico federale e con FIDAL Toscana.

“Ci siamo impegnati a organizzare una gara che consenta la migliore espressione agonistica degli atleti partecipanti - spiega la società organizzatrice - per questo motivo sarà sfruttato al meglio il doppio rettilineo delle gare di velocità/ostacoli posizionandolo in favore di vento, avendo la stessa attenzione anche per le pedane di salto con l’asta, alto, lungo e giavellotto. Questa società è da sempre stata motivata e attenta allo sviluppo delle multiple e nel suo impianto sportivo negli ultimi 20 anni si sono allenati molti dei migliori interpreti del decathlon e dell’eptathlon come William Frullani, Marzio Viti, Cristian Gasparro, Franco Casiean, Francesca Doveri e tanti altri”. 

Una tradizione, quella del Betti di Firenze, che si è rinnovata con Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), di stanza proprio nel capoluogo fiorentino da quasi un anno. Il 30enne lombardo, decimo d’Europa nel decathlon e pluricampione italiano, è tra gli atleti più attesi nel primo weekend d’agosto, seppur annunciato in gara soltanto in alcune specialità perché in ripresa da un problema al tendine d’Achille del piede destro, e alla continua ricerca di miglioramenti per provare a guadagnarsi, il prossimo anno, i Giochi olimpici di Tokyo.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: