Paralimpici: giovani da 10 ai Mondiali

08 Agosto 2017

Gli azzurrini conquistano 1 oro, 4 argenti e 5 bronzi nella rassegna iridata U18 e U20, a Nottwil (Svizzera)


 

Nell’edizione inaugurale dei Campionati Mondiali paralimpici giovanili di atletica, a Nottwil (Svizzera), i nove azzurrini concludono l’avventura iridata con 10 medaglie: 1 oro, 4 argenti, 5 bronzi. A salire sul primo gradino del podio è la mezzofondista marchigiana Bianca Marini che si regala il metallo più prezioso negli 800 femminili a categorie accorpate T35-38 insieme ad un sorprendente record del mondo assoluto T35 di 3:47.10 (1100.713 punti). La sua avversaria diretta T37, l’islandese Osk Adalsteinsdottir, totalizza invece 829.314 nella classifica finale stabilita secondo i parametri della tabella di conversione dei punteggi Raza.

Due atleti tornano in Italia con una tripletta di medaglie. Il capitano azzurro Riccardo Bagaini (T47), che si era già distinto nella rassegna iridata senior di Londra contribuendo all’argento della staffetta maschile 4x100 T42-47, finisce secondo nei 200 under 18 correndo in 23.89. Poi il talento piemontese agguanta il bronzo nei 100 T42-47, condito dal record italiano T47 di 11.59, quindi non c’è due senza tre per andare a prendersi anche il bronzo nei 400 T42-47 in 54.13.

Al femminile, una strepitosa Margherita Paciolla (T13) porta a casa un argento nel lungo T11-13 con 4,15 dopo due bronzi. La 14enne lombarda, portabandiera azzurra, guadagna il terzo posto in 30.58 sui 200 T11-13 e in precedenza ottiene lo stesso piazzamento con 14.47 nei 100 metri dove la friulana Carlotta Bertoli (T13) conquista l’argento in 14.44, per essere poi settima nei 200 con 35.21.

Nell’ultima giornata arriva quindi il secondo posto del siciliano Raffaele Di Maggio nei 400 T20, categoria riservata ad atleti con disabilità intellettiva relazionale.

Il suo tempo d’argento è di 51.73, mentre l’altro azzurro Mario Bertolaso completa la prova in quinta posizione (55.66).

Sui 100 T11-13 al maschile c’è il bronzo del sardo Mattia Cardia (T13) che conclude in 12.08 e poi, nonostante una buona prestazione, resta invece fuori dalla zona medaglie dei 200 T11-13. Al traguardo è terzo in 25.06, ma per effetto della tabella di conversione Raza il suo punteggio di 498.594 lo classifica quarto, valore non sufficiente per salire sul podio.

L’unico atleta italiano a gareggiare tra gli under 20 è Marco Pentagoni (T42), che si deve accontentare del quarto posto nel lungo (5,09) e del decimo nei 100 T42-47 con il personale di 15.03, dopo essere finito sesto nei 200 T42-47. Nei 200 T42-47 degli under 18 Elia Frezza (T46) termina la sua gara al sesto posto in 28.51, poi è settimo nei 100 con 13.61 e quarto nel lungo con 4,70.

Giuliana Grillo (FISPES)

(foto Marsura)

Campionati Mondiali paralimpici giovanili
Nottwil (Svizzera), 3-6 agosto 2017
LE MEDAGLIE ITALIANE

ORO (1) - Under 18: Bianca Marini (800 T35-38)
ARGENTO (4) - Under 18: Riccardo Bagaini (200 T42-47), Carlotta Bertoli (100 T11-13), Raffaele Di Maggio (400 T20), Margherita Paciolla (lungo T11-13)
BRONZO (5) - Under 18: Riccardo Bagaini (100 e 400 T42-47), Margherita Paciolla (100 e 200 T11-13), Mattia Cardia (100 T11-13)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results
- Il sito della manifestazione


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate