Shanghai: Lyles+Guliyev aspettando Roma

16 Maggio 2019

Sabato 18 maggio in Cina la seconda tappa della IAAF Diamond League con Samba e Benjamin sui 400hs e alcuni degli sprinter che il 6 giugno illumineranno il Golden Gala. Diretta TV su Sky Sport Arena


 

di Marco Buccellato

La decima edizione della IAAF Diamond League approda sabato 18 maggio al secondo step di Shanghai. Il secondo dei 14 meeting, che anticipa la terza tappa di Stoccolma (30 maggio) e la quarta a Roma il 6 giugno con il Golden Gala Pietro Mennea, ospita soprattutto il duello nei 400 ostacoli tra i due fuoriclasse Abderrahman Samba e Rai Benjamin, quest'ultimo tra le star già annunciate dell'Olimpico, e la sfida nei 100 metri tra gli statunitensi Christian Coleman e Noah Lyles, anche lui a Roma il 6 giugno (contro Filippo Tortu e Fausto Desalu), come Ramil Guliyev che in Cina sfreccerà nei 200 ed Elaine Thompson in pista nei 100.

DUELLO SAMBA-BENJAMIN - Tra le sfide d'ecccezione del meeting, quella dei 400hs uomini, dove tornano a affrontarsi il qatariano Abderrahman Samba e lo statunitense Rai Benjamin, secondo e terzo nelle liste di sempre. Samba, unico a scendere sotto i 47 secondi lo scorso anno a Parigi in 46.98, riparte per confermare il dominio dell'ultima stagione e assalire il record del mondo di Kevin Young (46.85). Appare scontato l'abbattimento del record del meeting (48.63). Non meno interessanti i 110hs, con l'olimpionico Omar McLeod intenzionato ad allungare la striscia vincente di tre successi a Shanghai al cospetto del peggior avversario possibile, Sergey Shubenkov, vincitore degli ultimi due trofei del circuito. Sui blocchi anche il vicecampione olimpico Orlando Ortega e il britannico Andrew Pozzi, alla ricerca della miglior condizione.

SPRINT CON COLEMAN E GULIYEV - Altro clash di livello mondiale sui 100 uomini. I due Diamond League champions, Christian Coleman (100) e Noah Lyles (200) si affrontano sulla distanza breve. Seduti alla tavola degli atleti più attesi anche il britannico Reece Prescod e il primatista asiatico Su Bingtian, che lo scorso anno chiusero al primo e al secondo posto sulla pista cinese. Attesissimi anche i 200, unico evento non valido per la Diamond League, per la presenza del turco Ramil Guliyev, iridato e campione d'Europa, già sceso sotto i 20" nel debutto di Doha e visto ancora in grandi condizioni nelle World Relays di Yokohama. Contro Guliyev, i migliori sprinter canadesi (De Grasse e Brown), il britannico Mitchell-Blake e il sudafricano Munyai. Sui 100 donne l'olimpionica Elaine Thompson contro la forza d'urto a stelle e strisce (Prandini, Hobbs, Henderson) e la trinidadiana Ahye.

BIG SUI 400 - Entrambe le gare, uomini e donne, presentano motivi di grande interesse. Al maschile torna il bahamense Steven Gardiner, primatista del meeting un anno fa in 43.99, affiancato nelle corsie dal meglio degli specialisti del Caribe, il grenadino Taplin e il giamaicano Bloomfield, dal Diamond League champion Fred Kerley e dal botswaniano Makwala. Scontro inedito e dal profumo esplosivo sui 400 donne con la statunitense Sydney McLaughlin e l'argento mondiale Salwa Eid Naser, numero uno del Bahrain e asiatica, che l'anno scorso ha conquistato la Diamond League. Tutto può succedere in una sfida che potrebbe aggirarsi intorno al primato del meeting (49.63).

MEZZOFONDO, OCCHI AL CRONOMETRO - Tre gare di mezzofondo e, con ogni probabiltà, altrettanti migliori prestazioni mondiali stagionali. Quella di maggior interesse è certamente il 5000 maschile per la presenza degli etiopi Selemon Barega (Diamond League champion e primatista del circuito), del connazionale Yomif Kejelcha e dell'ugandese Joshua Cheptegei, argento iridato sui 10.000 e recentemente oro mondiale di cross a Aarhus. Outsider ancora dall'Etiopia (Gebrhiwet) e atleti di nascita africana battenti altre bandiere come Balew (Bahrain) e Chelimo (USA). Pacemaker d'eccezione per un crono lanciato ben sotto i 13 minuti, l'olandese Bram Som. Sui 1500 donne al via Sifan Hassan, primatista europea di mezza maratona e autrice di un ottimo esordio sui 10.000 a Palo Alto. Contro l'olandese, la folta pattuglia etiope (Seyaum, Tsegay, Embaye, Alemu). A evidente rischio di world lead anche i 3000 siepi donne, con la detentrice del record del mondo e vincitrice uscente Beatrice Chepkoech e l'esordio della primatista mondiale U20 Chespol.

ALTO: TAMBERI OSSERVA I RIVALI - Gianmarco Tamberi ha rinunciato alla gara dell'alto per una lieve contusione al piede destro e in pedana ci saranno molti degli avversari che troverà al Golden Gala: tra questi spicca la presenza del campione del mondo 2013 Bohdan Bondarenko, al ritorno alle gare dopo lunga assenza, del Diamond League Champion Brandon Starc, del campione europeo di Berlino Mateusz Przybylko e dal siriano bronzo mondiale Ghazal, che guida le liste stagionali con 2,31. Il cast dei migliori è completato dall'iridato 2007 Thomas e dal canadese Mason, a sua volta 2,31 in questa prima parte di stagione outdoor. 

MANYONGA CONTRO TUTTI - Il campione del mondo Luvo Manyonga nel 2018 riempì la copertina della Diamond League di Shanghai con un salto di 8,56. Torna a competere per confermarsi e migliorare l'8,35 con cui ha vinto il titolo sudafricano. Ritroverà i connazionali Visser e Samaai, i migliori lunghisti di casa (Wang Jianan su tutti), il campione d'Europa Tentoglou e il giamaicano Gayle, recentemente planato a 8,30. Nell'asta donne, pedana nobile con gran parte delle specialiste-top in circolazione: dalla greca olimpionica e iridata Stefanidi e alla connazionale Kyriakopoulou, all'argento di Rio e Londra Sandi Morris, all'altra astista USA Nageotte.

GIAVELLOTTO CON I DOMINATORI - Tornano i leader del recente periodo. Atteso il primo over-90 nella storia del meeting a firma di almeno uno dei due big tedeschi presenti, l'oro olimpico Thomas Röhler e il Diamond League champion Andres Hofmann. Un cast che comprende anche il due volte vincitore del trofeo Vadlejch e l'iridato di Pechino Julius Yego. Nel giavellotto donne ancora favorita la cinese Lyu Huihui, bronzo mondiale a Londra, che si è imposta nella scorsa edizione. Sulla pedana del peso, i pronostici convergono sulla star di casa Gong Lijiao, da due stagioni leader del circuito.

IN TV - La tappa di Shanghai della IAAF Diamond League sarà trasmessa in diretta sabato 18 maggio su Sky Sport Arena (canale 204 Sky) dalle 13 alle 15.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ENTRY LIST


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate