Vandi-record a Tampere: 53.24 e finale mondiale!

11 Luglio 2018

La quattrocentista marchigiana batte dopo 19 anni il primato nazionale di Alexia Oberstolz (53.32 nel 1999) ed è la prima italiana tra le migliori otto dal 1988


 

di Alessio Giovannini

Record italiano junior e finale mondiale. Gran bella impresa per la quattrocentista Elisabetta Vandi ai Campionati del Mondo under 20 di Tampere. La 18enne pesarese sfodera un esaltante giro di pista in 53.24 con una bella tenuta nel rettilineo d'arrivo. È quarta, ma il suo crono vale doppio: primato nazionale di categoria e, a conti fatti, l'accesso alla finalissima di domani (ore 19.10). Ieri in batteria si era già migliorata a 53.51. Nelle 16 edizioni della rassegna iridata esiste un unico precedente azzurro: Rossana Morabito ottava nel 1988. Il record appena battuto era in piedi da 19 anni e apparteneva ad Alexia Oberstolz, 53.32 il 4 luglio 1999. Quel giorno Elisabetta alias TelephoneGas, da perfetta "millennial" qual è, non era ancora venuta al mondo. Sulla sua carta d'identità c'è infatti scritto "nata il 30 marzo 2000". L'atletica è di casa per la marchigiana dell'Avis Macerata: mamma Valeria Fontan (che è anche la sua allenatrice) era una quattrocentista, papà Luca mezzofondista come la sorella maggiore Eleonora.

"Sono contentissima perché ero venuta qui proprio per migliorare il record - racconta a caldo -. Negli ultimi 100 ho visto le avversarie vicine e ho dato il massimo per raggiungerle. Non ho realizzato, quando sarà sugli spalti finalmente me ne renderò conto. Voglio dedicarlo a tre persone: mia sorella Eleonora che viene da un periodaccio di infortuni e le mie amiche Martina Tozzi e Marta Morara".

VIDEO | ELISABETTA VANDI DA RECORD: "ERO QUI PER IL PRIMATO"

RISULTATI/Results - FOTO/Photos - ISCRITTI/Entries - ORARIO E AZZURRI IN GARA - TV E STREAMINGLA SQUADRA ITALIANA/Italia Team - TUTTE LE NOTIZIE/News - LA STORIA DEI MONDIALI U20 (PDF)IL MINI-SITO IAAF DEDICATO AI MONDIALI U20

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: