Fermo, partenza giovane per la stagione outdoor




 

La quattordicesima edizione del Meeting “Città di Fermo” ha inaugurato, come da tradizione, la stagione dell’atletica all’aperto con la novità della Coppa Marche. Infatti al trofeo fermano è stata abbinata la finale della manifestazione giovanile per società, dopo la fase preliminare indoor.

L’Atletica Sangiorgese Tecnolift ha fatto un po’ da asso pigliatutto, vincendo in tre categorie su quattro: ragazze, ragazzi e cadette. Nella classifica cadetti invece l’Asa Ascoli Piceno l’ha spuntata nel derby contro la Collection Atletica San Benedetto. Fino all’ultima gara, il Trofeo Giovanile ha vissuto un avvincente testa a testa tra l’Asa Ascoli e la Sangiorgese, che hanno preceduto l’Atletica Osimo. Nella classifica assoluta infine i padroni di casa dell’Atletica Fermo si sono imposti sulla Maxicar Civitanova e Sangiorgese.

A livello individuale, la lunga giornata di competizioni si è conclusa con alcune prestazioni degne di nota. Nella categoria ragazzi l’osimano Filippo Binci ha fatto sua la prova dei 60hs, con il crono di 9’’86, mentre Lucia Lucci ha galoppato in 3’19’’ nei 1000 m. Il cadetto ascolano Luca Cicconi ha lasciato la sua firma nei 300 m, con il tempo di 39’’77. Netta la vittoria nel salto in alto del portacolori Saf Fermo Giovanni Berbellini, classe 1994, che ha valicato l’asticella posta a 1,65 m. Con un lancio di 15,86 m, Lorenzo Del Gatto, per l’Associazione Podistica Avis Montegiorgio, ha lasciato ad oltre 4 metri il maceratese Salvucci.

Le cadette sono state degnamente rappresentate dalla sangiorgese Gioia Iacopini, prima nel salto in alto con 1,46 e dalla civitanovese Elisa Copponi, vincitrice dei 1000 m. Tra le allieve Elena Bruni, della Tecno Adriatletica Marche, ha fermato il cronometro a 42’’26 nella inconsueta gara dei 300 m. Spicca, nella categoria assoluta, il 18’’50 con cui la fermana Francesca Ramini si è imposta sulla distanza dei 150 m. Da tenere d'occhio pure l'allievo Marco Bastarelli (SAF) primo con 36.7 sui 300, i due mezzofondisti junior Andrea Malaccari (Maxicar Civitanova) e Alessia Pistilli (Atl. Avis MC), leader dei 1000 metri rispettivamente in 2:38.20 e 2:58.64. Subito in luce all'aperto anche la cadetta Eleonora Tardelli (ASA Ascoli), reduce dall'ottimo 5,41 da primato regionale indoor, a Fermo è subito atterrata a 5,31 m nel lungo, vincendo pure i 300 in 43.67.

(articolo di Monica De Angelis) 



Condividi con
Seguici su: