Giovani in evidenza a Castelfidardo




 

Anche quest’anno il 13° Meeting Giovanile “Città di Castelfidardo” ha regalato un gradevole pomeriggio di atletica. Vittoria finale nelle due classifiche a squadre per la Sangiorgese Tecnolift, che si aggiudica i trofei alla memoria di Roberto Criminesi, in palio per le categorie cadetti e cadette (under 16), e di Christian Natalini (ragazzi e ragazze). Tra i migliori risultati in chiave individuale, da segnalare la netta affermazione in 41”25 sui 300 metri cadette con primato personale di Eleonora Vandi (Atl. Avis Fano), che due settimane fa ha conquistato la medaglia d’oro ai Giochi Sportivi Studenteschi di Roma nei 1000 metri, mentre la più veloce sugli 80 metri è Ilaria Bonafoni (Atl. Fabriano) in 10”67 e si migliora il cadetto Manuel Nemo, dell’Atletica Osimo, che valica 1.80 nell’alto. Nelle gare dei ragazzi (under 14), Nicolò Ziosi (Atl. Sangiorgese Tecnolift) riesce a saltare 5.17 nel lungo, e al femminile Michela Bartolini (Atl. Chiaravalle) chiude la 2 km di marcia in 11’20”69, con il lancio del vortex che va con 42.25 a Federica Urbisaglia della società organizzatrice, l’Atletica Castelfidardo “Criminesi”. In una rassegna che ha visto in gara ben 258 atleti provenienti da varie regioni d'Italia, dalla Lombardia alla Puglia passando per l’Abruzzo, interessanti i 100 metri vinti dallo junior Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata) con il tempo di 10”97, davanti a Nicolò Tamberi (Sef Stamura Ancona), 11”25. Nei 5 km di marcia, Matteo Rogante (Atl. Sangiorgese Tecnolift) fa sua la prova under 18 in 25’22”21, mentre sui 200 femminili l’allieva più veloce è Giulia Federini (Tecno Adriatletica Marche) in 26”59. La marcia allieve sui 5 km vede il successo di Veronica Botticelli (TAM), 28’24”52. Ma le migliori prestazioni tecniche del meeting presentano la firma della cadetta Giada Bilanzola (Atl. Gran Sasso), 12.12 nel triplo che la porta a guidare le liste nazionali dell'anno superando il 12.01 della veneta Ottavia Cestonaro, e poi quella di Cesar Salazar (Atl. Castiglione Ravenna) con 65.08 nel vortex ragazzi (terzo in Italia nel 2010). Nel salto con l'asta allievi, primato personale a 4.55 per il campione italiano indoor, Michele De Marco (Cus Foggia).


Nell'immagine, Eleonora Vandi (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)



Condividi con
Seguici su: