Giovani, super-Nemo con doppio record




 

Inizia con il botto anche il 2012 dei giovani al Banca Marche Palas di Ancona. Due record regionali under 18 migliorati nel primo appuntamento dell’anno, il Gran Premio di prove multiple: entrambi per merito di Manuel Nemo, che salta 2.01 nell’alto e poi totalizza ben 3471 punti nel pentathlon. E così l’allievo, seguito dai tecnici Silvia Zoppi e Robertais Del Moro, festeggia il suo esordio per i colori della Tecno Adriatletica Marche, il club nato dalla fusione di Sangiorgese Tecnolift e Collection Sambenedettese, con il contributo dell’Atletica Osimo (in cui Nemo è cresciuto) e da questa stagione anche della Sacen Corridonia. Il neoprimatista si era già messo in evidenza nel 2011, conquistando la medaglia di bronzo all’aperto nel Campionato italiano allievi di Rieti, e proviene da una famiglia di sportivi, visto che è il figlio di Fabiola Dolcini, molto attiva come atleta master, e dell’ex calciatore Pieraldo Nemo, che ha giocato da attaccante anche in serie A (con il Catanzaro, negli anni Settanta), facendo parte inoltre della rosa della Juventus. Adesso il giovane, nato il 2 maggio 1995, conferma i suoi progressi: quelli appena ottenuti sono risultati di rilievo nazionale, che nella passata stagione sono valsi il podio tricolore in ambedue le specialità. Il suo nome entra quindi nell’albo dei record regionali: il precedente limite del salto in alto era 2.00, realizzato da Valerio De Angelis (il 23 febbraio 1991 a Pesaro) e Gianmarco Tamberi (il 14 febbraio 2009 ad Ancona), mentre nel pentathlon apparteneva a Marco Montani con 3116 punti (il 9 gennaio 2011, sempre ad Ancona).

Nella mattinata di domenica al palaindoor, Nemo ha aperto le cinque fatiche con 8”80 sui 60 ostacoli, poi il 2.01 nell’alto che migliora anche il suo personale all’aperto (2.00), proseguendo con 6.38 nel lungo, 10.65 nel peso e infine 2’59”19 sui 1000 metri. Secondo posto nella classifica del pentathlon allievi per Francesco Marconi (Trevisatletica), 3178, e terzo Luca Casavecchia (Atl. Spoleto), 3087, mentre quarto si è piazzato Sasha Tirabassi (Tecno Adriatletica Marche) a quota 2904. Il tetrathlon allieve ha visto il successo di Chiara Calgarini (Atl. Lugo), autrice di 2423 punti, con il quarto posto di Genny Caporalini (Atl. Recanati), 2158. Fra i cadetti, affermazione per Riccardo Falasca (Falco Azzurro Chieti): 2319 il suo score nel tetrathlon, terzo invece Loris Manojlovic (Collection Atl. Sambenedettese), 2168. Al femminile si impone Francesca Di Iorio (Falco Azzurro Chieti) con 1928 punti, la migliore marchigiana è Caterina Santoni (Atl. Osimo) che ottiene 1677 per il terzo posto.


Nell'immagine in alto, Manuel Nemo in azione sulla pedana di Ancona; in basso, l'allievo insieme al tecnico Robertais Del Moro




Condividi con
Seguici su: