Grottammare, ecco i campioni italiani allievi della marcia

28 Ottobre 2012


 

Anche quest’anno Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno, ha ospitato i Campionati italiani allievi della 10 km di marcia su strada, con una doppietta pugliese. Nella gara maschile il titolo va a Gregorio Angelini dell’Alteratletica Locorotondo, che durante la passata stagione aveva indossato la maglia tricolore cadetti. Stavolta riesce a prevalere nella categoria superiore, quella under 18, con il tempo finale di 47:55 davanti a Gianluca Picchiottino (Atl. Libertas Runners Livorno), secondo in 49:03, e Matteo Bersani (Cus Torino), 49:40. Al femminile è altrettanto netto il predominio di Erika Scolozzi: la portacolori dell’Atletica Don Milani sale quindi sul gradino più alto del podio, dopo l’argento ottenuto un mese fa nella rassegna su pista, e chiude in 52:42 per lasciarsi alle spalle Eleonora Dominici (Atl. Valmontone), 54:32, con il terzo posto a Erica Fusella (Atl. Gran Sasso) in 55:08. Sul circuito cittadino della località marchigiana in riva all’Adriatico, per l’organizzazione del Centro Marcia Solestà di Ascoli Piceno, si sono poi disputate le prove assolute valide come tappa conclusiva del Grand Prix nazionale. Fra gli uomini Vito Di Bari (Fiamme Gialle) taglia il traguardo per primo in 41:10, seguito dal compagno di squadra Marco De Luca, azzurro ai Giochi Olimpici di Londra, che chiude in 42:04, e da Massimo Stano (Fiamme Oro), 42:22, con lo junior Vito Minei (Atl. Don Milani) quarto in 43:03. La 10 km donne vede l’affermazione della promessa Antonella Palmisano (Fiamme Gialle) con 46:14 nei confronti di Adelina De Soccio (Gs Virtus Campobasso), passata quest’anno alla marcia dopo significativi trascorsi nel mezzofondo (medaglia d’oro sui 3000 metri agli Europei juniores del 2005): la molisana arriva seconda in 48:05, terza posizione a Ilaria Galli (Atl. Firenze Marathon), 51:49, invece Sibilla Di Vincenzo (Assindustria Sport Padova) viene fermata da una squalifica. Il 41° Trofeo Serafino Orlini premia quindi l’Atletica Don Milani di Mottola (TA), che inoltre può sollevare il 7° Trofeo Simona Orlini nella categoria cadette grazie anche al successo della campionessa e primatista italiana Noemi Stella, imbattibile sui 4 km percorsi in 19:19. L’analogo riconoscimento per i cadetti è conquistato dalla Futuratletica Altamura, mentre Pietro Zabbeni (Lib. Atl. Villanuova ’70) si aggiudica la gara individuale di 6 km con 29:11. Per i Societari allievi, nella terza prova di Grottammare, svettano i campani della Enterprise Sport & Service in ambito maschile e l’Atletica Alessandria al femminile.

Il miglior risultato tra i marchigiani è quello del cadetto Elio Orazi (Atl. Avis Macerata), terzo nei 6 km in 29:58, con la sesta posizione per Giacomo Brandi (Atl. Fabriano), 30:24. Sui 4 km cadette Giorgia Moriconi (Atl. Sangiorgese Tecnolift) è nona con 22:49, invece la compagna di club Maria Sofia Matteucci conclude al 18° posto in 25:23. Nella prova assoluta sui 10 km finisce 14° Federico Boldrini (Atl. Recanati) in 48:33, stesso piazzamento nella gara femminile per Barbara Bachetti (Asa Ascoli Piceno) con 1h06:07.

In una mattinata di bel tempo, di fronte a buona cornice di pubblico, molte le autorità che hanno seguito la manifestazione a cominciare da Luigi Merli, sindaco di Grottammare, e da Filippo Olivieri, assessore allo sport della Provincia di Ascoli Piceno. Presente inoltre Giuseppe Scorzoso, consigliere nazionale Fidal e commissario Fidal Marche, con Francesco Silvestri, presidente del Comitato provinciale Fidal Ascoli Piceno, e Vittorio Visini, caposettore nazionale della marcia, insieme a Romano De Angelis, componente del Collegio dei revisori dei conti Fidal, e Aldo Sabatucci, presidente del Comitato provinciale Coni Ascoli Piceno, mentre la Fondazione Simona Orlini Onlus era rappresentata dalla famiglia Orlini.

RISULTATI COMPLETI


Nelle immagini, gli allievi Gregorio Angelini e Erika Scolozzi (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: