Indoor, 800: subito un record dell'allieva Vandi




 

La seconda domenica di meeting, al Banca Marche Palas di Ancona, regala emozioni. Debutto tra le under 18 per la mezzofondista pesarese Eleonora Vandi, pluricampionessa e primatista italiana cadette, che da quest’anno difende i colori dell’Atletica Avis Macerata. E subito con un record regionale allieve: 2’12”13 il suo tempo, per migliorare il 2’13”98 di Simona Santini realizzato sedici anni fa (l’11 febbraio 1996 al Palafiera di Ancona). La Vandi si è piazzata seconda assoluta, alle spalle della finanziera Margherita Magnani che ha vinto in 2’08”89. Primato italiano master MF45 di Barbara Martinelli (Us San Vittore Olona 1906) nella stessa gara con 2’20”51, superando il 2’22”19 da lei stessa ottenuto ai Tricolori della passata stagione, sempre sulla pista dell’impianto dorico.

Alcuni dei riscontri più interessanti arrivano dai 60 ostacoli. Al maschile, a livello assoluto, sfida tutta marchigiana tra gli avieri Giorgio Berdini e Andrea Cocchi. La spunta il primo per 8"11 a 8"22 in finale. Prove tecniche di prove multiple, invece, per l'eptatleta azzurra Francesca Doveri che oggi sulle barriere fa 8"53 in batteria (8"60 in finale), prevalendo sulla promessa urbinate Daniela Spadoni (Sport Atl. Fermo - 9"22/9"14b). La bionda toscana dell'Esercito ha poi regolato, 24"90 a 25"03 sui 200, Francesca Ramini (Sport Atl. Fermo) che il giorno prima l'aveva preceduta sui 60 piani. Terza la junior Martina Buscarini (SEF Stamura Ancona/25"56) seguita dall'allieva Roberta Del Gatto (Sport Atl. Fermo/25"58). I 200 maschili hanno, invece, visto l'affermazione in 21"66 di Marco Emilio Gai (Pol. Rocco Scotellaro Matera) sul 22"03 della promessa Lorenzo Angelini (Atl. Avis Macerata), tricolore junior all'aperto e quinto agli Europei under 20 che, una settimana fa, si era qui migliorato a 21"89.

Sulla pedana dell’alto, il finanziere anconetano Gianmarco Tamberi, bronzo nell'ultima rassegna continentale juniores, supera l’asticella a quota 2.18. Nel lungo femminile è Silvia Del Moro ad aggiudicarsi il derby tutto targato Tecno Adriatletica Marche con la compagna di club Silvia Zoppi, superata al penultimo salto 5,49 a 5,37. Nelle prove giovanili da segnalare le vittorie sui 60hs degli allievi Vittorio Santori (Tecno Adriatletica Marche), 8"47 in finale (anche se in batteria il più veloce era stato il romagnolo Alessandro Faragona con 8"14), e Genny Caporalini (Atl. Recanati/9"57). Sugli 800 metri vittoria di Fabio Crispino (Atl. Firenze Marathon), 1’53”41. Di scena anche le prove multiple: nel pentathlon femminile 3795 punti per Eleonora Bacciotti (Toscana Atl. Empoli Nissan), tra gli uomini nell'eptathlon si impone Federico Fiorini (Fondazione Bentegodi Verona) a quota 4455.

Tutta dedicata ai giovani la mattina, con un boom di presenze: al via in 652 tra categoria cadetti (under 16) e ragazzi (under 14). Quattro le vittorie marchigiane nei cadetti: Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata), 24”97 sui 200 metri e Gianluca Re (Atl. Osimo), 11.67 nel peso; al femminile Costanza Muratori (Sport Atl. Fermo), 8”11 sui 60 metri, con la rivincita di Annalisa Torquati (Atl. Sangiorgese Tecnolift) nei 200 in 26”95.


Nell'immagine in alto, l'allieva Eleonora Vandi in azione sugli 800 metri (foto di Maurizio Iesari);
a fondo pagina, il servizio video sul week-end indoor a cura di Mario Giannini

Giorgio Berdini e Andrea Cocchi nei 60 ostacoli


L'arrivo dei 200 metri femminili con Francesca Ramini e Francesca Doveri


Lorenzo Angelini e Marco Emilio Gai sul giro di pista maschile


Un salto del neofinanziere Gianmarco Tamberi


Silvia Del Moro in azione nel lungo


La vincitrice del pentathlon femminile, Eleonora Bacciotti


Sugli 800 metri prevale Fabio Crispino


Margherita Magnani conduce negli 800 femminili


Eleonora Vandi, all'esordio nella categoria allieve





Condividi con
Seguici su: