Indoor: un primato italiano ad Ancona!

10 Gennaio 2016

Nuova miglior prestazione nazionale under 18 per il napoletano Romani con 1’53”43 sugli 800 metri


 

Si va forte già ad inizio stagione, sulla pista del Palaindoor di Ancona. Nel secondo meeting del 2016, domenica 10 gennaio, arriva la miglior prestazione italiana sugli 800 metri under 18 al coperto per merito di Andrea Romani (Centro Ester Napoli) in 1’53”43, togliendo dall’albo dei record il crono di 1’53”69 ottenuto quasi 25 anni fa da Maurizio Conticello (Genova, 27 gennaio 1991). Il nuovo primatista si era già messo in evidenza nella scorsa stagione, al debutto fra gli allievi, perché è stato il primo degli esclusi dalla finale mondiale di categoria a Cali, in Colombia. E in precedenza, con 1’50”16 al meeting di Gavardo, il 16enne napoletano di Mergellina aveva conquistato la seconda posizione nelle graduatorie alltime nazionali all’aperto in questa fascia di età. La gara disputata nell’impianto del capoluogo marchigiano vede al secondo posto in 1’54”95 l’atleta di casa Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), campione tricolore under 18 dei 1000 metri indoor. Brillano i giovani anche sul rettilineo, con Mattia Di Panfilo (E-Servizi Atl. Futura Roma) che corre in 7”91 nei 60 ostacoli e diventa il secondo allievo di sempre in Italia sulle barriere da 91 centimetri, ad appena tre centesimi dalla miglior prestazione nazionale (7”88 di Gabriele Segale nel 2014, vincendo il titolo sulla stessa pista di Ancona).

Sui 200 metri Ilenia Draisci (Esercito) taglia il traguardo per prima in 24”77 e precede di due decimi l’allieva Zaynab Dosso (Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera) che, dopo il notevole 7”37 del giorno precedente sui 60 a Modena, corre il giro di pista al coperto in 24”97. Terza la promessa Martina Buscarini (Sef Stamura Ancona) con 26”05. Al maschile, il campione italiano under 18 Mario Marchei (E-Servizi Atl. Futura Roma) prevale in 22”23 davanti al 22”34 dello junior Daniele Pisanu (Delogu Nuoro). La saltatrice in alto Erika Furlani (Fiamme Oro) scende in gara sulla pedana del lungo, per cogliere il personal best con 5.97, e sugli 800 femminili l’allieva Giulia Giorgi (Libertas Arcs Cus Perugia) vince in 2’20”39 .

Nelle prove multiple, l’under 23 osimano Manuel Nemo (Team Atletica Marche) fa suo l’eptathlon con 4724 punti, mentre fra gli juniores Riccardo Busetto (Self Atl. Montanari & Gruzza) si aggiudica il successo a quota 4108. In campo femminile, con 3334 punti la migliore nel pentathlon assoluto è Sara Porfiri (Atl. Avis Macerata), 23enne di Urbisaglia, invece tra le allieve si impone Martina Mazzola (Atl. Csain Perugia), 3273.

Al mattino, nella riunione dedicata ai più giovani, sui 60 metri cadetti 7”30 di Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo), quarto nella scorsa stagione sui 300 metri alla rassegna tricolore under 16 di categoria. E poi una nuova miglior prestazione regionale nella categoria ragazzi, con Daniele Pennacchietti (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) autore del primato marchigiano under 14 sui 600 metri in 1’36”43 togliendolo al fratello Paolo, che due anni fa aveva corso in 1’40”62. Nei prossimi weekend proseguirà l’intenso programma dell’attività al Palaindoor di Ancona, con meeting nazionali e manifestazioni promozionali, oltre a quattro campionati italiani.

 

 

File allegati:
- Risultati (pomeriggio e prove multiple)
- Risultati (mattina)


Condividi con
Seguici su: