Indoor, volata vincente per la Ramini




 

Si anima la stagione indoor al Banca Marche Palas di Ancona. Nel terzo meeting nazionale dell’anno, sabato 14 gennaio, successo sui 400 metri della forestale Giulia Arcioni: 54”85 per la primatista italiana nella staffetta del miglio in sala. Alle sue spalle c’è un nuovo progresso dell’allieva Lucia Pasquale (Olimpia Club Molfetta) che abbassa di sei centesimi il fresco record personale, portandolo a 55”81, e si conferma al secondo posto nelle liste all-time di categoria. Sul traguardo di Ancona arrivano poi le promesse Serena Monachino (Easy Speed 2000) con 56”18 e Chiara Natali (Sport Atletica Fermo) in 56”23. Tra gli uomini vince nettamente Eusebio Haliti (Pol. Rocco Scotellaro Matera), under 23 albanese in attesa di cittadinanza italiana, sfiorando il personal best con il crono di 47”81.

Affermazione marchigiana sul rettilineo dei 60 metri, dove sfreccia per prima Francesca Ramini (Sport Atletica Fermo) che si aggiudica la finale in 7”66 davanti al 7”71 dell’eptatleta Francesca Doveri (Esercito), azzurra nelle prove multiple agli ultimi Mondiali. Si piazza terza invece Martina Pretelli (Olimpus San Marino) con 7”74 dopo aver corso la batteria in 7”71, davanti alla promessa Ilaria Giretti (Sport Atletica Fermo) che fa segnare il personale con 7”78. Nella gara maschile Mario Brigida (Bruni Vomano) bissa l’urrà di sabato scorso, firmando per due volte il proprio limite: 6”82 nella qualificazione e poi 6”81 in finale, con il secondo posto di Marco Vescovi (Atl. Avis Macerata) in 7”02.

Buoni riscontri dalla prova di mezzofondo sui 3000 metri: il marocchino Abdellah Haidane (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) è il migliore in un notevole 7’54”73, mancando di poco il minimo per i Mondiali indoor di Istanbul fissato a 7’54”00, e piazza d’onore per il serbo Goran Nava (Cus Pro Patria Milano) in 8’01”06. Andrea Giolitto (Cus Pavia) precede tutti nei 1000 metri in 2’26”96, al femminile si impone l’allieva Beatrice Dallera (Ilpra Atl. Vigevano) con 3’06”08.

Nel getto del peso, esordio tra gli juniores per il campione italiano allievi Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche), che fa atterrare a 16.80 l’attrezzo di categoria da 6 chilogrammi, mentre la gara senior va a Marco Carlini (Atl. Avis Macerata), 15.02. La pedana del lungo vede primeggiare l’under 23 anconetano Nicolò Tamberi (Bruni Vomano) con la misura di 6.89. Successo nel triplo di Silvia Del Moro (Tecno Adriatletica Marche), che salta 11.70, e infine nel peso femminile di Deborah Spadaro (Alteratletica Locorotondo), 11.64.

Nell'immagine, la finale dei 60 femminili con Martina Pretelli, Francesca Ramini e Francesca Doveri (foto di Maurizio Iesari); a fondo pagina, il servizio video sul week-end indoor a cura di Mario Giannini

L'esultanza di Francesca Ramini


Chiara Natali e Giulia Arcioni nei 400 metri


La vittoria di Mario Brigida sui 60 piani


Nicolò Tamberi in azione nel lungo


Sui 400 maschili si impone Eusebio Haliti




Condividi con
Seguici su: