LO SHOW DEGLI OSTACOLI AL ?4? TROFEO MARCHE 9,14?




 
Era da tempo che non si assisteva pi? ad uno spettacolo del genere. Una rassegna di atletica leggera interamente dedicata al settore ostacoli. Tutto questo ? accaduto ieri ad Osimo. A ventisei anni di distanza dall?ultima storica edizione, infatti, grazie all?Atletica Osimo e al patrocinio della locale Amministrazione Comunale, ? tornato a disputarsi nella nostra regione il ?Trofeo Nazionale Marche 9,14?. Il pubblico e i numerosi appassionati presenti in tribuna hanno, cos?, potuto assistere ad un evento che ha visto sfidarsi sul nuovo campo scuola della Vescovara, alcuni dei pi? importanti ostacolisti del panorama italiano. Momento clou ? stato, senza dubbio, la finalissima dei 110 m/hs, gara simbolo del Trofeo (9,14 m ?, infatti, la distanza tra le barriere in questa specialit?). Tre nomi su tutti: il pluricampione italiano Emiliano Pizzoli (CS Carabinieri), l?autore della migliore prestazione stagionale (13.59) Emanuele Abate (CUS Genova) e il marchigiano campione nazionale universitario 2006, Andrea Cocchi (Aeronautica). Gi? in batteria si erano intravisti i presupposti di una sfida velocissima ed emozionante: 13.80 per Pizzoli, 13.88 per Cocchi e 13.90 per Abate. Ma la finale doveva ancora esprimere il suo verdetto. Ecco cos?, in un palpitante silenzio, il colpo di pistola dello starter e ?tre frecce? lanciate fuori dai blocchi che si involano verso il traguardo. Sul tabellone del crono compare 13.73. E? il tempo del vincitore, la promessa Emanuele Abate che supera, cos?, Pizzoli (13.81) e il recanatese Cocchi che con 13.84 riesce, comunque, a limare il proprio personale. Al quarto posto, il sangiorgese Giorgio Berdini (Aeronautica) che, al suo debutto stagionale su pista, centra subito un incoraggiante 14.26. Da segnalare anche il 15.18 dello specialista delle prove multiple Riccardo Palmieri (Atl. Sangiorgese). A livello juniores, ha veramente impressionato il portacolori dell?Atletica Collection Sambenedettese, Mark Nalocca, autore di una performance davvero esaltante nei 110 m/hs. Per lui, infatti, 14.49 in batteria e 14.27 in finale, ovvero la migliore prestazione italiana stagionale della sua categoria e il minimo di partecipazione per i prossimi Mondiali Juniores di Pechino. E pensare che il diciottenne ostacolista marchigiano era venuto ad Osimo a caccia di una gara maiuscola nei 400 m/hs. Il giro di pista, invece, gli ha regalato ?solo? il suo nuovo primato personale (54.40). Tra gli allievi, sempre nei 100 m/hs, vittoria con 14.64 di Luca Ferrario (Sportiva Metanopoli), davanti a Giovanni Mantovani (Sport Atletica Fermo ? 14.85) e a Roberto Di Ruscio (Atl. Sangiorgese ? 16.34). Quest?ultimo ?, quindi, salito sul gradino pi? alto del podio dei 400 m/hs (1.02.12) davanti ai due portacolori dell?Atletica Fabriano-Osimo Damiano Mengoni (1:03.73) e Gianluca Tamberi (1:06.66). Vittoria anche per la promessa dello Sport Atletica Fermo, Leonardo Loddo (Sport Atletica Fermo), senza rivali sulle barriere del giro di pista con 52.71. Nei 100 m/hs, invece, la vittoria ? andata con 13.89 a Margherita Nicolussi (GS Forestale), seguita dalle due portacolori dell?Esercito Cristina Chiani (14.06) e Silvia Franzon (14.13 ? 13.95 in batteria). Ma il miglior crono ed anche il miglior risultato tecnico della manifestazione, 13.74, era stato realizzato in batteria dalla fermana Marta Tomassetti (CS Esercito), squalificata in finale per doppia falsa partenza. Francesca Albiani (Amsicora) si ?, quindi, imposta tra le allieve con 14.49. In batteria buona prova (14.78) della marchigiana Silvia Micheletti (Sport DLF AN). Nei 400 m/hs femminili ? stato rispettato il pronostico della vigilia che vedeva favorita la detentrice della seconda migliore prestazione italiana stagionale (57.74), Elisa Scardanzan. La portacolori delle Fiamme Oro ha, infatti, sbaragliato la concorrenza fermando il cronometro a 58.33. Seconda Anna Pane (Forestale) con 59.54 e terza Aida Valente (Atl. Vicentina) con 1:00.01. In gara anche l?allieva marchigiana del ?Progetto Talento?, Erica Marziani. La giovane portacolori dello Sport Atletica Fermo che la prossima settimana alle Gymnasiadi di Atene vestir? per la prima volta la maglia azzurra, ad Osimo ha voluto fare un test della propria condizione ed ha stabilito con 1:01.20 la sua nuova migliore prestazione stagionale.

Condividi con
Seguici su: