La festa dell’Atletica Avis Macerata

27 Marzo 2013

Non solo premiazioni, ma anche il rinnovo del Consiglio direttivo societario nel tradizionale appuntamento ad Abbadia di Fiastra

 

La bella favola continua, l’Atletica Avis Macerata si presenta al nuovo quadriennio olimpico con un rinnovato Consiglio direttivo che avrà l’impegnativo compito di portare la società sportiva biancorossa a tagliare il traguardo dei 40 anni. L’assemblea dei soci ha avuto luogo durante la cerimonia della 37ª Festa dell’Atleta che si è svolta sabato 23 marzo 2013, ad Abbadia di Fiastra presso la sala convegni della Fondazione Giustiniani Bandini. Nel corso della Festa, classico appuntamento di primavera in cui si fa il bilancio della stagione agonistica trascorsa e si programma la successiva ormai alle porte, ha infatti avuto luogo anche l’importante momento associativo: il rinnovo del Consiglio direttivo, al quale hanno partecipato tutti i soci e i tesserati delle categorie agonistiche. I soci e gli atleti maggiorenni hanno votato per i consiglieri e tutti i ragazzi, a cominciare dai giovani di 12 anni, hanno espresso i rappresentanti degli atleti che faranno parte a tutti gli effetti del direttivo stesso. Una formula vincente che durante gli anni ha consentito di coinvolgere i giovani nella conduzione della società, preparandoli a ruoli di responsabilità.

Il nuovo Consiglio, emerso dall’urna e in stretto ordine alfabetico, è composto da Paola Antinori, Paola Bettucci, Sergio Biagetti, Alessandro Fineschi, Matteo Gattari, Maurizio Iesari, Franco Lorenzetti, Mario Mozzoni. Massimo Mozzoni, Sabrina Mozzoni, Carlo Nardi, Arnaldo Porro, Michele Quintabà, Renzo Re, Fabio Romagnoli, Stefano Salvucci, Alberta Zamboni. I rappresentanti degli atleti eletti in assemblea sono: Leonardo Ottaviani, Lucio Piermarini e Paola Spina. A questi nominativi si aggiunge Fabrizio Pisani, rappresentante della sezione comunale Avis di Macerata appena designato. Alla prima riunione prevista dopo le vacanze di Pasqua i nuovi consiglieri eleggeranno il presidente, vicepresidente, segretario e tesoriere.

Questo momento di partecipazione democratica, da sempre previsto dallo statuto dell’associazione, ha di fatto rinnovato di un terzo la dirigenza della società biancorossa portando linfa nuova in un Consiglio che ha però mantenuto le sue più importanti figure di riferimento. Un cambiamento necessario per superare le difficoltà che derivano da un movimento in crescita, per affrontare le sfide che si presenteranno il prossimo quadriennio. Il presidente uscente Arnaldo Porro ha voluto ringraziare i suoi collaboratori del precedente Consiglio direttivo, consegnando un significativo ricordo del quadriennio trascorso. L’assemblea dei soci ha poi fatto propria, per acclamazione, la proposta di nominare Romualdo Ruffini, socio fondatore della società e tesoriere della stessa ininterrottamente fin dal 1975, presidente onorario dell’Atletica Avis Macerata.

La Festa è stata anche l’occasione per ringraziare i dirigenti della Fondazione Giustiniani Bandini e tutte le autorità per il fondamentale contributo dato in occasione dello svolgimento dei Campionati italiani individuali di corsa campestre svoltisi proprio ad Abbadia di Fiastra il 10 febbraio scorso. Una manifestazione di grande successo che ha avuto notevolissimi consensi tra gli appassionati di atletica leggera e, per la presenza della Rai, una diffusione nazionale.

Tra i premiati per i risultati della scorsa stagione: Giovanni Faloci, campione italiano assoluto invernale di lancio del disco e azzurro agli Europei di Helsinki; Eleonora Vandi, campionessa italiana allieve dei 1000 indoor e degli 800 metri, azzurra a Val de Reuil (Francia) per l’incontro indoor Italia-Germania-Francia under 20; Emanuele Salvucci, secondo ai Campionati italiani allievi; Nicola Cesca, secondo ai Campionati italiani cadetti di Jesolo; Leonardo Ottaviani e Marco Vescovi, a cui è stata assegnata la significativa stella d’oro per i 10 anni di attività agonistica; i protagonisti della finale nazionale dei campionati di società assoluti di serie “A” Argento, che ha consentito la permanenza in serie A anche per il 2013, con uno splendido 5° posto; le allieve finaliste dei campionati di società; le squadre cadetti e cadette che hanno vinto i campionati marchigiani 2012.

Nel corso della serata tanti sono stati i momenti significativi, al di là delle premiazioni per i risultati e i record realizzati nel 2012: dalla presentazione del nuovo annuario, bellissimo documento di statistica realizzato da Massimo Mozzoni, al filmato della stagione agonistica 2012 preparato da Paola Antinori e Matteo Gattari. Ancora una volta la regia della Festa, particolarmente coinvolgente, è stata di Antonella Gentili e Maurizio Iesari che hanno preparato testi appropriati e slide straordinarie per ricordare e valorizzare l’impegno di tanti giovani nell’atletica leggera. Particolarmente toccante è stato l’omaggio a Pietro Mennea, per far conoscere ai più giovani questo grande personaggio dello sport mondiale, del quale è stato proiettato un breve filmato con le sue più esaltanti imprese sportive, che ha preceduto il minuto di silenzio con il quale i presenti l’hanno voluto ricordare.

Hanno presenziato alla Festa gli assessori allo sport della Provincia di Macerata, Giovanni Torresi, e del Comune di Macerata, Alferio Canesin. Hanno portato il saluto dell’Avis il presidente regionale Angelo Sciapichetti e la presidente della sezione comunale di Macerata, prof.ssa Elisabetta Marcolini. Il mondo dello sport è stato presente con il presidente del Comitato regionale della FIDAL Giuseppe Scorzoso accompagnato dal suo vice Luciano Camilletti e dal delegato provinciale Sandro Antognini. Non poteva mancare Giuseppe Illuminati in rappresentanza del CONI, da sempre presente alla festa della società avisina.

(da comunicati Atletica Avis Macerata)


La squadra assoluta maschile


Condividi con
Seguici su: