Congratulazioni marcia azzurra!

14 Agosto 2017


 

L'unica medaglia italiana ai Campionati Mondiali di atletica a Londra e' arrivata proprio nell'ultima giornata di gare, sul circuito di marcia allestito a ridosso di Buckingham Palace. L'artefice e' stata una ragazza pugliese di stanza a Roma, o meglio, a Ostia da un po' di tempo a questa parte, Antonella Palmisano, marciatrice delle Fiamme Gialle, allenata dal 2012 da un grande tecnico della specialita' come Patrizio Parcesepe. Una splendida medaglia di bronzo sulla 20 km e' stato il frutto di tanti allenamenti in pineta a Ostia, di tanti chilometri percorsi dopo il quarto posto ai Giochi di Rio che aveva dato conferme e al tempo stesso lasciato un po' di amaro in bocca per un podio quasi acciuffato.

Stavolta Antonella e' un'esplosione di gioia, la medaglia finalmente ce l'ha al collo. Sorridono dietro di lei le compagne di squadra Eleonora Giorgi (Fiamme Azzurre) e Valentina Trapletti (Esercito) appaiate all'arrivo, la prima quattordicesima con lo stagionale (1h30:34) e la seconda a seguire di un secondo con tanto di primato personale.

Tornano soddisfatti dalla Gran Bretagna anche gli uomini, a cominciare dai romani “doc”. L'ennesima impresa l'ha messa insieme Marco De Luca (Fiamme Gialle), gladiatore nella 50 km con il suo nono posto e ancora una volta nel lotto dei migliori sul palcoscenico mondiale. De Luca adesso e' allenato da un grande protagonista della marcia azzurra quale e' Giovanni De Benedictis, guida anche di Giorgio Rubino (Fiamme Gialle), sedicesimo nella 20 km e finalmente salito sul podio mondiale di Berlino 2009, con la consegna ufficiale della medaglia di bronzo che gli era stata sottratta con l'inganno del doping da chi lo precedeva. Si e' fatto notare infine anche l'altro finanziere Francesco Fortunato, pugliese anch'egli e nel team Parcesepe, venticinquesimo con tanto di primato personale.

 

S.P.

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate