Lazio vs Princeton U23: i risultati

19 Giugno 2019

Sfida tra la rappresentativa regionale e gli universitari americani: s'impongono gli atleti Usa, ma buone indicazioni per il fiduciario De Bonis. In gara anche i cadetti


 

di Christian Diociaiuti

Un meeting internazionale amichevole quello che questo pomeriggio è andato in scena al Paolo Rosi di Roma. Di fronte, la rappresentativa under 23 del Lazio, selezionata dal fiduciario Emilio De Bonis per sfidare gli atleti della Princeton University, a Roma per incontrare i pari età da tutto il Lazio e misurarsi con la realtà italiana dell’atletica U23.  Pomeriggio ricco di gare, occasione di crescita per entrambe le formazioni. Indicazioni importanti anche in vista dei prossimi impegni per i ragazzi delle società della regione. A vincere, tra gli uomini sono stati gli americani grazie a 94 punti contro i 92 dei laziali; primo posto a stelle e strisce pure tra le donne: 39 punti per le laziali e 45 per le ragazze di Princeton. Trofeo, dunque, agli statunitensi, con 8 punti di vantaggio (139-131 punti): a consegnare loro il trofeo, il presidente di FIDAL Lazio, Fabio Martelli. “Very happy to be here”, veramente felici di essere qui, hanno fatto sapere i tecnici della rappresentativa universitaria americana sottolineando l’accoglienza di FIDAL Lazio e della città di Roma, mentre il fiduciario Emilio De Bonis ha rilanciato: “Perché no, pensiamo a una visita laziale a Princeton…”.

UOMINI – Al maschile, secondo posto nei 100 per Mario Vigliotti (Roma Acquacetosa): 10.80 (-0.5); sui 100 l’affermazione è american, ma secondo e terzo posto sono laziali con Marco Ricci (Atletica Velletri) e Marco De Santis (Roma Acquacetosa), secondo e terzo in 22.33 (-1.2) e 22.49 (-1.2). Giro di pista tutto laziale con Matteo Bianchini (Studentesca Milardi/48.83), Leonardo Bargagli (Alto Lazio/49.29) e Edoardo Bianco (Fiamme Gialle Simoni/49.46). Anche negli 800 affermazione della rappresentativa di casa con primo e secondo posto della Milardi grazie a Matteo Frattucci (1.55.92) e Demba Marong (1:56.07).

A Luca Zannetti (Atletica Futura Roma) i 1500 in 3:59.06. Mattia Di Panfilo (Atletica Futura Roma) vince i 110hs in 14.79 (+0.5) in un podio tutto laziale con Nicolò Giacalone (Fiamme Gialle Simoni/14.84) e Giacomo Salvatore (Studenetsca MIlardi/15.13). Nel giro di pista con barriere affermazione per Alessandro Pietravalle (ACSI Capidoglio Palatino/5.68). La staffetta 4x100 è inarrestabile: vittoria sugli americani (42.82) con 42.04 per Claudio Bernardoni, Marco Ricci, Marco De Santis, Mario Vigliotti. Nell’alto terzo Matteo Di Carlo (Studentesca MIlardi) con 1,97 e tre tentativi a 2,00; terzo anche Luca Furlani nel lungo: 6,43 per l’atleta della Studentesca Milardi. Lanci: quarto Simone Piepoli (Esercito Sport&Giovani) con 40,33 nel disco, secondo Corrado Di Panfilo (Atletica Futura Roma) con 40,48 nel martello (terzo Damiano Ferrari dell’Atletica Futura Roma/37,59); nel giavellotto vittoria a Giovanni Bellini (Studenetsca MIlardi) con 69,10.

DONNE – Noemi Ruggeri (Olimpia Nettuno) vince i 100 in 12.38 (-1.3); Sui 200 è Valeria Simonelli (Studentesca Milardi) a imporsi con 24.93 (-.13); terza Alessia Vantaggio (Runforever Aprilia) in 26.27 (-1.3). Roma Acquacetosa con Elisa Serafini prima sul giro di pista: 58.07. Negli 800 primo posto a Flavia Ferrari (Studentesca Milardi) con 2:11.40; 1500 con vittoria per Elisa Giuseppetti (Ad Maiora Frascati) col tempo di 4:43.84. Nei 110hs primo e secondo posto alle statunitensi Randolph e Borstlap (14.14 e 15.03, -1.2), terza Elisa Gani (Studentesca Milardi) con 15.10 (-1.2). Nei 400 s’impone Priscilla Papini (ACSI Italia Atletica) in 1:01.35.

Anche qui la staffetta laziale non ne ha per nessuno, neanche per il doppio quartetto Usa: in 48.00 la 4x100 di Noemi Ruggeri, Valeria Simonelli, Francesca La Greca e Caterina Ruggeri Fasciani, è prima. Nel lungo Carolina Parente di ACSI Italia Atletica è vincente con 5,41. Nel lancio del disco dietro all’americana Amaechi (55,70), Martina Carnevale si prende il secondo posto con 45,29 che è anche il PB (aggiustato il 44,69 del 2017). Martello a Gaia Giannino (Studentesca Milardi) in 43,72; vince nel giavellotto la Princeton; quarta Elisa Accica (Università Foro Italico/32,70).

VIDEO | LA CERIMONIA INAUGURALE

CADETTI – Al meeting Lazio vs Princeton U23 è stato abbinato anche un trofeo velocità e ostacoli, cadetti e cadette. Tra i maschi, vittoria della Studentesca Milardi con 3406 punti davanti a Libertas Castelgandolfo Albano (3373) e Area LBM Sport Team (3306). Al femminile, trionfo Fiamme Gialle Simoni (3724 punti) davanti a Esercito Sport & Giovani (3142) e Libertas Castelgandolfo Albano (3019). RISULTATI | CLASSIFICHE

FOTO | LA SFIDA TRA LAZIO E PRINCETON

VIDEO | FESTA DOPO LE GARE

Le foto e i video sono di Valerio Viola

File allegati:
- RISULTATI E CLASSIFICHE

La cerimonia inaugurale


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate