Legnante oro e record paralimpico

06 Settembre 2012


 

Assunta Legnante è medaglia d'oro alle Paralimpiadi di Londra. La conquista del metallo più prezioso è valorizzata da una misura, 16,74, che per l'azzurra vale anche il record del mondo (che già deteneva con 15,89) nel getto del peso per la categoria F11. Il lancio della vittoria è arrivato per la 34enne campana, residente da tempo ad Ascoli Piceno, al primo ingresso in pedana seguito da una serie con altre quattro prove ben oltre i 16 metri: 16,47; 15,80; 16;41; 16,45; 16,69. La Legnante, dopo la perdita della vista, è tornata a gareggiare in questa stagione - sempre sotto la guida del tecnico ascolano Nicola Silvaggi - riprendendo il filo di una carriera di primo piano culminata con l’oro agli Europei indoor del 2007, preceduto dall'argento dell'edizione 2002. In quello stesso anno, a Genova, aveva stabilito l'ancora attuale record italiano assoluto indoor della specialità, 19,20. Nella giornata di sabato Assunta, che aveva vestito la maglia della Nazionale anche all'Olimpiade di Pechino e adesso gareggia per l'Anthropos Civitanova Marche, aveva fatto il suo esordio a Londra piazzandosi ottava nel disco. "Questo oro lo devo a tante persone - ha commentato la Legnante a fine gara - alla mia famiglia, al mio compagno, al mio allenatore ed a mia mamma scomparsa da poco, alla quale avevo promesso di vincere. Questa mattina, in gara, sono tornata ai tempi di Pechino, ma ora sto vivendo qualcosa di assolutamente nuovo, emozioni completamente diverse rispetto a quattro anni fa".

(da www.fidal.it)

 



Condividi con
Seguici su: