MACERATA: AI CdS AVVIO RAMPANTE PER CADETTI E ALLIEVI




 
In attesa, sabato e domenica prossimi (19-20 maggio), della prima fase regionale dei Societari Assoluti, lo Stadio Helvia Recina di Macerata, nel week-end appena trascorso, ha ospitato i CdS dedicati alle categorie Cadetti/e e Allievi/e. E i club della regione hanno risposto in massa all’appello schierando, nell’intensa due giorni di gare, oltre 600 atleti.

 

GLI ALLIEVI (under 18)

I due portacolori dell’ASA Ascoli, Daniele De Santis ed Eduardo Albertazzi, sono stati i protagonisti di un avvincente duello nella gabbia del disco in cui ha avuto la meglio il Campione d’Italia under 18 in carica, grazie ad un lancio da 49,09 m. 48 metri e 63 centimetri, invece, la misura del giovane Albertazzi, classe 1991, allenato come il talento De Santis dal tecnico Armando De Vincentis, e che quest’anno è già stato autore di un promettente 49,11 m.

Nel martello, ottima prova di Mauro Biondi (Collection Atl. Sambenedettese) che, dopo una serie di nulli, ha messo finalmente a segno un insuperabile 60,33 e, a seguire, il successo anche nel peso con 13,40 m. L’anconetano “figlio d’arte” Gianluca Tamberi (Atl. Fabriano-Osimo), dopo il 56,08 del sesto posto ai Tricolori Allievi 2006, sembra aver veramente trovato la sua specialità nel giavellotto. A Macerata, infatti, nonostante un fastidio al polso, i suoi 55,36 m gli sono valsi la vittoria, ma i frutti di mesi di allenamento già si vedono e fanno sicuramente ben sperare per il futuro di questo atleta.

Nella velocità, Ilaria Giretti (Sport Atl. Fermo) è sfrecciata al traguardo dei 100 m in 12.69, davanti a Valentina Procaccini (Sacen Corridonia – 12.99) che, però, si è poi imposta nei 200 in 26.76. A livello maschile, invece, doppietta vincente per Umberto Maria Ciucani (Sport Atl. Fermo) che ha fermato il cronometro a 11.59 e 23.59. Sul giro di pista, quindi, assolo di Lara Corradini (Sacen Corridonia – 57.89) e di un determinatissimo Andrea Malaccari (Atl. Maxicar Civitanova M. – 52.36) che si è ripetuto negli 800 m (1:58.78), specialità in cui, tra le Allieve, si è affermata Alessia Pistilli (Atl. Avis Macerata – 2:25.46), inarrivabile anche nei 1500 m con 5:07.71. 1500 m in 4:09.79, invece, per uno strepitoso Massimiliano Strappato (Atl. Amatori Osimo) che ha così migliorato sensibilmente il suo primato personale su questa distanza. Nei 2000 siepi, gara in solitaria per Letizia Scheggia (Apos Corridonia – 7:55.29), mentre la sua compagna di squadra Medith Paoletti non ha avuto rivali nei 5 km di marcia (26:11.52).

Negli ostacoli, vittorie senza storia per il neo-primatista regionale dei 110 hs Giovanni Mantovani (Sport Atl. Fermo – 14.44) e, soprattutto, per una lanciatissima Daniela Spadoni (Cus Urbino), capace di correre i 100 hs in 14.94. Senza dimenticare che, in questo avvio di stagione, Daniela, in occasione delle fasi dei GSS, ha già centrato due eccellenti crono: 14.2 e 14.4.

L’ex cadetto Francesco Pellicani (Atl. Recanati), medaglia d’argento a Bastia Umbra nel 2006 dei 300 hs, ha dimostrato di trovarsi a suo agio anche sulle barriere dei 400 hs, vinti in 57.87. Tra le allieve, davanti a tutte Francesca Renzi (Atl. TreValli AN – 1:06.53).

Ottimi segnali sono arrivati anche dalle pedane dei salti. Nel triplo maschile, tripletta dell’Atletica Castelfidardo grazie ad Andrea Giuliodoro che per ben due volte (13,66 e poi 13,77 m) ha ritoccato il suo personale, superando i compagni di squadra Ludovico Urbisaglia, terzo con 12,92, e un “inedito” Matteo Sargentoni, atterrato a 13,28 m. Per quest’ultimo anche il secondo posto nell’alto con 1,82 m, quattro centimetri sotto all’impeccabile Matteo Prencipe (Atl.Sangiorgese – 1,86 m), di nuovo primo anche nel lungo con 6,71 m. Nella stessa specialità, a livello femminile, ad Enrica Cipolloni (Collection Atl. Sambenedettese) è bastato 1,70 m per chiudere il discorso e aggiudicarsi la gara davanti ad Elisa Mataloni (Atl. Avis Macerata – 1,59). Bene anche la triplista Giulia Silvaggi (ASA Ascoli – 11,37), la lunghista Caterina Paladini (Sport DLF Ancona – 5,18) e Giulia Micozzi (Atl. Avis Macerata), volata nell’asta a 3,50 m.

Doppietta dell’Atletica Sangiorgese nelle staffette maschili, grazie ai due velocissimi quartetti Marcozzi-Prencipe-Di Ruscio-Broccoletti (4x100 – 44.80) e Adamo-Ascani-Sabraoui-Smerilli (4x400 – 3:46.68). Nella 4x100 allieve, prime le atlete della Sacen Corridonia (Barchiesi-Procaccini-Ortenzi-Corradini – 51.43), davanti a quelle dello Sport Atl. Fermo (Torquati-Saudelli-Piergentili-Giretti – 51.48) e dell’Atletica Sangiorgese (Ciccola-Capponi-Sollini-Gianmarini – 51.89).

CLASSIFICA PER CLUB [Prima Fase]

ALLIEVI: 1. Atl. Sangiorgese (10.321 pt) 2. Atl. Avis Macerata (8.455 pt) 3. Atl. Maxicar Civitanova M. (7.308 pt)

ALLIEVE: 1. Atl. Avis Macerata (10.388 pt) 2. Sport DLF Ancona (6.420 pt) 3. Sport Atl. Fermo (5.656 pt)

 

I CADETTI (under 16)

Sono i più giovani, ma sui blocchi di partenza già scalpitano gli under 16 marchigiani che, in gara a Macerata, hanno subito dato prova di grande motivazione ed entusiasmo. A partire dalla velocità dove la cadetta da inseguire è stata, ancora una volta, Yessica Perez (Sport Atl. Fermo), protagonista sia negli 80 (10.49) che nei 300 m (42.62). Brava anche Maria Sofia Grandoni (Atl. Sangiorgese), prima negli 80 hs (13.13) e seconda negli 80 piani (10.59), davanti alla scattante Giulia Lattanzi (10.79), quattordicenne dello Sport Atl. Fermo, che ha corso anche i 300 m in 43.03, superando Federica Orlandoni (Atl. Castelfidardo – 43.38). Tra i cadetti, invece, i migliori sono stati Luca Giretti (Civitanova Track Club – 80m/10.03) e Lorenzo Veroli (Atl. Montecassiano – 300m/39.69).

Nei 300 hs sugli scudi i portacolori dello Sport Atl. Fermo, Mattia Torresi (44.55) e Sara Romagnoli, (49.82 e per lei anche 4,88 m nel lungo), mentre nei 1000 m doppietta dell’ASA Ascoli con Daniele Fioravanti (2:46.80) e Alessandra Vallorani (3:15.92).

Nell’alto successo con 1,76 m di Gianmarco Tamberi (Atl. Osimo), mentre 11,74 e 10,30 m le misure vincenti dei triplisti Marco Montagna (CUS Urbino) ed Elena Bruni (Collection Atl. Sambenedettese) che ha preceduto la primatista regionale indoor della specialità M. Chiara Catena (CUS Urbino), autrice, comunque, della miglior misura nel disco (28,87). Bene anche il giavellottista Michele Meschini (Atl. Avis Macerata) che ha scagliato il suo attrezzo a 42,20 m.

Davvero incontenibile, infine, la staffetta femminile dello Sport Atl. Fermo con Verducci-Romagnoli-Lattanzi-Perez volate all’arrivo in 51.57. A livello maschile, ottimi riscontri cronometrici dei quartetti del CUS Urbino (Zanchi-Benedetti-Montagna-Marra) e dell’Atl. Osimo (Barontini-Re-Ghergo-Agyeman), rispettivamente primi e secondi con 47.48 e 48.24.

 

CLASSIFICA PER CLUB [Prima Fase]

CADETTI: 1. CUS Urbino (8.318 pt) 2. Atl. Osimo(7.957 pt) 3. Atl. Sangiorgese (7.332 pt)

CADETTE: 1. Atl. Avis Macerata (7.848 pt) 2. Sport Atl. Fermo (7.022 pt) 3. ASA Ascoli (6.321 pt)



Condividi con
Seguici su: