Macerata: il Meeting San Giuliano fa 30

04 Settembre 2017

Nel tradizionale appuntamento di inizio settembre, lo junior Barontini si migliora sui 400 metri


 

Trenta e lode per il Meeting San Giuliano. Tante sono le edizioni della riunione di atletica su pista a Macerata, inserita nelle iniziative della festa patronale, che taglia quindi un bel traguardo. Allo stadio Helvia Recina, quasi 350 atleti-gara provenienti anche da fuori regione e alcuni risultati interessanti. Nella manifestazione, valida come Trofeo Ubi Banca, in evidenza Simone Barontini che realizza il primato personale sui 400 metri. Per il 18enne della Sef Stamura Ancona, specialista degli 800 metri di cui è campione italiano assoluto indoor, un test su distanza più breve con il crono di 48”37. Un tempo che vale il miglior risultato tecnico maschile per aggiudicarsi il Memorial Delio Salvucci, storico vicepresidente dell’Atletica Avis Macerata, club organizzatore dell’evento con il patrocinio di Comune di Macerata, Provincia di Macerata e Coni Marche. Nel salto in lungo protagonista Jacopo Tasso (Atl. Avis Macerata): il 19enne atleta di casa riesce a tornare sopra i sette metri, sfiorando di tre centimetri il suo limite con 7.03 (+1.3). Sulla pedana dell’asta, vinta da Andrea Sinisi (Atl. Vomano Gran Sasso, 4.60), cresce il giovane Edoardo Giommarini (Collection Atl. Sambenedettese) che sale a 4.10: personal best migliorato di dieci centimetri dal 16enne marchigiano.

Nel giavellotto successo di Simone Para (Olimpus San Marino, 61.57) e secondo posto di Emanuele Salvucci (Atl. Avis Macerata) con 56.15, sui 100 metri lo junior Vittorio Massucci (Sport Atl. Fermo) in 11”21 (-0.7) prevale sull’allievo compagno di club Mattia Mecozzi, alle sue spalle con 11”33, mentre nei 1500 metri 4’19”65 per Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata).

Fra le donne invece a conquistare il trofeo intitolato alla discobola Jessica Palmieri è la sprinter Stefania Di Cuonzo (Atl. 85 Faenza), leader dei 100 metri in 12”33 (-0.5) davanti al 12”52 di Dajana Flamini (Sport Atl. Fermo). Sui 400 vince in 57”43 l’allieva Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese), azzurra al recente Festival olimpico della gioventù europea a Gyor, in Ungheria, dove una squalifica per infrazione di corsia le ha negato il secondo posto. La 16enne mezzofondista Francesca Vallorani (Asa Ascoli Piceno) si migliora nei 1500 con 4’45”20, quindi nel lungo l’allieva Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) atterra a 5.43 (+1.2) e nel giavellotto la sangiorgese Ilaria Del Moro (Team Atl. Marche) spedisce il suo attrezzo a 40 metri esatti. Nel Trofeo Ubi Banca, affermazione dell’Atletica Avis Macerata nei confronti di Sef Stamura Ancona e Collection Atl. Sambenedettese. Presente alla manifestazione Alferio Canesin, assessore comunale allo sport, insieme a Giuseppe Scorzoso, presidente Fidal Marche.

File allegati:
- Risultati

Le cadette in azione sui 1000 metri (foto di Maurizio Iesari)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate