Macerata, in pista per San Giuliano

06 Settembre 2020

Lo sprinter Angelini vince i 200 dopo il bronzo tricolore. Nell’asta le diciottenni Polini e Morelli a 3.65, si migliora l’ottocentista Dieng

 

Anche quest’anno prosegue la tradizione del Meeting San Giuliano, con l’edizione numero 32 a Macerata in occasione della festa patronale. Dopo l’exploit messo a segno agli Assoluti torna in pista lo sprinter Lorenzo Angelini che conquista il successo nei 200 metri. Il pesarese dell’Atletica Avis Macerata, autore di una splendida impresa a Padova dove è salito sul terzo gradino del podio tricolore, vince con 21”50 (-1.5) davanti a Fabio Yebarth (Sport Atl. Fermo), 21”84. Al femminile la junior Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona) sfreccia in 25”14 (-1.4) e si migliora di quindici centesimi, ma alle sue spalle cresce anche la 17enne Ilenia Angelini (Asa Ascoli Piceno) con 25”29 togliendo quasi tre decimi al personale.

Sulla pedana dell’asta in due a 3.65 con il primo posto della 18enne Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo), salita di recente al record regionale under 20 di 3.70. Ma stavolta gli applausi sono anche per la coetanea compagna di club Nicole Morelli che con 3.65 aggiunge cinque centimetri al proprio limite. Torna quindi a salire l’altra portacolori della Sport Atletica Fermo, vicecampionessa italiana allieve indoor della scorsa stagione. Nel mezzofondo ancora un personal best di Ndiaga Dieng (Atl.

Avis Macerata) con 1’52”66 sugli 800 metri, che è anche il nuovo primato italiano paralimpico Fisdir, invece l’altro avisino Mamadou Barkinden Diallo si prende i 3000 in 8’57”90 nei confronti di Luigi Del Buono (Sef Stamura Ancona, 8’58”06). Tra le donne è l’allieva Margherita Forconi (Atl. Avis Macerata) ad aggiudicarsi la gara sulla distanza più lunga del meeting in 10’33”34, mentre la promessa Maria Giulia Firmani (Stamura) si impone con 2’19”45 negli 800 metri.

In evidenza anche i lanciatori: nel giavellotto l’allievo Alfredo Nicoletti (Sport Dlf Ancona) si migliora di quasi tre metri con 51.72, davanti al 48.09 dell’osimano Dennis Mengoni (Tam), invece 36.29 per la sangiorgese Ilaria Del Moro (Tam). Sulla pedana del disco prevale Lucia Pettinari (Atl. Arcs Cus Perugia, 34.44) con la junior Chiara Pistola (Atl. Avis Macerata) al personale di 32.73. Nel lungo primo posto dello stamurino Matteo Colletta, atterrato a 6.62. E si fanno notare i più giovani, nella categoria under 16, a cominciare dalla 14enne Alice Pagliarini che sugli 80 scende a un notevole 9”96 con vento contrario (-1.1). Doppietta sprint del cadetto Francesco Ranxha (Atl. Fabriano): 80 metri in 9”53 (-0.3) e poi 36”95 nei 300 al termine di un bel duello con Matteo Vitali (Atl. Avis Macerata, 37”09). Nella manifestazione organizzata dall’Atletica Avis Macerata, valida come Trofeo Banca Macerata, presenti tra gli altri Alferio Canesin, assessore comunale allo sport, e Giuseppe Scorzoso, presidente Fidal Marche.

File allegati:
- Risultati

Ndiaga Dieng (foto di Maurizio Iesari)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate