Marchigiani in luce a Modena




 

Ancora buoni risultati per gli atleti delle Marche in questo avvio di stagione, stavolta nel Trofeo della Liberazione di mercoledì 25 aprile a Modena. La martellista Sara Pizi, campionessa italiana under 23 invernale della specialità, riesce a superare la barriera dei 60 metri: arriva infatti la misura di 60.15 al quinto lancio per la 21enne sambenedettese della Tecno Adriatletica Marche, incrementando sensibilmente il record personale stabilito appena due settimane prima, con 58.58 a Fermo nel giorno di Pasquetta. Ma si mette di nuovo in evidenza anche l’allieva pesarese Eleonora Vandi, che sabato ha realizzato sui 600 metri la miglior prestazione nazionale di categoria. A Modena la 16enne portacolori dell’Atletica Avis Macerata è scesa in pista nei 400 metri, per la prima volta in carriera su questa distanza all’aperto, fermando il cronometro su un notevole 55”34 che tra l’altro sfiora il minimo per i Mondiali juniores (fissato a 55”25). Da segnalare che, nelle liste italiane di sempre under 18, al secondo posto con 54”43 (risalente al 1982) c’è Valeria Fontan, mamma della giovane Eleonora che in questa stagione ha conquistato l’oro tricolore indoor nei 1000 metri allieve, confermandosi sul gradino più alto del podio dove era già salita fra le cadette nelle due passate stagioni.


RISULTATI COMPLETI


Nell'immagine in alto, la martellista Sara Pizi (foto di Claudio Petrucci/FIDAL); in basso, Eleonora Vandi in azione a San Marino (foto Atletica Avis Macerata)





Condividi con
Seguici su: