Master: apertura tricolore con 5 titoli

18 Marzo 2021

Ad Ancona, in avvio della rassegna nazionale “over 35”, gli atleti delle Marche si aggiudicano 15 medaglie. Diretta streaming su atletica.tv per le prossime giornate di gare

 

Prime gare e primi record ai Campionati italiani master indoor di Ancona. Nella giornata inaugurale sono quattro le migliori prestazioni nazionali di categoria, per entrare subito nel vivo dell’evento. Protagonisti anche gli atleti delle Marche con 15 medaglie, cinque per ogni metallo. Conquistano il titolo tricolore nei 60 ostacoli Renzo Capecchi (Atl. Alma Juventus Fano, SM65), nel salto in lungo Giovanni Feliciani (Atl. Fabriano, SM65) e Giuliano Costantini (Atl. Fossombrone, SM70), mentre al femminile Maria Pia Luchetti (Sef Macerata) nei 3000 di marcia SF70 e Anna Di Chiara (Nuova Atl. Sangiustese) sui 60 metri SF75. Argento nella marcia per Giuseppe Palestini (Sef Stamura Ancona, SM60) e Paola Santinelli (Sef Stamura Ancona, SF60), nei 1500 di Nazzareno Verdenelli (Sef Stamura Ancona, SM70), sui 60 ostacoli di Armando Benedetti (Grottini Team Recanati, SM70) e nel lungo ancora per Renzo Capecchi (Atl. Alma Juventus Fano, SM65). Conquistano il bronzo nei 60 metri Enrico Ghidetti (Atl. Fabriano, SM60), Livio Bugiardini (Sef Macerata, SM70) e Giancarlo Mariani (Atl. Trodica, SM75), sui 1500 metri Adrio Pierantoni (Atl. Alma Juventus Fano, SM60) e nell’asta Cesare Alesi (Collection Atl. Sambenedettese, SM60).

Tra i primati italiani, nuova impresa nel mezzofondo di Giuseppe Ugolini nei 1500 metri. Il portacolori dell’Olimpia Amatori Rimini chiude in 4:40.73 battendo un limite storico, quello SM60 che resisteva da trentadue anni: era infatti il 1989 quando Cesare Bini correva in 4:43.8 manuale a Torino. Alle sue spalle avvicina il precedente record anche Marco Moracas (La Fratellanza 1874 Modena) in 4:43.98. Ex giocatore di pallamano, il neoprimatista riminese ha iniziato con l’atletica solo dopo aver compiuto cinquant’anni e poi nel 2019 è riuscito a conquistare il titolo mondiale master indoor degli 800 metri: proprio su questa distanza, in cui a fine gennaio ha migliorato il record nazionale nella sua fascia di età con 2:13.84, scenderà ancora in pista venerdì mattina.

È l’edizione del ritorno per la rassegna, che l’anno scorso era stata la prima manifestazione tricolore a essere fermata in seguito all’inizio della pandemia: una giornata in più (quattro anziché tre) con la prima dedicata agli “over 60” e tutti i record del “day 1” arrivano dai sessantenni. Al femminile, sul rettilineo del Palaindoor, l’altoatesina Renate Prast (Südtirol Team Club) con 8.96 toglie oltre due decimi al primato SF60 sui 60 metri di Umbertina Contini (9.17 nel 2011). Nei 60 ostacoli SF60 invece la ligure Daniela Fassi (Atl. Varazze) migliora se stessa: 11.15 per ritoccare il crono di 11.30 che aveva realizzato in febbraio a Casalmaggiore. Un primato SM60 anche dalla pedana dell’asta per merito di Marco Mastrolorenzi (Romatletica Footworks) che eguaglia il 3,70 di Hubert Indra versione 2018.

Sempre nell’asta, ma tra le donne, Carla Forcellini (Atletica dei Gelsi) tenta il record europeo indoor W60 con tre salti senza successo a 2,92. La misura vincente è quindi 2,70 per la romana, che nella scorsa stagione si era impadronita del primato continentale all’aperto con 2,87 nei campionati italiani all’aperto di Arezzo. Un’altra protagonista dell’atletica master, l’inossidabile Emma Mazzenga, non vuole mancare all’appuntamento. A 87 anni, la padovana dell’Expandia Atletica Insieme Verona si mette alla prova sui 400 metri in 1:54.97, a tre secondi dal suo limite mondiale W85 di due anni fa. Record italiano sfiorato di due centimetri per Silvia Vagnone Giacosa (Atl. Varazze) con 4,01 nel lungo SF60, ma non sono lontani dai primati nazionali anche Elena Fustella (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) in 5:33.13 nei 1500 SF60 e Aldo Del Rio (Road Runners Club Milano) che con 1:09.71 si porta a sei decimi dal suo recente crono sui 400 SM75.

DIRETTA STREAMING - A partire dalla seconda giornata, venerdì 19 marzo, i Campionati italiani master indoor di Ancona saranno trasmessi in diretta video streaming su www.atletica.tv.

MEDAGLIE ATLETI MARCHIGIANI (15)
ORO (5)
60 ostacoli SM65: Renzo Capecchi (Atl. Alma Juventus Fano) 11”29
Lungo SM65: Giovanni Feliciani (Atl. Fabriano) 4.21
Lungo SM70: Giuliano Costantini (Atl. Fossombrone) 4.40
Marcia 3000 SF70: Maria Pia Luchetti (Sef Macerata) 26’55”96
60 SF75: Anna Di Chiara (Nuova Atl. Sangiustese) 13”47

ARGENTO (5)
Marcia 3000 SM60: Giuseppe Palestini (Sef Stamura Ancona) 17’03”27
Lungo SM65: Renzo Capecchi (Atl. Alma Juventus Fano) 4.13
1500 SM70: Nazzareno Verdenelli (Sef Stamura Ancona) 5’59”71
60 ostacoli SM70: Armando Benedetti (Grottini Team Recanati) 13”97
Marcia 3000 SF60: Paola Santinelli (Sef Stamura Ancona) 21’07”16

BRONZO (5)
60 SM60: Enrico Ghidetti (Atl. Fabriano) 8”50
1500 SM60: Adrio Pierantoni (Atl. Alma Juventus Fano) 4’51”55
Asta SM60: Cesare Alesi (Collection Atl. Sambenedettese) 3.00
60 SM70: Livio Bugiardini (Sef Macerata) 8”60
60 SM75: Giancarlo Mariani (Atl. Trodica) 11”18

File allegati:
- Risultati


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate