Meeting San Giuliano, riparte la stagione

03 Settembre 2019

A Macerata il giavellottista Emanuele Salvucci conquista il premio intitolato al nonno Delio, sfiorando il record personale


 

Si rinnova allo stadio Helvia Recina di Macerata la tradizione del Meeting San Giuliano, arrivato all’edizione numero 31 e inserito nelle iniziative della festa patronale. Il miglior risultato tecnico maschile porta la firma di Emanuele Salvucci, che sfiora il primato personale nel giavellotto con una spallata a 64.61, appena due centimetri in meno rispetto al suo limite realizzato due anni fa. Un risultato di grande valore simbolico perché al lanciatore dell’Atletica Avis Macerata va il Memorial intitolato al nonno Delio Salvucci, storico vicepresidente nei primi dodici anni di vita della società, dal ’75 all’87. Tra le donne, ad aggiudicarsi il trofeo dedicato alla discobola Jessica Palmieri è la velocista Alessia Tirnetta (Studentesca Rieti Milardi), vincitrice dei 200 in 25”11 (-0.8) davanti alla 18enne Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona), a un soffio dal proprio limite con 25”35 (-0.8). Significativa nei 400 metri la presenza della primatista italiana under 20 Elisabetta Vandi (Fiamme Oro) che fa segnare il crono di 54”58 sul giro di pista. Negli 800 la pesarese Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata) precede l’osimana Angelica Ghergo (Team Atl. Marche), 2’17”76 contro 2’17”83.

Al maschile, nel mezzofondo, l’ascolano Stefano Massimi (Sef Stamura Ancona) conquista i 3000 in 8’36”37 ma alle sue spalle si migliorano i giovani Mamadou Barkinden Diallo (8’54”19) e Ndiaga Dieng (8’54”53), entrambi dell’Atletica Avis Macerata.

Sulle pedane dei salti, crescono i cadetti Eleonora Fazi (Sport Atl. Fermo) con 5.24 (+1.0) nel lungo e Tommaso Boriani (Sef Stamura Ancona), autore di un bel progresso a 3.50 nell’asta, mentre Ermes Mercuri (Atl. Castelfidardo Crimesi) supera 1.82 nell’alto. Doppietta nello sprint cadette di Sabrina Salvatori (Asa Ascoli Piceno) con 10”29 (+0.3) sugli 80 e 42”27 nei 300 metri, tra le ragazze ancora in evidenza Elisa Marini (Atl. Avis Macerata) che copre i 2000 di marcia in 10’00”61. Tornando alle gare assolute, l’allievo Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona) atterra a 6.74 (+0.5) nel lungo, invece nel disco 30.90 della compagna di club Francesca Marani nella gara vinta da Lucia Pettinari (Atl. Arcs Cus Perugia, 34.16). Assegnati i titoli regionali di prove multiple under 16 con i successi di Filippo Iurini (Atl. Osimo), 3335 punti nell’esathlon, e Ambra Compagnucci (Atl. Avis Macerata) che nel pentathlon totalizza uno score di 3149. La classifica finale del Trofeo Banca Macerata premia quindi l’Atletica Avis Macerata, società organizzatrice dell’evento, nei confronti di Sef Stamura Ancona e Atletica Fabriano. Presente alla manifestazione Alferio Canesin, assessore comunale allo sport, insieme a Giuseppe Scorzoso, presidente Fidal Marche, e Sandro Antognini, delegato Fidal Macerata.

File allegati:
- Risultati

Elisabetta Vandi (foto di Maurizio Iesari)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate