Memorial Serresi, trofeo alla Stamura

03 Luglio 2013

Grande partecipazione e tanti record personali nel meeting di Ancona

 

Non ha deluso le attese il Memorial Luigi Serresi, andato in scena al campo Italico Conti di Ancona nella serata di martedì 2 luglio. Un evento ricco di significati, visto che era la seconda edizione del meeting intitolato al dirigente che ha guidato l’atletica marchigiana come presidente del Comitato regionale Fidal, dal 2004 fino alla sua scomparsa avvenuta nel novembre 2011, e in molti hanno voluto esserci: più di 420 atleti impegnati, con tanti record personali stabiliti nel corso della manifestazione. Successo finale anche quest’anno per i padroni di casa della Sef Stamura Ancona, migliore club nella classifica a punti in base ai piazzamenti, al termine di un folto programma di gare a cui ha assistito la famiglia Serresi: la moglie Marisa, la figlia Simona, i nipoti Giulia e Tommaso. Presenti fra gli altri anche Germano Peschini, vicepresidente vicario del Coni Marche, e Andrea Guidotti, neo-assessore allo sport del Comune di Ancona, accolti da Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato regionale Fidal Marche.

La Tecno Adriatletica Marche ha invece conquistato il 4° Memorial Franco Consoli, per la società con il maggior punteggio secondo le tabelle federali, sommando le prestazioni delle categorie cadetti e assolute nel salto in alto per ricordare il noto tecnico anconetano. In chiave individuale, il Trofeo Marcello Salati ha premiato la migliore prestazione nelle gare di mezzofondo, quella del pugliese Aurelio Esposito (Cus Bari) che si è imposto con il tempo di 1’50”38 in una bella sfida sugli 800 metri nei confronti di Leonardo Zucchini (Atl. Civitanova), secondo in 1’51”67, e dell’ascolano Stefano Massimi (Atl. Riccardi), 1’53”19.

Molto interessanti anche i 5000 metri: fra gli uomini vittoria di Andrea Falasca Zamponi (Atl. Recanati) in 14’38”36 davanti all’under 23 abruzzese Daniele D’Onofrio (Atl. Gran Sasso), 14’38”41: per entrambi si tratta del record personale. Al femminile si migliora la promessa Valentina Talevi (Sef Stamura Ancona), prima in 17’31”22 togliendo quasi mezzo minuto al miglior crono in carriera, che si è lasciata alle spalle la vicecampionessa italiana juniores Elisa Copponi: anche l’elpidiense dell’Atletica Brescia 1950, cresciuta nell’Atletica Civitanova, firma il personal best con 17’46”96.

Il miglior risultato ottenuto da atleti master nelle prove di mezzofondo è il 19’37”16 sui 5000 metri di Rita Mascitti (Atl. Avis San Benedetto del Tronto), che ha ricevuto il “2° Memorial Patrizio Pasquinelli” da Cinzia Pasquinelli, sorella del giudice di gara venuto improvvisamente a mancare un anno fa.

Non finisce qui, perché nel salto in alto l’osimano Manuel Nemo (Tecno Adriatletica Marche) ritocca il primato personale con 2.04: un centimetro in più rispetto alla rassegna tricolore di Rieti, dove si è piazzato quarto. E poi sui 5000 metri di marcia la promessa Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi) scende fino a 22’13”64, mentre negli 800 femminili vinti da Giulia Renzini (Libertas Arcs Cus Perugia/2’17”49) c’è il personal best della junior Arianna Carbonari (Sef Stamura Ancona) con 2’18”00.

L’Atletica Avis Macerata è riuscita quindi a prevalere nel “2° Trofeo Energy Building”, basato sulle prove di 600 metri, alto, lungo e martello nelle categorie under 16. Sui 600 metri erano in palio anche i titoli regionali individuali cadetti, che hanno premiato Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), primo davanti a Simone Battistini (Asal Foligno), 1’29”31, Andrea Ciferri (Atl. Elpidiense Avis Aido), 1’29”80, e Riccardo Natali (Sacen Corridonia), 1’31”71, mentre lo scudetto femminile di categoria va a Sokhona Kebe (Sacen Corridonia) con 1’41”90 che ha preceduto Samira Amadel (Atl. Avis Macerata), 1’44”02, e Debora Baldinelli (Atl. Osimo), 1’44”94. In apertura di riunione, una gara paralimpica sui 100 metri con il successo di Riccardo Scendoni (Sport Atl. Fermo/Anthropos Civitanova) in 12”45 (-1.2).
 
IN TV - Una sintesi del “2° Memorial Luigi Serresi” di Ancona sarà trasmessa su TVRS Marche (canale 111 del digitale terrestre) sabato 6 luglio alle ore 20.00, con replica domenica 7 luglio alle ore 21.00.
 
RISULTATI
Uomini. 200 (vento -2.9): Claudio David (Us Aterno Pescara) 22”83 (-2.9); 800: Aurelio Esposito (Cus Bari) 1’50”38; 5000: Andrea Falasca Zamponi (Atl. Recanati) 14’38”36; alto: Manuel Nemo (Tecno Adriatletica Marche) 2.04; lungo: Riccardo Scendoni (Sport Atl.

Fermo) 5.90; triplo: Andrea Giuliodoro (Sef Stamura Ancona) 14.22 (+0.6); martello: Massimo Marussi (Carabinieri) 62.21; martello allievi: Emanuele Costantini (Nuova Atl. Lanciano) 56.85; marcia 5000: Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi) 22’13”64.
Donne. 200 (-1.1): Annalisa Torquati (Tecno Adriatletica Marche) 25”84; 800: Giulia Renzini (Libertas Arcs Cus Perugia) 2’17”49; 5000: Valentina Talevi (Sef Stamura Ancona) 17’31”22; alto: Francesca Pietroni (Atl. Avis Macerata) 1.58; lungo: Silvia Del Moro (Tecno Adriatletica Marche) 5.51 (+0.2); martello: Aurora Di Rocco (Aterno Pescara) 44.93; martello allieve: Viola Mignani (Gs Atl. 75 Cattolica) 41.47; marcia 5000: Giorgia Moriconi (Tecno Adriatletica Marche) 28’08”06.
Cadetti. 80 (-2.1): Alessandro Briga (Farnese Vini Pescara) 10”08 (-2.1); 600: Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) 1’29”24; alto e lungo: Nicola Bordi Gaye (Atl. Avis Macerata) 1.64 e 5.57 (+1.7); martello: Davide Perazzitti (Farnese Vini Pescara) 43.38.
Cadette. 80: Claudia Semplici (Atl. Recanati) 10”70 (-2.2); 600: Sokhona Kebe (Sacen Corridonia) 1’41”90; alto: Greta Morganti (Atl. Senigallia) 1.46; lungo: Giulia Antonelli (Atl. Avis Macerata) 4.96 (+2.2); martello: Alessia Beneduce (Atl. Ciro Quaranta Pescara) 46.61.
Ragazzi. 600: Michele Diletti (Atl. Recanati) 1’36”46; alto: Diego Caporicci (Atl. Fabriano) 1.50.
Ragazze. 600: Elisabetta Vandi (Atl. Avis Fano-Pesaro) 1’45”24; alto: Teresa Grandoni (Atl. Sangiorgese Tecnolift) 1.28.


La gara sui 600 cadetti vinta da Simone Barontini


Il podio dei 600 ragazze: Maria Cavalieri, Elisabetta Vandi, Sofia Paniccia


L'allieva Annalisa Torquati prima sui 200 metri (foto di Maurizio Iesari)


La premiazione finale, con Luca Martelli (responsabile sezione atletica Sef Stamura Ancona) che riceve il trofeo da Giuseppe Scorzoso (presidente Comitato regionale FIDAL Marche)

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: