Nalocca ok sugli ostacoli di Ancona

17 Gennaio 2015

Il carabiniere marchigiano vince in 7”98. Nel lungo femminile, Derkach 6.15 e Cestonaro 6.13

 

Entra nel vivo il 2015 dell’atletica indoor al Banca Marche Palas di Ancona. Nel terzo meeting nazionale dell’anno, sabato 17 gennaio, debutto stagionale sulla pedana del salto in lungo per Dariya Derkach (Aeronautica) che, dopo una serie di nulli, atterra a 6.15 con la sesta e ultima prova a disposizione. La campionessa italiana assoluta guadagna così il successo nei confronti di Ottavia Cestonaro (Forestale), oro del triplo agli Europei under 20 nel 2013, rimasta ad appena due centimetri con 6.13 per il secondo posto davanti alla neo-junior Valentina Kalmykova (Olimpia Atl. Nettuno), 5.68. Sui 60 ostacoli in evidenza John Mark Nalocca, perché il carabiniere di Centobuchi vince la batteria con 8”03 e nella finale corre in 7”98 ottenendo quindi un crono inferiore agli otto secondi, come non gli accadeva da quattro stagioni. Alle sue spalle crescono Luca Trgovcevic (Atl.

Studentesca CaRiRi), 8”03 per un decimo di progresso, e il compagno di club Simone Poccia con 8”09. Nel triplo invece la miglior misura di Daniele Cavazzani (Atl. Studentesca CaRiRi) arriva al primo salto che vale il personale indoor di 16.19, a precedere Riccardo Appoloni (Atl. Insieme New Foods Verona/14.82) e l’osimano Simon Nguimeya (Team Atl. Marche/14.74). Tornando agli ostacoli, fra i giovani 8”23 di Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata), tricolore allievi all’esordio nella categoria juniores, poi Leonardo Bizzoni (Atl. Studentesca CaRiRi/8”27), con l’altro reatino Stefano Santoprete al personal best di 8”23 nella gara under 18. Al femminile l’urbinate Daniela Spadoni (Sport Atl. Fermo) avvicina il suo miglior tempo in carriera con 8”82 in batteria, seguito da 8”93 in finale, mentre nel turno di qualificazione si piazzano Rachel Malamo (Atl.

Studentesca CaRiRi/8”86) e Ottavia Cestonaro, impegnata per l’occasione anche tra le barriere con 8”97 prima di chiudere la sua giornata con una terza gara: 1.66 nell’alto vinto da Alessia Palmaccio (Atl. Studentesca CaRiRi/1.70). Sui 200 metri si impone la junior sangiorgese Annalisa Torquati (Tam) che coglie il personale di 25”41 davanti a Betsy Torriente (Atl. Roma Acquacetosa/25”60), ma si fa notare anche il 26”00 dell’allieva Elisa Maggi (Atl. Fabriano), con la gara maschile vinta da Marco Emilio Gai (Pol. Rocco Scotellaro Matera) in 22”05. Chiusura con il mezzofondo: negli 800 metri 1’56”54 per Daniele Olivieri (E-Servizi Atl. Futura Roma) su Mohamed Abdikadar (Atl. Studentesca CaRiRi/1’56”56), in altra serie 1’56”79 al suo ingresso nella categoria allievi dell’atleta di casa Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), campione italiano cadetti dei 1200 siepi. Domani altri due meeting: giovanile e master al mattino, assoluto nel pomeriggio.


File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: