Nicoletti 17.97 nel peso di Ancona

24 Gennaio 2015

Brillano i giovani al Banca Marche Palas, record regionale per Barontini sui 1500 allievi

 

Entra nel vivo la stagione indoor al Banca Marche Palas di Ancona. Il terzo weekend di gare si apre infatti con un meeting ricco di risultati interessanti e molto partecipato: a livello assoluto la protagonista è Julaika Nicoletti (Forestale) nel getto del peso. La 26enne riminese ottiene un notevole 17.97 al secondo lancio, per incrementare di 80 centimetri il precedente personale al coperto (17.09 invece il suo miglior risultato in carriera outdoor). Con questa misura si porta al quinto posto nelle liste italiane in sala alltime, superando anche lo standard indicato di 17.50 per la partecipazione agli Europei indoor di Praga (5-8 marzo). Nell’impianto marchigiano, torna in gara nei 60 ostacoli Veronica Borsi (Fiamme Gialle) che corre la batteria in 8”34 e mezz’ora più tardi chiude la finale con il tempo di 8”40, al rientro dopo alcuni problemi fisici che l’hanno frenata nella passata stagione. Era dal 7 giugno dell’anno scorso che non scendeva in pista (sui 100hs all’aperto, 13”37 a Stettino), mentre è del 2013 il suo primato italiano indoor di 7”94, con cui si mise al collo il bronzo europeo.

Tante gare vedono in prima fila i giovani: Ayomide Folorunso (Cus Parma) abbassa il personale sui 200 metri con 24”29, che vale la seconda posizione nelle graduatorie italiane under 20 di sempre ad appena undici centesimi dalla miglior prestazione nazionale di categoria. In evidenza anche la compagna di club Desola Oki: appena entrata nella categoria allieve, fa segnare 25”25. Terzo crono per la junior sangiorgese Annalisa Torquati (Team Atletica Marche), al personal best con 25”27.

Nel peso allieve, si migliora due volte la pugliese Francesca Raffaello (Alteratletica Locorotondo) con 14.07 al terzo lancio e poi 14.28 in occasione del sesto e ultimo ingresso in pedana: ora è seconda alltime fra le under 18 con l’attrezzo da 3 kg. Sui 1000 metri, Yassin Bouih (Atl. Reggio) corre in 2’27”33 e diventa terzo delle liste italiane under 20. Dal triplo arriva invece il 15.82 dello junior Simone Forte (Fiamme Gialle), davanti alla promessa Antonino Trio (Cus Palermo) che atterra a 15.49.

Nei 1500 metri vinti in 3’55”86 da Simone Bernardi (Atl. Imola Sacmi Avis), splende l’atleta di casa Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) con il settimo tempo assoluto di 4’00”90 che è il nuovo primato regionale allievi. Seguito dal tecnico Fabrizio Dubbini, nella passata stagione si è laureato campione tricolore cadetti sui 1200 siepi. Un altro miglioramento stagionale per John Mark Nalocca: il carabiniere cresciuto nella Collection Atletica Sambenedettese si aggiudica la batteria dei 60 ostacoli in 7”97 e la successiva finale con 8”05, alle sue spalle il recanatese Andrea Cocchi (Atl. Biotekna Marcon) in 8”14. Tra le barriere si cimenta anche il campione italiano dell’alto Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle): 9”37 il suo crono. Nella gara juniores, progresso di Leonardo Bizzoni (Atl. Studentesca CaRiRi) con 8”14 e anche per Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata), tricolore allievi all’aperto nel 2014, che giunge a ridosso in 8”17. Vittoria marchigiana nei 1000 femminili per merito della junior Agnese Marucci (Tam) con 3’01”69. Nel lungo donne, 5.60 per la neojunior Valentina Kalmykova (Olimpia Atletica Nettuno), sugli 800 vince Giovanni Bellino (Fiamme Gialle) in 1’52”16. Domani altri due meeting, giovanile al mattino e assoluto nel pomeriggio.


File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: